Polizia, Centro sportivo Tor di Quinto: polemiche dopo esposto

Polizia, Centro sportivo Tor di Quinto: polemiche dopo esposto

Terremoto a Roma nel sindacato di polizia Pnfd: il segretario regionale del Lazio Mauro di Ceglie ed il segretario provinciale Floriana Misseri si sono dimessi e hanno deciso di aderire al Sap a seguito di un esposto relativo al Centro sportivo della Polizia di Stato di Tor di Quinto pubblicato ieri dal Fatto Quotidiano. “Noi in quella struttura ci lavoriamo – dice Floriana Misseri – e non possiamo condividere la faziosità e la strumentalità di una denuncia che il segretario nazionale di quello che ormai è il nostro ex sindacato, Filippo Bertolami, ha presentato al questore e al prefetto della capitale. A Tor di Quinto i problemi ci sono, come in tutti gli uffici di polizia italiani, ma le esagerazioni non servono a nessuno, se non a qualche giornale per vendere più copie”. Nell’esposto, infatti, si parla di impianti tecnologici e locali non a norma, al punto da inquinare l’adiacente fiume Tevere. Si fa riferimento, ad esempio, ai filtri per la depurazione delle piscine presenti nel Centro sportivo che sarebbero insufficienti e, conseguentemente, creerebbero problemi sia di inquinamento che di rischi sanitari per i frequentatori della struttura. L’esposto, che parla di costi e sprechi milionari, segnala poi anche problemi di sicurezza del complesso. Ci sono, inoltre, altri riferimenti relativi a eventi notturni organizzati in piscina e all’utilizzo di bevande alcoliche. Si racconta pure di “vessazioni” nei confronti di agenti che denunciano i problemi.

“Queste sono affermazioni prive di riscontro – affermano ancora Di Ceglie e Misseri –, chi le ha fatte deve assumersene la piena responsabilità. Noi adesso intendiamo tutelare realmente i colleghi, parlando dei problemi veri e non delle cose inventate. Anche per questo abbiamo deciso di aderire al Sap, un sindacato che ha sempre dimostrato di essere vicino, concretamente, agli interessi dei poliziotti”.

Si rafforza dunque nella nostra regione il Sindacato Autonomo di Polizia: “Conosco da tempo Floriana e gli altri sindacalisti – dice Francesco Paolo Russo, segretario regionale del Sap del Lazio –, sono convinto che potranno portare la loro esperienza, la loro professionalità e la loro passione nel nostro sindacato per tutelare al meglio i colleghi. Saremo in prima linea, come abbiamo sempre fatto, per denunciare i problemi degli uffici e dei presidi di polizia, a partire dal Centro sportivo di Tor di Quinto. Ma rifiutiamo la logica di chi, da perfetto sciacallo, vuole gettare fango e discredito sulla Polizia di Stato e sui suoi appartenenti. Gli amici del Pnfd stiano tranquilli. Tutti coloro che decideranno di passare con noi troveranno massimo appoggio e tutela. Troveranno, soprattutto, passione e onestà intellettuale”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi