Pippo Matino Bassmat Trio con il Special Guests Daniele Scannapieco

Pippo Matino Bassmat Trio con il Special Guests Daniele Scannapieco

Pippo Matino Bassmat Trio con il Special Guests Daniele Scannapieco – Domenica 16 Dicembre 2012 ore 22:00 Bar Italia Jazz Club di Cassino è di scena Pippo Matino Bassmat Trio con il Special Guests Daniele Scannapieco – Roger Biwandu

 

“…Groove, sonorità intriganti e originali e momenti melodici tipici del mediterraneo. L’utilizzo efficace e creativo di una particolare effettistica sul basso, contribuiscono alla creazione di una musica molto scarna, essenziale per l’appunto ma, allo stesso tempo, ricca di energia e di continue idee.”

 

Pippo Matino é considerato dalla critica nazionale ed europea tra i maggiori specialisti e virtuosi del basso elettrico. E’ probabilmente il bassista italiano che, negli ultimi 20 anni ,ha realizzato più Cd a suo nome e da co-leader, trovandosi a suo agio nel ruolo di band-leader per molti progetti originali da lui stesso creati: BASSA TENSIONE (VVJ)-ESSENTIAL TEAM( Alfa Music- Egea)-THIRD,JOE ZAWINUL TRIBUTE e BASSVOICE PROJECT (Wide Sound)-TRIO OSTIKO(VVJ)-TREE COOL CATS (Millesuoni Records). Ha collaborato con molti artisti internazionali quali Robin Eubanks, Stefano Di Battista, Billy Cobham, Horacio El Negro Hernandez, Mike Stern ecc.. Gli ingredienti di questo nuovo Trio sono quelli che da sempre lo caratterizzano: Groove, sonorità intriganti e originali e momenti melodici tipici del mediterraneo. L’utilizzo efficace e creativo di una particolare effettistica sul basso, contribuiscono alla creazione di una musica molto scarna, essenziale per l’appunto ma, allo stesso tempo, ricca di energia e di continue idee. Il repertorio vede in scaletta brani tratti dagli album ”Bassa tensione” ,“Essential Team”, “Third” di Matino ed alcune rielaborazioni di brani della tradizione jazz . I due elementi che lo affiancano nel BASSMAT Trio, sono al momento tra i più dotati tecnicamente e musicalmente in Europa, specialisti e virtuosi assoluti ciascuno del proprio strumento: il sassofonista Daniele Scannapieco(attuale membro stabile della band di Mario Biondi e del famoso quintetto jazz High Five) ed il batterista Roger Biwandu(batterista che ha militato per lungo tempo nella prestigiosa super band ” Joe Zawinul Syndicate”,ha collaborato ed inciso in studio con Jeff Beck, Marcus Miller, Sixsun . 

 

PIPPO MATINO (basso elettrico) 

 

Matino al basso elettrico suona il jazz, il funky, il blues, il rock e la musica leggera italiana; negli ultimi 20 anni, ha realizzato sia come solista che come co-leader, 7 Projects. Bassa Tensione (Vvj), Essential Team ( Alfa Music- Egea), Third, Joe Zawinul Tribute e Bassvoice Project (Wide Sound), Trio Ostiko(Vvj), Tree Cool Cats (Millesuoni Records). Nel 1993 produce il suo primo cd con la Via Veneto Jazz denominato ” Bassa Tensione”, che fu anche il primo per l’etichetta romana. Ha partecipato a diverse manifestazioni sul basso elettrico sia in Italia che in Europa dall’ Eurobassday di Verona al Guitar Show di Londra, Musikmesse Francoforte, Disma Rimini, Polland Bass Day, Bass Player Live di New York e di Los Angeles, Namm show di L.A, Sound Expo di Verona, Bologna Music Show, Meet di Milano, Sol Music di Palermo, Sgh di Milano. Alla Berklee College of Music di Boston nel 2006 ha tenuto una “masterclass”. Insegna basso elettrico al Conservatorio Nicola Sala di Benevento e in diverse strutture scolastiche Italiane. Con il chitarrista Rocco Zifarelli ed il batterista cubano Horacio “El Negro” Hernandez forma un trio Italo-Cubano. Ha suonato con gli Essential Team, altra band, dove si sono alternati i batteristi Pietro Iodice, Sergio Di Natale, Claudio Romano ed i sassofonisti Rosario Giuliani, Javier Girotto o Giulio Martino, Roberto Schiano (Skianovic) al trombone. Ha collaborato a diversi progetti jazz-rock e fusion in Italia : con Flavio Boltro – Road Runner, con Agostino Marangolo – Day by Day, con Ernesto Vitolo – Piano E Beat e Vintage Hands, con Francesco Bruno – El Lugar e Quarzarat, con Andrea Marchesini – Diffusioni, con Rocco Zifarelli – Lyndon , con Sergio di Natale – August, con Lello Panico – Fronne. Ha inoltre collaborato con diversi artisti tra cui Billy Cobham, Mike Stern, Stefano di Battista, Flavio Boltro, Horacio “EL Negro” Hernandez, Agostino Marangolo, Javier Girotto, Ronnie Cuber, Giovanni Imparato, Derek Wilson, Paco Sery, Rosario Giuliani, Lele Melotti. Al 2012 , con Rita Marcotulli , fa parte della gruppo “Us and Theme” progetto dedicato alla musica dei Pink Floyd.

 

DANIELE SCANNAPIECO (sax)

 

Nato a nel salernitano nel 1970,figlio d’arte, cresce a contatto con l’ambiente jazz prima campano e poi italiano ed europeo. Nel 1990,completa gli studi classici, conseguendo il diploma in clarinetto al Conservatorio di Salerno. Il 1991 è l’anno del trasferimento a Roma dove inizia a collaborare con quelli che sono considerati tra i musicisti di jazz più rappresentativi in Italia: R. Gatto, S. Sabatini, S. Di Battista, G. Tommaso, T. Scott, U. Fiorentino, E. Pietropaoli, Stefano Bollani, F. Bosso, D. Piana, F. Piana F. Boltro,  Danilo Rea, F.Sferra, D.Moroni. Numerose le collaborazioni con artisti stranieri quali: Henri Salvador, JoeLovano,H.Ruiz,G.Hutchinson,E.Reed;J.Locke,I.Coleman,D.D.Bridgewater. Intensa è l’attività live. Infatti, Scannapieco, è presente nelle programmazioni di jazz della maggior parte dei clubs e dei festivals in Italia e all’estero. Importante, professionalmente, i tre anni di tournee mondiale con la famosa cantante Dee Dee Bridgewater, che lo hanno visto esibirsi nei teatri più prestigiosi del mondo.Successivamente,Daniele è co-leader(insieme a Fabrizio Bosso) e fondatore di un quintetto che ha riscosso notevoli consensi di critica e pubblico: High Five 5et(con L.Tucci, T.Scannapieco e L.Mannutza) che ha all’attivo due dischi(“Jazz for more…”;”Jazz desire”) prodotti dall’etichetta Via Veneto Jazz, distribuzione EMI, e ben tre dischi registrati per la prestigiosa Blue Note/EMI, di cui uno registrato dal vivo al Blue Note di Tokyo. Consolidata, è anche la collaborazione con Nicola Conte con il quale ha suonato nei principali festivals d’Europa e inciso una serie di dischi. Scannapieco ha registrato un disco dal titolo omonimo,con l’etichetta francese Night and Day che include musicisti del calibro di A.Ceccarelli, E.Legnini, S.Di Battista. F.Bosso. Pubblicato(disp.da settembre’04) il secondo album, da leader, intitolato “Never more”(VVJ,distr.EMI), registrato con Greg Hutchinson,Ira Coleman,Dado Moroni,Fabrizio Bosso e archi. Del 2008 è l’album “Lifetime”,vincitore del premio “Italian Jazz Awards” nella sezione:miglior album. Rilevante è anche la collaborazione con il cantante Mario Biondi,con cui Daniele ha registrato tutti i dischi e fatto i tours dal 2006,anno della consacrazione di Biondi con l’album “Handful of soul”Classificato secondo per due anni consecutivi al Top Jazz(2002 e 2003),referendum indetto dalla rivista Musica Jazz,nella sezione “nuovo talento”,Scannapieco ha vinto nel 2003 il famoso premio europeo “Django d’or”(miglior giovane) e il premio Positano(miglior musicista campano) che includeva in giuria personaggi quali: G.Tommaso,R.Arbore,C.Pagnotta(dir.artistico di Umbria Jazz),F.Mandica(giornalista diMusica Jazz).Successivamente si è anche aggiudicato il premio “A.Balsamo”a Campobasso,quale miglior sassofonista. Inoltre,ha partecipato a diversi concerti organizzati da Umbria Jazz a New York ed a Porto Rico,in qualità di rappresentante del jazz italiano, alla spedizione in Australia per suonare al festival jazz di Melbourne.Tappa preceduta da una serie di concerti in Messico organizzati dall’Istituto di Cultura Italiano.Il tutto patrocinato dall’associazione”Umbria Jazz” che è stato ancora a New York dal 27 marzo’06.Scannapieco,infatti, ha suonato allo storico “Birdland”con il 4et di G.Tommaso. Poi, in Cina con Roberto Gatto special 5et. Numerosi sono i concerti in Giappone. Ricca anche la discografia di Scannapieco, impegnato in incisioni importanti, da Henri Salvador a Dee Dee Bridgewater; da Paco Sery a Gatto, Boltro, Giovanni Tommaso(Apogeo) e tanti altri. Ancora a giugno 2010 la registrazione del sesto album degli ”High Five 5et”.Album intitolato “Splitckik”, pubblicato dalla Blue Note Japan. Conoscenza della tradizione e del linguaggio moderno fanno di Scannapieco un musicista eclettico, che riesce ad esprimere concetti musicali talvolta articolati e complessi sempre in modo semplice.

 

 

ROGER “Kemp” BIWANDU (batteria)

 

Nato in un taxi il 25 Dicembre del 1972, originario dello Zaire (ora Repubblica Democratica del Congo), Roger “Kemp” Biwandu si innamora della batteria alla fine degli anni Settanta, influenzato dai Police e dai californiani TOTO, visto che i rispettivi batteristi Steward Copeland e Jeff Porcaro furono i primi a rivoluzionare il modo di suonare dell’epoca. Roger prese il nomignolo di Kemp in onore del suo idolo Shawn Kemp, genio americano della pallacanestro. Ha iniziato la sua carriera internazionale in età precoce (18 anni) suonando con grandi jazzman del calibro di John Stubblefield (RIP), James Williams (RIP), un giovane Mark Turner e Biréli Lagrène. Le sue capacità incredibili lo hanno portato a collaborare con una miriade di artisti, tra i quali: Joe Zawinul (RIP), Marcus Miller, Frank McComb, Pierre Vassiliu, Dee Dee Bridgewater, Womack & Womack, Tribal Jam, Jeff Beck, Jennifer Batten, Mario Canonge, Jacques Higelin, Andy Narell, John Beasley, Steve Stevens, Bobby McFerrin, gli Hanson, Sixun, Chris De Burgh, I Muvrini, Ultramarine, ecc .. Attualmente in tour con il grande cantante del Mali Salif Keita, Roger ha all’attivo due lavori discografici: “ Influences” e “From Palmer” (nome del suo quartiere alla periferia di Bordeaux). Roger “Kemp” Biwandu è orgogliosa di essere endorser delle batterie GRETSCH, Piatti ZILDJIAN, VIC FIRTH Drummsticks, pelli REMO, STAGG causa Drum e PUMA Francia.

 

Tra i nomi annunciati nel Mese di Dicembre figurano: Max Amazio,  Alessandro Fedrigo, Nicola Fazzini, Roger Biwandu, Daniele Scannapieco, Pippo Matino, Tomeka Reid e numerose altre formazioni. Il programma completo è visibile sulla pagina facebook dell’Associazione “Jazz e Libertà”.

La programmazione prevede concerti ogni Sabato con inizio alle ore 22:00 e ad INGRESSO LIBERO!!!

INGRESSO LIBERO – PRIMA CONSUMAZIONE OBBLIGATORIA EURO 5,00 – Gradita la PRENOTAZIONE.

Informazioni:                                                                                                                                  

Bar Italia Jazz Club

Corso Della Repubblica 106, Cassino (FR)

uscita autostrada A1: Cassino

Tel.: 3898817023

e-mail: jazzeliberta@gmail.com

Associazione culturale ” Jazz e Libertà”

e-mail: jazzeliberta@gmail.com

Twitter: www.twitter.com/JazzeLiberta

Per seguirci su Facebook:  www.facebook.com/jazze.liberta

Direttore artistico: Francesco Mascio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi