Una pedalata in palcoscenico per produrre Raggi di luce

Una pedalata in palcoscenico per produrre Raggi di luce

Sarà in scena martedì 10 febbraio al “Cuminetti” di Trento il terzo spettacolo dell’edizione 2014/2015 della rassegna SCAPPO A TEATRO, organizzata dal Centro Servizi Culturali S. Chiara e riservata ad un pubblico di bambini e di adolescenti. La Compagnia “La Baracca Testoni Ragazzi” presenterà «RAGGI DI LUCE», uno spettacolo che intende sensibilizzare al risparmio energetico e all’uso di energie sostenibili. Il sipario si alzerà alle ore 9.00 per i ragazzini del secondo ciclo della scuola primaria. Alle 10.00 è programmata invece una rappresentazione riservata ai bimbi del terzo anno della scuola materna e a quelli del primo ciclo della scuola primaria.

 

«RAGGI DI LUCE», ovvero energia in movimento. Tre personaggi su due ruote intraprendono un viaggio surreale per illuminare il mondo in modo diverso. Si mettono in sella ad una bicicletta e, pedalando, riescono ad accendere un’abat-jour e ad illuminare una strada o una stazione da cui parte un treno. Lo spettacolo, inserito nel calendario della rassegna SCAPPO A TEATRO, organizzata dal Centro Servizi Culturali S. Chiara, sarà in scena al “Cuminetti” di Trento martedì 10 febbraio. Scritto e interpretato da Andrea Buzzetti, Luciano Cendou e Giada Ciccolini per la regia di Valeria Frabetti, «RAGGI DI LUCE» è basato su una drammaturgia luminosa in cui, per accendere la luce, bisogna trasformare la propria energia pedalando su biciclette che fungono da generatori. Dopo aver raccontato storie con lampadine, fari e interruttori, il percorso di ricerca “La Luce e il teatro” condotto dalla Compagnia “La Baracca – Testoni Ragazzi” compie un nuovo passo: quello verso l’energia sostenibile. Un’occasione per sensibilizzare anche i più piccoli al tema del risparmio energetico, continuando a stupire e a trasmettere il piacere di giocare con la luce.
«I raggi sono le mie gambe. I pedali sono i miei piedi. Una volta raggiunta, la velocità giusta mi trasporta come una corrente invisibile, che non si ferma più. È bello andare in bicicletta tutto il giorno. Ma la notte? La notte, basta accendere la luce!» Sono parole che potrebbero essere pronunciate da ciascuno dei tre protagonisti di questo spettacolo che ha debuttato in occasione dell’iniziativa “M’illumino di meno”, giornata mondiale del risparmio energetico, ed è inserito in un progetto formativo proposto dal Centro Servizi Culturali S. Chiara in collaborazione con il Museo della Scienza di Trento. Dopo aver coinvolto nel novembre scorso gli insegnanti in un incontro sulle tematiche del risparmio energetico, nelle prossime settimane si terrà presso il MUSE un laboratorio che vedrà i ragazzi impegnati in attività di tinkering, un modo di sperimentare la scienza attraverso attività di costruzione che valorizzano la creatività. Si intende promuovere in questo modo, anche nei più piccoli, l’arrangiarsi innovativo, sviluppando soluzioni improvvisate e stimolando ingegnosità e senso pratico. Piccoli circuiti elettronici, legno, carta e inchiostro conduttivo saranno gli strumenti utilizzati per favorire l’educazione alla creatività e al ragionamento. Martedì 10 febbraio il sipario del Teatro Cuminetti si alzerà su «RAGGI DI LUCE» alle ore 9.00 e alle ore 10,00. (F. L.)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi