Oh Padre! Lo spettacolo ancora in scena fino a fine marzo al Teatro Due di Roma

Oh Padre! Lo spettacolo ancora in scena fino a fine marzo al Teatro Due di Roma

Un mese di spettacoli per capire i due mestieri più difficili: quello di padre e quello di figlio.

Il comportamento di un padre che ricadute avrà sulla vita dei suoi figli? Autoritari o indifferenti, i gentitori che “sbagliano” possono segnare anche fisicamente l’esistenza dei propri figli. La Compagnia LABit porta in scena due monologhi, le confessioni di due figli minati nella mente e nel corpo da due padri non proprio esemplari. Da una parte la Lettera al padre di Franz Kafka (che nella vita come nelle sue opere ha reso sufficientemente bene le manifestazioni fisiche della sofferenza interiore); dall’altra Tommy di Giuseppe Manfridi, storia di un giovane uomo con un invalidante problema psicosomatico: starnutisce ogni 6 secondi esatti. Due voci differenti in due intense interpretazioni dell’attore e regista Gabriele Linari.


COMPAGNIA LABit

presenta

TOMMY

 

di Giuseppe Manfridi
diretto e interpretato da
GABRIELE LINARI
musiche originali
JONTOM
videografica
CRISTIANO PINTO
Luci
FLAVIO TAMBURRINI

Tommy è un giovane uomo con un problema: starnutisce ogni sei secondi esatti. Sempre. Ovunque. Solo in un luogo riesce a calmarsi, nella sua tana, nel guscio che lo protegge: il suo sgabuzzino. Nascondiglio e albergo di ricordi, questo stanzino è il luogo da cui Tommy racconterà la sua storia fatta di illusioni e delusioni, di paure, di amori.

Un’infanzia solo apparentemente comune, inizio di un’esistenza tormentata. Tommy si confiderà con voi e imparerete a conoscere questo giovane uomo tenero, buffo e a tratti disperato. Un monologo ironico e intenso al tempo stesso, nella brillante scrittura di Giuseppe Manfridi, uno dei più prolifici e rappresentati autori contemporanei.

Gabriele Linari affronta questa figura tenera e misteriosa che si svelerà dal buio di uno sgabuzzino, un altro figlio segretamente tormentato, nell’eterna lotta tra ciò che siamo e ciò che saremmo potuti diventare.

 

Teatro Due Roma 
teatro stabile d’essai
“NON ABBONATEVI… SCEGLIETECI!”
Vicolo dei due Macelli, 37 (M Piazza di Spagna)
Tel. 06/6788.259 – fax 06/6793.349
teatrodueroma@virgilio.it – www.teatrodueroma.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi