Offre duecento euro ai militari, in manette un nomade per tentata corruzione

Offre duecento euro ai militari, in manette un nomade per tentata corruzione

Offre duecento euro ai militari, in manette un nomade per tentata corruzione – Stava tranquillamente passeggiando nella borgata Borghesiana, nel quartiere capitolino di Tor Bella Monaca, un giovane 20enne serbo di etnia nomade, in compagnia di un amico, quando è stato fermato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Frascati durante un posto di controllo alla circolazione stradale.

I militari, dopo aver accertato l’identità del giovane ed aver controllato i documenti della macchina – una porsche panamera turbo – immediatamente facevano notare all’autista che lo stesso si trovava alla guida di una macchina non compatibile con la patente da lui posseduta, il giovane ha preso quattro banconote da 50 euro ed inserite nel passaporto le ha offerte ai militari sperando di riuscire a corromperli.

I Carabinieri come immediata risposta hanno arrestato il giovane per istigazione alla corruzione e, oltre a sequestrare i soldi, hanno sequestrato la potente autovettura del valore di circa 160.000 euro.

L’arrestato, giudicato in direttissima è stato condannato ad 1 anno e 4 mesi di reclusione: la prossima volta ci penserà bene prima di tentare di corrompere i militari dell’Arma.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi