Natalio Mangalavite e Martin Bruhn sul palco de la Casa del Jazz Festival

Natalio Mangalavite e Martin Bruhn sul palco de la Casa del Jazz Festival

Natalio Mangalavite e Martin Bruhn sul palco de la Casa del Jazz Festival – Venerdì 19 luglio alle ore 21, la Casa del Jazz Festival presenta:NATALIO MANGALAVITE & MARTIN BRUHN. La musica folk argentina e il jazz. Brani popolari della tradizione folkloristica e temi originali proposti in maniera elegante e raffinata. Melodie e armonie semplici, elaborate con passione e sentimento. Presentazione ufficiale del Cd Juego per l’etichetta Camilla Records. La musica folk argentina e il jazz.

Brani popolari della tradizione folkloristica e temi originali proposti in maniera elegante e raffinata. Melodie e armonie semplici, elaborate con passione e sentimento. Canti antichi, ritmi poco conosciuti danno a chi ascolta “JUEGO” una sensazione di “abbraccio sonoro” che fa bene all’anima. Natalio e Martin (amici fraterni) giocano, e da sempre ascoltare o vedere due che giocano e si divertono è una cosa bella. Quindi non solo tango c’è in Argentina. Una parte importante della cultura nazionale la occupa la musica folkloristica, che è quella che lega tutto il resto dell’America Latina. Nel brano Rosa Rosa Paolo Fresu interviene con il suo flicorno e la sua arte s’integra perfettamente col duo. Un disco fatto con amore, voluto e lottato.

 

Natalio Mangalavite

Pianista, percussionista, cantante, arrangiatore e compositore. Latin jazz, pop, etnofolk ed elettronica. Nato a Cordoba in Argentina, di origini siciliane, figlio d’arte (entrambi i genitori pianisti), studia canto e musica nella sua città e piano classico al Conservatorio.

Lascia la sua terra nel ‘82 alla ricerca di nuovi orizzonti di vita e sonori. A Rio de Janeiro fa la prima sosta, capisce che la sua latinità può sostenerlo anche fuori dal Sudamerica e decide di arrivare in Europa. Vive a Madrid e a Las Palmas dove studia e lavora con i musicisti locali nella Compagnia Canaria de teatro. Breve sosta anche nel Senegal dove studia percussioni afro.Le sue radici siciliane lo spingono a visitare l’Italia, paese che non lascerà fino ad oggi.

Lavora e vive dal 1985 a Roma. Ha suonato e arrangiato per Ornella Vanoni per più di vent’anni. Ha fatto televisione e suonato nelle orchestre. Ha  suonato  in diversi  gruppi jazz e latin  “Tercero Mundo” insieme  Javier Girotto e “El Negro” Horacio Hernandez. Cirimìa. Insieme a John Arnold, Gianni Savelli e Massimo Bottini i primi gruppi jazz. Televisione 🙁 Fantastico, Domenica In, Sanremo…) Insegnante di canto e musica nel programma “Operazione Trionfo” insieme a Miguel Bosè, “Superstar” e tante altre.

Numerose collaborazioni sia nel pop che nel jazz. Le più note sono con: Javier Girotto, Peppe Servillo, Fabrizio Bosso, Alfredo Paixao, Martìn Bruhn, Carlos Buschini, Avion Travel, Michele Ascolese, Paolo Fresu, Barbara Casini, Fabio Concato, Monica Demuru e molti altri.

Ha inciso diversi cd a suo nome e tante collaborazioni: “Colibrì” con Javier Girotto, “L’amico di Cordoba”, “Futbol” con Girotto e Peppe Servillo, “Sol” con i Latin Mood e “Vamos” con Girotto, Bosso, Bulgarelli, Tucci e Marcozi, “Madre Tierra” con Buschini, Bruhn, Casini.

E ancora ”Influence” e “I mercati dell’alba” con il Dj Pieraja, “Luis y Miguel” con Michele Ascolese. La musica di Natalio Mangalavite è di matrice latina con tante influenze.

L’Argentina in primo luogo, dopo il Brasile, l’Uruguay, l’Italia, l’impressionismo francese, il flamenco. Un musicista suona quello che è: la sua vita, quello che mangia, quello che beve, l’amore. Natalio cerca di trasmettere proprio quello. La sua esperienza di vita nella musica.

 

Martin Bruhn (batteria, percussioni e voce)

 

Nato a Cordoba Argentina nel 1976, da bambino studia batteria e percussioni con Fernando Caballero. Nel 1998 arriva a Nueva York per studiare con Satoshi Takeishi e Portiniho. Nel 2001 si trasferisce a Madrid  dove vive attualmente.

Ha suonato e registrato dischi con i migliori rappresenti della musica folk e folk-jazz  argentina, artisti come Julieta Venegas, Raul Carnota, Najwa Nimri, Lisandro Aristimugno, Tomas Gubitsch, Carlos Aguirre, Quique Sinesi, Susana Rinaldi, Pablo Sbaraglia, Juan Carlos Caceres, Javier Girotto, Natalio Mangalavite, Ariel Roth, Walter Malosetti, Duo Presagio, Fernando Egozcue, Olivier Kerourio, Ariel Prat, Joe Vasconselos, Minino Garay, Ara Malikian, Antonio Najarro Jazzing Flamenco, Ismael Serrano, Pasion Vega, luis pastor, Otros Aires, Mavo Diaz  e altri ancora.

 

 

INGRESSO euro 10

Casa del Jazz: viale di Porta Ardeatina, 55 Roma

Info: 06/704731

www.casajazz.it

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi