MedFilm Festival, il programma del 25 ottobre con la kermesse cinematografica della Capitale

MedFilm Festival, il programma del 25 ottobre con la kermesse cinematografica della Capitale

Continuano le proiezioni della diciottesima edizione del MedFilm Festival, la  più antica kermesse cinematografica della Capitale, fondata e diretta da Ginella Vocca, che si tiene fino al 28 ottobre a Roma, tra Casa del Cinema, Auditorium Conciliazione e Istituto Cervantes e che rinnova l’appuntamento con i protagonisti del Cinema del Mediterraneo.

Il programma di domani – giovedì 25 ottobre,  prevede alla Casa del Cinema, in sala Deluxe alle ore 14:00, il lungometraggio in concorso Archeo diretto dal regista sloveno Jan Cvitkovič (Bread and Milk; Gravehopping): una donna cade dal cielo e si addormenta. Anche un uomo arriva dal cielo e si guarda intorno, confuso… Cvitkovič sarà quindi protagonista in sala Volontè alle ore 18:30 di un incontro pubblico con Damjan Kozole, uno dei più affermati e premiati registi sloveni che venerdì sera riceverà dal Medfilm festival il Premio alla Carriera 2012. Alle ore 16:00, proiezione del lungometraggio algerino in concorso Le repenti, di Merzak Allouache, che sarà replicato, alle ore 20:00, alla presenza dell’attrice protagonista, Adila Bendimerad. Il film racconta di un giovane jihadista che lascia le montagne per tornare al suo paese e nel clima generale di perdono e concordia civile, il giovane si costituisce alla polizia e consegna le armi. Riceve un’amnistia e diventa un repenti, un pentito. Ma la legge non riesce ancora a cancellare i crimini e per il giovane inizia un periodo di violenza, segreti e manipolazioni. Alle ore 18:00, per la Vetrina Slovenia, proiezione di Izlet, di Nejc Gazvoda. Alle ore 22:00, la città di Napoli è al centro della proiezione di Le cose belle, ultima opera dei registi Agostino Ferrente e Giovanni Piperno, che saranno presenti alla proiezione. I due, già acclamati autori del doc L’Orchestra di Piazza Vittorio, raccontano quattro vite di giovani ragazzi napoletani a confronto nella Napoli piena di speranza del 1999 ed in quella paralizzata di oggi.

Sempre alla Casa del Cinema, ma in sala Kodak, a partire dalle ore 11:00, la rassegna dei Cortometraggi – Sguardi dal futuro propone 5 lavori provenienti da Turchia, Israele, Libano, Giordania e Italia (con Wake, di Sante Sabbatini). A seguire, due lavori della sezione Corti dalle carceri, con Al di là del muro, di Tilde Di Dio, girato nel carcere di Enna e La porta aperta…racconti dal carcere, di Roberta Di Casimirro, girato nel carcere di Frosinone.  Alle ore 16:30, la rassegna del concorso internazionale di cortometraggi per il Premio Methexis: tra questi, il giordano Faces, di Said Najmi, docu-fiction su una famiglia beduina nel deserto di Petra, divisa tra tradizione e innovazione; ma anche il marocchino The cord, di Lakkimi Farid, la storia di una donna che si perde nel dedalo delle strade di Fés, dopo aver abbandonato il proprio figlio. Alle ore 18:30, nell’ambito del concorso Doc Open Eyes, i documentari selezionati dal regista Gianfranco Pannone: si parte con l’iraniano My home, di Mohsen Amiryousefi, che racconta, in chiave autobiografica, la difficoltà di acquistare una casa a Teheran. Alle 19:30 sarà proiettato il backstage del film in concorso Archeo, diretto da Jan Cvitkovič. Alle ore 20:00 il regista sloveno Damjan Kozole presenterà al pubblico il suo documentario The long vacation, le storie di tre persone cancellate dai registri ufficiali della repubblica slovena nel periodo della sua nascita. Ancora senza uno status giuridico nel febbraio del 1992, a oltre otto mesi dalla proclamazione dell’indipendenza e come altre 20mila persone nel Paese, i tre sono cittadini cosiddetti “cancellati”… Alle ore 22:00, infine, la regista francese Clémence Ancelin presenta al pubblico il suo debutto nella regia di un documentario, Habiter/Contruire, che racconta la speranza per una vita migliore ed il progresso che incombe nel cuore del deserto del Ciad, dove una società francese ha iniziato la costruzione di una strada asfaltata.

Tutti i film sono proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano e inglese

Biglietti
CASA DEL CINEMA
SALA DELUXE INGRESSO  – 4 euro
SALA KODAK INGRESSO – 3 euro
ABBONAMENTO PER 15 INGRESSI  – 15 euro

INSTITUTO CERVANTES
INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi