MARIA PIA DE VITO  mind the gap  al KE NAKO

MARIA PIA DE VITO mind the gap al KE NAKO

Mercoledi 27 aprile al Ke Nako, Maria Pia De Vito con il suo progetto “Mind the gap”.Ospite il percussionista Michele Rabbia.

Mind The Gap segna una tappa significativa nella piena maturità artistica di Maria Pia De Vito. Le tessere del mosaico disegnato con i precedenti dischi, in particolare So Right e Diálektos, ma anche Songs from the Underground, diretto antecedente di questo lavoro, giungono ad unirsi in un quadro polimorfo quanto ben definito nelle diverse componenti che alimentano le corde vocali ed emozionali della vocalist napoletana.

Quadro definito ma aperto all’enigma: il gap nominato nel titolo è lo spazio, la frattura, la sospensione, l’esitazione tra un pensiero e l’altro, tra due emozioni, tra due strade che si aprono, ma che nello stesso tempo si intrecciano in modo tenace. Spazi aperti, nodi allentati si avvertono fin dal primo brano, “Mind the Gap,” in cui la ritmica di Claudio Filippini al piano, Luca Bulgarelli al basso e Walter Paoli alla batteria si muove in un contesto spaziale a tre dimensioni, fatto di rimpalli, attese, traiettorie incrociate.

 

Basta scorrere i brani e i loro autori per rendersi conto che la De Vito ha voluto scommettere sui contrasti e sulla loro congiunzione: da Betty Carter, alla quale è dedicato il primo pezzo, a Björk, il cui “Hidden Place” chiude il disco. Da Tim Buckley, la cui splendida ballad “Song to the Siren” è interpretata con l’accompagnamento delicato del piano di Filippini, a Jimi Hendrix: una graffiante e nel contempo evanescente “If Six Was Nine”

 

INFO: 06 4465780

www.kenako-online.com

 

ingresso 5 euro

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi