L’Atelier di Giuliana Silvestrini, la mostra personale dal 19 al 20 gennaio 2019 a Monterotondo

L’Atelier di Giuliana Silvestrini, la mostra personale dal 19 al 20 gennaio 2019 a Monterotondo

L’Atelier di Giuliana Silvestrini, la mostra personale dal 19 al 20 gennaio 2019 a Monterotondo – Giuliana Silvestrini apre il suo Atelier nel centro storico di Monterotondo, in via Fabio Filzi 40, con una personale che rappresenta la sintesi del suo percorso artistico e di vita.

“Le sue opere nascono sempre da un progetto e, non a caso, anche stavolta l’artista ha scelto per questa mostra qualcosa d’intimo che dovrà essere la sigla della sua casa-studio. Il tema di fondo, infatti, è quello che lei stessa chiama “caos segnico”, ammettendo la funzione catartica che per lei assolve l’arte, via attraverso la quale è solita dare ordine a ciò che ordinato, per sua natura, non è: l’umana angoscia esistenziale. Il magma di pensieri, il rifiuto della morte, il contrasto tra bene e male, tra buono e cattivo in questa mostra abbandonano la loro tragicità, si trasfigurano dando luogo ad un’immagine di Giuliana Silvestrini che è quella che tutti conoscono: un’artista entusiasta della vita, spontanea, giocosa.

Dei tre quadri principali, in Metamorfosi I colpisce, attraverso il giallo, l’arancio e i segni neri, il vitalismo titanico dell’artista. In Metamorfosi II tale vitalismo si stempera in un grigio di sottofondo, colore che nascendo dalla fusione di tutti i colori, è capace di sublimare il disordine primordiale. In Metamorfosi III l’azzurro che sfonda lo spazio fa pensare al desiderio di oltrepassare il limite umano, desiderio che solo l’arte può esaudire dando vita a ciò che l’artista immagina: l’infinito.

Per questa esposizione sono presenti altre opere eseguite con linguaggi differenti (carta incollata su tela), affini per il tema trattato, quale il caos primordiale, o se vogliamo, la disarmonia prestabilita: vi dominano, infatti, entità realizzate con un tessuto grafico ingarbugliato – potremmo dire un gomitolo – che nello spazio rimangono indipendenti o si toccano o, addirittura, si fondono tra di loro.

Come in un vero percorso catartico l’esposizione si conclude con delle xilografie in cui, invece, l’ordine viene evocato – ed invocato – attraverso delle linee orizzontali che ricordano uno spartito musicale, emblema dell’armonia universale che la Silvestrini riesce a riprodurre con la sua arte sottile e raffinata.” (Gloria Zarletti)

Giuliana Silvestrini lavora tra Roma e Monterotondo (Roma) suo luogo d’origine. Biologa, counsellor in arteterapia, ha conseguito la laurea magistrale in Pittura presso l’Accademia delle Belle Arti di Roma; si esprime in pittura in modo “informale”; nelle sculture/installazioni, in dialogo con la pittura, si ritrovano tracce del tempo, storie minime, memorie, identità. Attenta al “recupero”, utilizza abiti usati, reti da pesca in disuso, pentole vecchie e frantumi di pane secco. Si avvale di differenti media, dai video alle elaborazioni sonore, in un’arte neo-concettuale, che in una dimensione spazio/temporale tende al principio fondante di “opera aperta”. Tra le principali mostre personali: 2017 – Ri-tratti, La Scala d’oro, Premio della Giuria, Roma. 2016 Se tradere, Caffetteria del Chiostro del Bramante, Roma. 2015 Non posso farne a meno, Villa Aldobrandini di Frascati, Roma. Tra le principali mostre collettive: 2018 “Trairamidellarte”, Tarquinia, VT; Premio Spoleto Art Festival, Tiny Biennale, Temple University, Roma. 2017 Tiny Biennale, Temple University, Roma. 2016 Oltre i libri, Biblioteca Angelica, Roma; “Elate Memories”, Lavagna (GE); “La bestia e la bella”, Studio S–Arte Contemporanea, Roma.“Nexus”, Rome Art Week 2016. 2015 “Varco”, L’Aquila; “Lembi, Aperture e Profanazioni”, Roma; “Incontri Musicali. Musica ed immagini”, Montefiascone; “Cultura ovvero Food Art”, Studio S–Arte Contemporanea Roma; 2013 “Artfair”,Padova“; “Contaminazioni”, Teatro dell’Orologio, Roma; “In teatro” Sala Petrolini, Castel Gandolfo, Roma; “Autoritratto” Accademia delle Belle Arti di Roma, Roma; 2012 “Artemisia” Accademia delle Belle Arti di Roma, Roma; “Festival del verde e del paesaggio”, Accademia delle Belle Arti di Roma presso l’Auditorium, Roma; “Satura Arte Collection, Genova; “Enigma”, Magma Museo di Roccamonfina (Caserta); “La parola rivelata” Palazzo dei Papi, Viterbo; 2011 “Documenta Film Festival”, Accademia delle Belle Arti di Roma, Sezze Romano, Roma; “People” Associazione Magma Mediterraneo, Palermo; “Il Muro 1989-2009”, mostra itinerante al Mikalojus Konstantinas Čiurlionis National Art Museum, Kaunas (Lituania) e Genova (Italia). Riconoscimenti: 2018 Premio Spoleto Art Festival; 2017 Artista selezionato da Premio Combat, Livorno; 2016 Premio “oltre i libri”, Biblioteca Angelica, Roma; Premio Borgo presso La scala d’oro, Roma; 2015 Vincitrice di Borsa per ricerca artistica tra allievi Accademie Belle Arti d’Italia, Società Umanitaria, Milano; 2013 Artista selezionato da premio Celeste; 2011 Vincitrice Concorso Lune di primavera, Perugia.

INFO

L’Atelier di Giuliana Silvestrini
Mostra personale
Via Fabio Filzi 40 – presso La Piazza del Duomo
Monterotondo (RM)

Dal 19 al 20 Gennaio 2019

Orari: 11.00 – 20.00

Giuliana Silvestrini
www.siscia.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi