La Festa dell’Unità di Bologna accoglie i Massimo Volume

La Festa dell’Unità di Bologna accoglie i Massimo Volume

Dopo oltre 60 concerti in tutta Italia e un concerto a Londra, la band bolognese concluderà il lungo tour di “Cattive Abitudini” (album uscito per La Tempesta dischi lo scorso ottobre) con un live speciale all’Estragon SummerFestival. Come support ci saranno ancora una volta i Bachi da Pietra, con i quali hanno realizzato uno split nel corso dei primi mesi del 2011.

 

I Massimo Volume festeggiano anche due importanti riconoscimenti come miglior live italiano per il circuito KeepOn e come miglior band italiana per la giuria della Rete Dei Festival (questo premio verrà consegnato a fine settembre a Faenza nell’ambito delle serate Supersound).

 

Un anno speciale per la band, il 2011, visto che quest’anno è uscita anche la prima biografia, a firma di Andrea Pomini (Arcana Editrice).

 

I Massimo Volume si sono formati nel 1991 a Bologna e hanno all’attivo sei dischi: “Stanze” (Underground records, ’93), “Lungo i bordi” (Wea, ’95), “Da qui” (Mescal, ’97), “Club Privé” (Mescal, ’99), la colonna sonora del film “Almost blue” (Cecchi Gori 2001) di Alex Infascelli e il live “Bologna nov. 2008” (Mescal, 2009). Sempre nel 2008 per il Museo del cinema di Torino hanno rimusicato il film La caduta di casa Usher di Jean Epstein. Nel 2010 è uscito “Cattive Abitudini”, “un disco popolato: di personaggi, di citazioni, di luoghi – scrive la band. – Ossessionato dal tempo, attaccato al presente, è un disco che ha fretta, anche nei suoi momenti più dilatati. Il paesaggio che crea è un paesaggio mosso, urbano e domestico, di grandi spazi ed esili coatti: il nostro monotono sublime come scrive Robert Lowell, racchiudendo in una sola frase (troppo bella per non essere rubata) il senso di continua scoperta che ci riserva la quotidianità”. Un disco registrato in presa diretta in una villa sull’argine del Po, utilizzando solo macchine analogiche (più per una questione affettiva che per scelta ideologica).

 

Accanto al  nucleo originale – Emidio Clementi (autore dei testi, voce e basso), Egle Sommacal (chitarra) e Vittoria Burattini (batteria)-  c’è da segnalare l’ingresso nel gruppo di Stefano Pilia alla chitarra, già presente nel live ‘Bologna novembre 2008’.

 

Mercoledì 7 settembre sarà dunque l’ultima occasione per ascoltare brani nuovi e vecchi, prima di un periodo di stop in cui la band proseguirà la produzione di un nuovo album, previsto per la fine del 2012.

 

Una serata davvero speciale, da non perdere, che avrà inizio alle ore 22.

 

L’ingresso al concerto è gratuito con Summer Card, la speciale tessera che si può acquistare alle casse e che al costo di 5 euro dà diritto ad assistere a 9 concerti.

 

Read more: www.massimovolume.it  /    www.myspace.com/volumemassimo

 

Gli appuntamenti musicali, tutti gratuiti, della Festa dell’Unità per mercoledì 7 settembre si terranno alle ore 22 alla Republica Negra Salsodromo, dove è atteso Dj Robby, alle 22,30 al Tirar Tardi Caffè, dove sul tema del fine vita si esibiranno con musica e parole Francesca Fornario, Daniele Ornatelli, Corrado Accordino, Sarah Demagistri, Alberto Turra e Davide Tedesco, infine all’Arci Jazz Club, dove alle ore 23 è atteso il Gabriele Deiana 4et, con Gabriele Deiana (chitarra), Alessandro Altarocca (piano), Stefano Senni (contrabbasso), Giancarlo Bianchetti (batteria). Al termina del concerto, come ogni sera è prevista una jam session.

 

Per informazioni sugli spettacoli della Festa: www.festaunita.pdbologna.org

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi