La Big Bubbling Band guidata da Franco Micalizzi a L’Asino che Vola

La Big Bubbling Band guidata da Franco Micalizzi a L’Asino che Vola

Domenica, 20 marzo, alle ore 21, sul palco de L’Asino che Vola arriveranno le colonne sonore del grande cinema con il concerto della Big Bubbling Band guidata da Franco Micalizzi. In programma tutte le più celebri composizioni dei film che hanno segnato la carriera di Micalizzi, da “Lo chiamavano Trinità” a “Italia a mano armata” e moltissime altre.

 

Ci sono artisti che seguono le tendenze, le mode, e sono veloci ad assimilarle; ce ne sono altri che invece questi codici, questi stili, li creano. FRANCO MICALIZZI è tra questi ultimi. Compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra, Micalizzi è colui il quale ha contribuito come nessun altro in Italia alla nascita, lo sviluppo e il rilancio di quella che è stata ribattezzata Pulp Music, nata nei lontani anni settanta grazie a pellicole di polizieschi come Il cinico l’infame il violento, La banda del gobbo, Roma a mano armata, Napoli violenta e moltissimi altri, e rivalutata dopo il successo planetario di Pulp Fiction di Quentin Tarantino.

Franco Micalizzi nasce nel 1939 a Roma, dove compie i suoi studi musicali ed inizia poi la sua attività professionale.

Nel 1970 riceve l’incarico di comporre la sua prima colonna sonora; il film é

“LO CHIAMAVANO TRINITA'” diretto da E.B.CLUCHER, con Terence Hill e Bud Spencer. Questo film che, come é noto, riscuote un successo strepitoso sia in Italia che all’estero, inaugurando l’inizio di una nuova serie di Western all’italiana, decreta l’ingresso di FRANCO MICALIZZI nel novero dei compositori di Colonne Sonore.

A questo film ne seguono molti altri. E’ nel 1974 che compone la musica de

“L’ULTIMA NEVE DI PRIMAVERA”, il cui tema conduttore balza ai primi posti della Hit Parade discografica sia in Italia che all’estero, confermandolo compositore di successo.

Tra le decine di film di cui ha curato le colonne sonore vanno menzionati certamente:

“IL PIATTO PIANGE” (dal romanzo di P. Chiara) – Regia di Paolo Nuzzi

“ALLA MIA CARA MAMMA…” – Regia di Luciano Salce

“GIOVANNINO” (dal romanzo di Ercole Patti) – Regia di Paolo Nuzzi

ed una nutrita serie di films polizieschi, tra cui:

“NAPOLI VIOLENTA” – “IL CINICO,L’INFAME E IL VIOLENTO” –  “DA CORLEONE A BROOKLYN” – “ROMA A MANO ARMATA” – tutti diretti da Umberto Lenzi

“DELITTO A PORTA ROMANA” – “DELITTO SULL’AUTOSTRADA”

“IL FICCANASO” – diretti da Bruno Corbucci.

Nel 1975 e poi nel 1978 MICALIZZI si reca negli Stati Uniti dove compone e registra le colonne sonore di “BEHIND THE DOOR” (titolo italiano: CHI SEI?) e “THE VISITOR” (titolo italiano: STRIDULUM).

Tra le Colonne Sonore da lui composte altri due successi: “NATI CON LA CAMICIA” e “NON C’E’ DUE SENZA QUATTRO”, entrambi diretti da E.B.Clucher con Terence Hill e Bud Spencer.

Ed ancora il film di produzione americana:

“THE CURSE” (La Maledizione) – diretto da David Keith con Claude Akins, Will Wheaton and John Schneider.

La sua attività comprende anche diverse collaborazioni con la RAI per le musiche di alcune importanti  fiction come “ALBERT E L’UOMO NERO”, le 100 puntate della Serie Televisiva: “PASSIONI”  su RAIUNO,   il film televisivo in due puntate: “UN FIGLIO A META’ ” regia di Giorgio Capitani con Gigi Proietti andato in onda su RAI DUE.

Sempre con la RAI. la sua collaborazione musicale al varietà televisivo “DOMENICA IN” nel 1979 con Corrado e nel 1986 con Elisabetta Gardini.

Molte sono anche le sigle composte da Micalizzi per famosi cartoni animati  da LUPIN a TRIDER G 7 – UFO DYAPOLON e più di recente la sigla della serie TRANSFORMERS e le musiche del film a cartoni animati “BEN TORNATO PINOCCHIO”.

Nel 2006 Micalizzi ha composto la musica del corto VIC diretto dal debuttante figlio si Silvester Stallone, Sage, scomparso prematuramente poche settimane fa.

 

Nel 2005 Micalizzi ha formato un’orchestra di 18 elementi la BIG BUBBLING BAND con la quale ha iniziato a tenere, con crescente successo, una serie di concerti nel corso dei quali la Band esegue le sue numerose colonne sonore ed in particolare i temi dei “polizieschi all’italiana” degli anni 70 e 80, molto richiesti da un pubblico di appassionati (tra questi il regista Quentin Tarantino che di recente ha inserito nella colonna sonora del film GRINDHOUSE – A PROVA DI MORTE la versione originale del tema del film ITALIA A MANO ARMATA). Inoltre, molti artisti HIP HOP in Italia e sopratutto negli USA utilizzano campionamenti tratti dai suoi temi polizieschi per brani “Rap” di successo.

Da ricordare I concerti della Band alla Casa del Jazz di Roma il 24 Ottobre del 2005 ed a Firenze, nella settecentesca Villa delle Pavoniere, durante l’ultimo “Pitti Uomo”. In particolare va segnalato il concerto tenuto al ROLLING STONE di Milano il 30 Maggio 2006 che ha riscosso notevole successo ed al quale hanno partecipato vari artisti Hip Hop come rapper, DJ, Breakdancer. Tra i nomi presenti quella sera Deda MD, Colle Der Fomento, The NextOne, Don Caos, Funky Turi AkA Calabro Nove, Speaker Dee Mo.

Per il suo contenuto innovativo questo concerto è stato ripetuto a grande richiesta al TEATRO PALLADIUM di Roma il 20 Dicembre del 2006

Da ricordare la partecipazione, come direttore d’orchestra, allo show TV di Canale 5 “PANARIELLO NON ESISTE”.

Nel 2012 pubblica “VELENO” di cui parlano tutte le principali testate nazionali, dal Venerdì de La Repubblica a Ciak al Fatto Quotidiano, da “Sette” del Corriere della Sera, a XL, da L’Unità a Rockerilla a Rumore; Rai 5 Cooltour gli ha dedicato un lungo servizio; Radio 2 Moby Dick  gli ha dedicato una lunga intervista; Radio Capital “Sentieri notturni” un’intera puntata.

QUENTIN TARANTINO, nel suo ultimo film “Django Unchained” ha scelto per la seconda volta un suo tema, quello di “Lo chiamavano Trinità”, come brano di chiusura del film.

JOVANOTTI nel suo ultimo tour “Lorenzo negli stadi” ha utilizzato il tema originale di “Lo chiamavano Trinità” come  brano di apertura dei suoi concerti”.

Nel 2013 esce “MIELE”, sempre firmato insieme alla Big Bubbling Band. Il disco viene presentato in numerose trasmissioni radio  – RADIO 2 – “WAKE UP REVOLUTION”, RADIO 24 “SOUNDCHECK”, RADIO 1 “SHOWCASE”, TG1  – “L’INTERVISTA”, e viene recensito da numerose testate tra cui L’UNITÀ, IL FATTO QUOTIDIANO, RUMORE, BLOW UP, IL TIRRENO, VOGUE UOMO.

ONDANUOVA 1, il nuovo Cd di Franco Micalizzi è uscito il 4 novembre 2014. Questo particolare progetto musicale ha ospiti come il tastierista JEFF LORBER, il sassofonista ERIC MARIENTHAL, il trombettista FABRIZIO BOSSO ed il bassista JIMMY HASLIP, oltre al batterista CRISTIANO MICALIZZI, figlio d’arte, che ha anche prodotto il disco. Il mood di tutto il lavoro è quello di un tributo alla musica che Micalizzi ama al pari del jazz e del funk; la musica brasiliana, in particolare la bossanova, e il soul. Il risultato è un lavoro che in quindici tracce crea suggestioni ed emozioni, ricordi un artigiano che da oltre 50 anni crea musica destinata a rimanere nel tempo.

 

Domenica 20 marzo ore 21

Via Antonio Coppi 12/d – Roma

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi