L’augurio dell’ANLA a tutte le donne

L’augurio dell’ANLA a tutte le donne

In occasione dell’8 marzo, Giornata Internazionale della Donna, ANLA, Associazione Nazionale Seniores d’Azienda,  nel formulare a tutte le donne un sincero e partecipato augurio, intende ribadire la necessità impellente di scelte e di iniziative che possano rivolgersi  alle problematiche della famiglia e alle pari opportunità in tema di ruoli nella famiglia, nel Volontariato, nella vita associativa anche con riferimento alla presenza delle donne nei vari livelli di responsabilità.

 

I Seniores d’Azienda desiderano a tal proposito promuovere e sostenere nei vari ambiti una politica di contrattazione specifica per la conciliazione lavoro-famiglia, che preveda espliciti rinvii alla contrattazione di II° livello, e a favorire lo sviluppo di azioni di  sostegno alle politiche di welfare, alla rappresentanza di genere e alla cultura della non violenza.

 

A parere dell’ANLA, assume valenza particolare la strategia del maggiore coinvolgimento della donna a tutti i livelli del contesto  sociale quale  frontiera di rafforzamento dei  Valori  della Tutela dei diritti dei  Seniores e delle donne dell’ANLA, nella convinzione che tale strategia porti nel mondo della famiglia e del lavoro un punto di vista nuovo, capace di produrre vantaggi e valore aggiunto per le donne, gli uomini e la società nel suo insieme.

 

All’interno dell’ANLA si è costituita una sezione operativa chiamata “Famiglia e Pari Opportunità”, istituita dalla Presidenza nazionale dell’Associazione nell’ambito degli affinamenti organizzativi avviati in concomitanza con quanto preannunciato al Convegno nazionale di Bergamo “Anziani, una risorsa per il Paese” dello scorso ottobre.

 

Tale sezione, dove operano le consigliere donne elette al Consiglio nazionale dell’Associazione dall’Assemblea elettiva del 18 ottobre 2013, ha delineato le linee essenziali del programma operativo che si propone di stimolare un più determinato impegno delle donne oltre che nella vita associativa dell’ANLA, anche nel contesto esterno per la salvaguardia del principio di parità uomo-donna, uno degli obiettivi prioritari della “Strategia della nostra Associazione” e principio cardine della Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea.

 

Non v’è dubbio che, per le nuove generazioni, il grande tema della conciliazione tra lavoro e vita privata, tra realizzazione professionale e dimensione personale, rappresenti una delle sfide più rilevanti ed è anche su questo obiettivo che l’ANLA  intende, nel riaffermare la centralità del tema, impegnarsi per superare ostacoli, pregiudizi, anacronismi culturali che persistono sia nel mondo del lavoro che nella vita familiare.

 

E’ obiettivo dell’Associazione pertanto farsi carico di sviluppare una particolare azione volta ad incrementare il valore del lavoro femminile, a favorire  percorsi di maggiore presenza  e affermazione della donna in tutti i settori operativi, a migliorare i sistemi di protezione sociale per diminuire i rischi  di emarginazione delle  donne, ad abbattere tutte le forme di violenza basate sull’identificazione di genere.

 

Con questo spirito la nostra Associazione, sostenuta e sollecitata dall’attività delle donne ANLA, si adopererà per fornire il proprio determinante contributo per un significativo migliorativo cambiamento ritenendo che tutte le realtà operative non possano astenersi dalla necessità di riconoscere alle donne la considerazione che meritano ovunque chiamate ad operare.

 

L’impegno concreto di tutta l’ANLA  contribuirà a migliorare il contesto nel quale viviamo, nella costruzione del Bene Comune .

 

Un cordialissimo augurio alle donne da parte di ANLA.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi