Joyce Yuille e Michael Rosen a la Casa del Jazz Festival

Joyce Yuille e Michael Rosen a la Casa del Jazz Festival

Joyce Yuille e Michael Rosen a la Casa del Jazz Festival – Martedì 16 luglio ore 21, Casa del Jazz Festival presenta: JOYCE YUILLE & MICHAEL ROSEN Una voce inconfondibile,un sax ipnotizzante; due performer straordinari che non hanno bisogno di presentazioni. Un nuovo progetto con un gruppo superlativo. Le radici New Yorkesi di Joyce Yuille e Michael Rosen, due padroni da palcoscenico prendono il sopravvento in questo nuovo gruppo, pieno d’influenze provenienti dalle più grandi tradizioni della “Black Music”: il Jazz, il Soul, il Blues e il Funk. Insieme, hanno scelto un repertorio emozionante e vario, arrangiata esclusivamente da Rosen per sfruttare al meglio la voce sofisticata e grintosa di Joyce. A condividere il palco sono tre musicisti più “grooving”, ciascuno un virtuoso indiscusso del proprio strumento.

 

Gospel, soul, blues e jazz: questo è il background di Joyce Yuille, artista di New York, ed entertainer di altissimo livello. Le sue doti vocali sono in grado di colpire anche lo spettatore più raffinato, ma allo stesso tempo comunicano a tutto il pubblico, la grande energia e passionalità di questa cantante… Si ricorda la sua prima vera esibizione all’età di 10 anni durante uno spettacolo di Natale nella scuola elementare di fronte ad un pubblico numeroso. Rimanendo molto impressionata dal suo timbro vocale in così tenera età, la sua maestra di musica la incoraggia a continuare nel migliorare la voce. Quello fu il momento in cui capì che la musica doveva rappresentare la parte fondamentale della sua vita. A 15 anni entra in una delle più prestigiose scuole di New York, Fiorello Laguardia High School Of The Music & Performing Arts divenuta poi famosa nel mondo con il film “Saranno Famosi “e fu lì dove iniziò i suoi veri studi musicali.

Joyce è cresciuta tra il jazz della ”Grande Mela” e l’ambiente delle chiese Gospel. Lo stile e la classe che la contraddistinguono, l’hanno portata a trasferirsi a Parigi dove ha vissuto per alcuni anni lavorando anche come modella.

E’ stata estremamente influenzata dai vari generi di musica come R&B, gospel, classico, jazz e musica latina, (è nata a 500 metri dall’abitazione del re di mambo, il leggendario Tito Puente). La sua ammirazione per cantante del calibro, Billie Holiday, Etta James, Sarah Vaughn e la sua preferita Phyllis Hyman, alla quale è stata paragonata vocalmente. Queste influenze l’hanno aiutata a creare uno stile personale al quale s’ispirano soltanto una manciata di nuove vocalist femminili d’oggi. All’età di 18 venne in contatto con un pianista e cominciò a cantare con il suo trio in vari locali di New York. Qui maturò una grande esperienza nel comunicare con il pubblico a livello professionale.

Dopo il primo anno di College, si allontanò dalla musica per intraprendere la carriera di modella. Entrò nel mondo della moda nel 1985 e fece il suo primo viaggio in Europa.

Rimase a Parigi per un anno lavorando come indossatrice, con molto successo, prima di ritornare a New York. Poi decise di estendere i suoi Copyright©JoyceE.Yuille 2011

orizzonti e nel 1989 si recò in Italia. Trasferitasi a Milano per lavorare di più nella moda, non fu mai pienamente soddisfatta dell’attività svolta.

Fu un piccolo miracolo incontrare due musicisti italiani che stavano cercando una cantante e quello fu il momento di riprendere la strada giusta.

Tuttavia la musica ha sempre rappresentato per Joyce l’energia vitale e negli anni la sua carriera di cantante è cresciuta al punto di portarla sul palco con i grandi nomi internazionali del panorama Soul,Jazz e Pop. Ha avuto l’opportunità di lavorare con artisti nazionali ed internazionali ben noti come Randy Crawford, Ron, Laura Pausini, Elio e Le Storie Tese, Ronan Keating, Toto Cotugno, Andrea Mingardi e moltri altri.

E’ stata sullo stesso palco come corista con artisti di fama italiana come Al Bano, Renato Zero, Umberto Tozzi, Antonella Ruggeri, Enrico Ruggeri e I Pooh. Con artisti di fama internazionali come Sister Sledge e Dee Dee Bridgewater e nel ambiente jazz italiana con artisti ben noti come Flavio Boltro, Sandro Gibellini, Gianni Giudici e tanti altri.

Ha partecipato come corista e solista alla tournée di Paolo Conte, “Razmataz” nel 2002. Nell’estate 2004 inizia la sua collaborazione come corista nelle tournee di Gloria Gaynor di quale ha avuto un ruolo fissa per sette anni e esibisce come corista di Donna Summer per il 20° anniversario di Dolce & Gabbana autunno 2005.

Vi sono state inoltre una serie di apparizioni alla televisione italiana, Canale 5 (la 1° e 2° edizione di Note di Natale, condotta da Lorella Cuccarini dove ha esibito la sua voce come solista nella sigla dello spettacolo insieme a Randy Crawford. Il Gran Galla Della Pubblicità), la Rai (Lo Zecchino D’Oro, La Grande Notte Del Lunedi Sera, Domenica In con Andrea Mingardi), E’ Presente alla 54° edizione del Festival di Sanremo come corista di Andrea Mingardi e della Blues Brothers Band con la canzone E’ La Musica.

Joyce continua a dimostrare la sua bravura nell’ambiente della musica jazz e blues lavorando con i migliori musicisti jazz di fama nazionale, partecipando ai festival come Umbria Jazz Festival, Treviso Blues Festival, MARAJAZZ 14° Festival Internazionale di Musica Jazz in Basilicata e la 4° edizione del Donne In Jazz, Al World Festival on the Beach in Sicilia/ New Jazz Festival On The Beach (Sicilia), Festival Di Torrechiari, Alma Jazz Festival, Ferrara in Jazz con la partecipazione del DAMS Jazz Orchestra, 5 edizioni del Rapperswill Blues & Jazz Festival, Modena Jazz Festival, Jazz Sotto Le Stelle (Modena) ISEO JAZZ 2011, MITO Settembre Musica 2011 e numerosi festival blues all’estero. Si è esibita su palchi come Baluardo Della Cittadella (Modena), The Corner-Inverness Live (Treviso), BP Club (Zagabria), Bravo Caffè (Bologna), La Scuderia (Bologna), La Salumeria Della Copyright©JoyceE.Yuille 2011

Musica (Milano) per il MITO 2011 (biglietti esauriti) e si è esibita al Blue Note (Milano) nel 2011 davanti ad un pubblico numeroso (biglietti esauriti)… “SOLD OUT”! …. E tanti altri club ed eventi europei.

Joyce è una solista dalla voce calda, raffinata e ricca di sfumature che interpreta non solo Jazz ma anche Soul e Funk con la classe di un’ artista che ha vissuto in prima persona il jazz metropolitano di New York, l’energia delle chiese Gospel e le influenze melodiche Europee.

 

 

 

Michael Rosen- sax/ arrangiamenti: Nato nel 1963 ad Ithaca, nello stato di New York, Michael frequenta la Berklee School of Music, dove vince una borsa di studio, seguendo corsi con Gary Burton, tra gli altri. Gia autore di 5 cd nel 2010 al 2011 Michael si impegna e registra ben 4 cd nuovi. Primo tra questi è un lavoro di Jazz Brasiliano, TRICOLOR, con ospiti illustri come Nelson Faria, e”Press Escape to Begin”, un cd di Jazz/Funk Elettronico con special guest trombettista Randy Brecker. Le composizioni di Michael sono state trasmesse piu volte, sia da Radio Rai 3 che da Radio Popolare, ed alcuni suoi brani sono incluse nei cd che accompagnano le riviste “Musica Jazz’, e “JazzMagazine”, entrambe delle quali hanno dedicato delle interviste a Rosen di svariate pagine. Alcuni colllaborazioni: Sarah Jane Morris, Mike Stern, Bobby McFerrin e La Scala Orchestra Soloists, Enrico Rava, Franco D’Andrea, Mina, Renato Zero, Adriano Celentano, Giorgia. Biografia: www.michaelrosenmusic.com

 

Ettore Carucci – piano/keys/electronic effects: , pianista jazz e compositore, ha iniziato a suonare il pianoforte all’età di quattro anni. Diplomatosi in pianoforte classico, ha avuto le sue prime esperienze artistiche nel 1989 con un’Orchestra Jazz locale “Taras Jazz Forum” e con un quintetto Jazz composto di veterani del jazz tarantino. Nel 1993/94 ha frequentato il seminario di “Siena Jazz” e “Umbria Jazz” vincendo due borse di studio. Ha approfondito lo studio del Jazz con i pianisti Danilo Rea, Ray Santisi, Paul Schmelling. Alcuni collaborazioni: Tony Scott, Bob Mintzer, Rachel Gould, Sarah Jane Morris, Eddy Palermo, Sonny Fortune, Lincoln Goines, Paolo Fresu, Carlo Atti, Max Ionata, Attilio Zanchi, Javier Girotto, Robertinho De Paula, Robben Ford, Alan Farrington, Dario Deidda, Roberto Gatto, Fabrizio Bosso, Tullio De Piscopo, Tiziana Ghiglioni, Roberto Ottaviano, Anne Ducros ©copyright JAM 2011

 

John B. Arnold – drums: Un New Yorker per eccellenza, John B. Arnold e’ un batterista/compositore di concezione modernissima con una technica spaventosa, un gusto ecletico ed energetico. Alcuni collaborazioni: Gary Thomas, Matthew Garrison, Greg Osby, Kenny Garret, Antonio Faraò, Maurizio Giammarco.

 

Alfredo Paixao – electric six-string bass: Virtuoso del basso eletrico a sei corde, nato a Rio de Janeiro, ha fiancheggiato Pino Daniele per oltre dieci anni. Inoltre, ha collaborato con artisti come: Rene Toledo, Ornella Vannoni, Dionne Warwick, Don Grusin, Otmaro Ruiz, Vinnie Colaiuta, Horacio “El Negro” Hernandez, Billy Cobham, Chiara Civello, Mike Manieri

 

INGRESSO euro 10

 

Casa del Jazz: viale di Porta Ardeatina, 55 Roma

Info: 06/704731

www.casajazz.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi