Incontro e presentazione dei libri del regista Eugenio Barba a la Casa dei Teatri di Roma

Incontro e presentazione dei libri del regista Eugenio Barba a la Casa dei Teatri di Roma

Incontro e presentazione dei libri del regista Eugenio Barba a la Casa dei Teatri di Roma – Casa dei Teatri – giovedì 21 febbraio ore 12.30

In occasione del progetto “Odin Teatret a Roma”, che vede la straordinaria compagnia danese presente per un mese in città coinvolgendo diversi teatri, spazi della cultura e università, la Casa dei Teatri ospita un incontro – presentazione dei libri scritti dal regista e fondatore Eugenio Barba e dalle attrici Roberta Carreri, Iben Nagel Rasmussen e Julia Varley.

L’incontro è condotto dal prof. Franco Ruffini.

A partire da La conquista della differenza. Trentanove paesaggi teatrali (Bulzoni editore), Barba costruisce un teatro-mondo descritto nella sua verità e vastità, voce sempre instancabile e alla ricerca di una profonda motivazione esistenziale e pratica. Artista che ha profondamente segnato il teatro del secondo Novecento fino ad oggi, Barba è il solo ad aver tenacemente lavorato in tutti i campi della cultura teatrale. Ferdinando Taviani, nella sua presentazione al volume di Barba, La conquista della differenza. Trentanove paesaggi teatrali, consiglia al lettore di introdursi nel libro anche partendo dall’ultima pagina, L’epilogo è una domanda, che si chiude così: «Come trasmettere una memoria viva, fatta di tensioni e di contraddizioni, non edulcorata e patinata dal passare del tempo?».

Con lui, Roberta Carreri nel libro Tracce. Training e storia di un’attrice dell’Odin Teatret (Il Principe Costante edizioni), rivive le tappe del suo percorso all’interno dell’Odin, dalle prime esperienze nel teatro di strada alla scoperta delle tradizioni performative asiatiche, dall’attività pedagogica al processo di creazione dei personaggi fino alla nascita degli spettacoli.

Il cavallo cieco. Dialoghi con Eugenio Barba (Bulzoni editore), è il libro di un’attrice, Iben Nagel Rasmussen che è anche una scrittrice;  opera di memoria non placata, costruita attraverso il dialogo con il suo regista raccontando  gli spettacoli dell’Odin Teatret.

Infine, il lavoro e l’esperienza di Julia Varley che parlerà di Pietre d’acqua. Taccuino di un’attrice dell’Odin Teatret (Ubulibri), un vero e proprio taccuino di domande soggettive e di pratica personale al femminile,  un exemplum che connette passato e presente, nomi, racconti, storie.

I quattro autori dialogheranno  col pubblico a partire dalle immagini e dalle parole scaturite dai loro racconti e dai loro libri.

 

L’Odin Teatret, fondato a Oslo nel 1964 da Eugenio Barba, Else Marie Laukvik e Torgeir Wethal, è una delle  più longeve compagnie  teatrali della scena internazionale. Il progetto “Odin Teatret a Roma” li vede protagonisti, dal 16 febbraio al 17 marzo 2013, di un ricchissimo programma di spettacoli, incontri. dimostrazioni di lavoro, seminari. In allegato il calendario consultabile anche su www.teatrovascello.it

 

In collaborazione con il Teatro Vascello-Coop. La Fabbrica dell’Attore Onlus

 

 

 

CASA DEI TEATRI

Villa Doria Pamphilj – Villino Corsini

Roma – Largo 3 giugno 1849 (angolo Via S. Pancrazio – ingresso Arco dei Quattro Venti)

ore 10.00 – 17.00 dal martedì alla domenica | fino al 31 marzo, ore 10-17; dal 1 aprile, ore 10-19

 

INFOLINE 060608 – 0645460693 www.casadeiteatri.culturaroma.it; www.comune.roma.it/cultura

Ingresso Libero

 

Sponsor di Casa dei Teatri

 Banche Tesoriere di Roma Capitale: BNL gruppo BNP Paribas, UniCredit, Monte dei Paschi di Siena

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi