Il volto inedito del cinema italiano

La pecora nera di Ascanio Celestini

Dal 13 maggio al 15 giugno alla Casa del Cinema di Villa Borghese

la mostra della 14ª edizione del concorso nazionale per fotografi di scena, che raccoglie

le migliori foto scattate sui set dei film e delle fiction italiane delle ultime stagioni

 

Gli attori italiani del piccolo e del grande schermo immortalati in pose inedite fra un ciak e l’altro, mentre seguono le indicazioni del regista, al lavoro con la troupe o in un attimo di riposo sul set. Dal 13 maggio al 15 giugno 2011 la Casa del Cinema di Villa Borghese – struttura promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio, per la direzione artistica di Caterina d’Amico e la gestione di Zètema Progetto Cultura – ospita la mostra della 14ª edizione del concorso nazionale CliCiak. Il concorso è dedicato a fotografi di scena italiani e stranieri attivi sui set dei film e delle fiction italiane delle ultime stagioni ed è promosso dal Centro Cinema Città di Cesena, che da oltre un decennio dedica una particolare attenzione al fuoriscena cinematografico.

 

La mostra, curata da Antonio Maraldi e Angela Gorini, raccoglie 40 scatti a colori e in bianco e nero realizzati da altrettanti fotografi che hanno lavorato alle produzioni cinematografiche e televisive degli ultimi tre anni. In mostra, fra le altre, le foto vincitrici del concorso scattate sui set di Il figlio più piccolo di Pupi Avati (autore Andrea Catoni), La passione di Carlo Mazzacurati (autore Chico De Luigi), Armandino e il Madre di Valeria Golino (autore Gianni Fiorito), Una vita tranquilla di Claudio Cupellini (autore Angelo R. Turetta), La prima cosa bella di Paolo Virzì (autore Paolo Ciriello), Matrimoni e altri disastri di Nina Di Maio (autore Simone Martinetto), La nostra vita di Daniele Luchetti (autore Emanuela Scarpa), Gorbaciof di Stefano Incerti (autore Gianni Fiorito), La pecora nera di Ascanio Celestini (autori Maila Iacovelli e Fabio Zayed).

A indicarli è stata la giuria di esperti composta dal fotografo Franco Bellomo, dal critico Cesare Biarese, dalla photo editor Viviana Gandini, dallo storico Claudio Pastrone e dal regista Giuseppe Piccioni

 

Unica iniziativa nel suo genere, nell’arco di oltre 10 anni CliCiak ha portato alla ribalta il nome di eccellenti fotografi di scena (tra i più ricorrenti Marina Alessi, Philippe Antonello, Chico De Luigi, Gianni Fiorito, Francesca Martino, Stefano C. Montesi, Umberto Montiroli, Gianfranco Salis, Angelo R. Turetta,) che hanno saputo rinnovare un’importante tradizione figurativa del cinema italiano. Insieme a loro, giovani fotografi emergenti, che ogni anno trovano in CliCiak un’importante vetrina per fare conoscere e apprezzare il loro lavoro in tutta Italia e anche all’estero.

 

Quest’anno le foto pervenute al Centro Cinema per il concorso sono state 1.300 e sono andate ad arricchire un fondo di oltre 11.000 fotografie di scena partecipanti alle 14 edizioni di CliCiak, e un archivio di oltre 100.000 fotografie di scena del Centro Cinema, fra foto storiche, fondi e donazioni di importanti nomi della fotografia di scena di ieri e di oggi.

di Cristina Gatta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi