Il Teatro Bertolt Brecht di Formia approda in Albania

Il Teatro Bertolt Brecht di Formia approda in Albania

Il Teatro Bertolt Brecht di Formia approda in Albania. Dal 21 Settembre al 4 Ottobre la carovana del Teatro Bertolt Brecht di Formia, officina culturale della Regione Lazio, arriva in Albania all’interno del festival internazionale del teatro per ragazzi “I Teatri del mondo” promosso dalla compagnia Teatri Comunicanti di Fermo diretta da Marco Renzi.

 

Da venticinque anni, l’evento si realizza a Porto Sant’Elpidio nella parte sud della Regione Marche, rappresentando la più grande e longeva manifestazione italiana dedicata al teatro per l’infanzia e la gioventù nel mondo.

 

Da sempre il festival, proprio per la natura del suo progetto, ha dedicato spazio al tema dei popoli, alla ricchezza delle loro culture, alla pace, alla tolleranza e alla solidarietà. Nel corso della propria esistenza innumerevoli sono state le iniziative intraprese in tal senso, su tutte il “Premio Città di Porto Sant’Elpidio-Infanzia e Solidarietà Globale Iqbal Masih” che ogni anno assegna un contributo di € 2.000,00  ad un progetto di solidarietà, sia italiano che estero.  Dall’edizione 2009, il disegno del Premio si è ampliato con una seconda sezione dedicata ad iniziative prese direttamente dal festival. E’ così che  nel 2009 il teatro ha invaso le tendopoli dell’Aquila, nel 2010 e nel 2011 A Debre Marco, una delle regioni più povere dell’Etiopia, nel 2012-2013 Manaus in Amazzonia nelle periferie più povere della città.

 

Nel 2014 il progetto “I Teatri nel Mondo” riparte per una nuova destinazione e coinvolgendo insieme al Teatro Bertolt Brecht  le compagnie Eventi Culturali (Porto Sant’Elpidio), Gigi Capone (Roma), Granteatrino (Bari), Florian – Teatro Stabile d’Innovazione (Pescara), Progetto Zattera (Varese).

 

L’equipe sarà per 15 giorni a Scutari (Albania) dove in stretta collaborazione con IPSIA-ACLI (Istituto Pace Sviluppo Innovazione ACLI) e “Dora J Pajtimit”, Associazione No Profit Italo Albanese, terrà una vera e propria sezione del festival divisa in due grandi momenti: da una parte, verrà attivato un laboratorio teatrale con circa 30 ragazzi della comunità ROM di Scutari, laboratorio che si concluderà Sabato 4 Ottobre con la rappresentazione pubblica dello spettacolo PINOCCHIO, dall’altro, si metteranno in scena otto rappresentazioni teatrali in altrettanti luoghi, non solo sale ma anche piccoli e sperduti villaggi albanesi dove il teatro forse non è mai ancora arrivato. Lo spirito del festival verrà portato ovunque con il suo messaggio di pace, di fratellanza e di diritto alla convivenza tra i popoli.

 

“Come ambasciatori di pace e di cultura affrontiamo con grande responsabilità e gioia questo nuovo viaggio e questa nuova avventura insieme ad altri compagni con cui costruiremo castelli di sogni per i bambini la cui infanzia è sempre messa a dura prova dalla realtà”, afferma Maurizio Stammati, direttore del Teatro Bertolt Brecht.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi