Il Peperoncino Jazz pronto ad invadere il Tirreno Cosentino. Cresce l’attesa per la “Cinque giorni” all’insegna del Cetraro Jazz

Il Peperoncino Jazz pronto ad invadere il Tirreno Cosentino. Cresce l’attesa per la “Cinque giorni” all’insegna del Cetraro Jazz

Il Peperoncino Jazz pronto ad invadere il Tirreno Cosentino. Cresce l’attesa per la “Cinque giorni” all’insegna del Cetraro Jazz – Dopo una brevissima pausa in occasione del Ferragosto, da stasera riparte il lungo tour musicale e culturale tracciato nel territorio calabrese dal Peperoncino Jazz Festival 2019 – evento organizzato dall’associazione culturale Picanto con il contributo dell’assessorato alla Cultura della Regione Calabria, degli enti Parco Nazionale del Pollino e Parco Nazionale della Sila, di numerose amministrazioni comunali e di importanti Sponsor privati (primi fra tutti UBI Banca, Simet, Confindustria Cosenza, Agis Anec Calabria, Gas Pollino, Pollino Gestione Impianti, Ottica Di Lernia, Montagna, La Pietra ecc.) e con l’alto patrocinio, tra gli altri, del Consolato Generale degli Stati Uniti d’America e della Reale Ambasciata di Norvegia, del FAI (Fondo Ambiente Italiano) e del TCI (Touring Club Italiano) – che tappa dopo tappa sta registrando ovunque un eccezionale successo di pubblico e critica e che in questi giorni invaderà il Tirreno Cosentino.

Partito lo scorso 17 luglio e in programma fino a fine settembre, l’evento, che in questa sua XVIII edizione, portando spettatori, turisti e appassionati di jazz alla scoperta delle più belle località della regione (ben 33, di tutte e cinque le province calabresi, i comuni coinvolti!) ha già proposto, tra i tanti, dei “pezzi da novanta” quali Steve Gadd, Jimmy Cobb, Uri Caine, John Patitucci, Dave Schroeder, il super trio Erskine/Gomez/MoroniHoracio “el negro” HernandezKurt RosenwinkelPaul Wertico, Gianluca Guidi Rossana Casale.

Prima dell’intensa e attesissima “cinque giorni” all’insegna del Cetraro Jazz (in programma dal 20 al 24 agosto nel centro storico della cittadina tirrenica all’interno dello splendido giardino di Palazzo Del Trono con artisti del calibro di Marcondiro, Joyce Yuille, Danilo Rea & Peppe Servillo Duo, Roberto Gatto Trio e Nicky Nicolai & Stefano Di Battista Quartet), sabato17 agosto, alle ore 22:00, il PJF ha in programma la sua tradizionale tappa alle Terme Luigiane nello splendido scenario del Parco Acquaviva, un posto fuori dal tempo in cui natura e benessere aiutano a ritrovare l’armonia del corpo e della mente.

Dopo aver ospitato, nelle scorse edizioni, tra gli altri, artisti del calibro di Jeremy Pelt, Jim Rotondi, Benny Benack III, Peter Bernstein, Danilo Rea, Egidio Ventura ecc., in occasione della sua XVIII edizione il PJF offrirà al suo pubblico un altro concerto di grandissimo valore artistico (realizzato in collaborazione con la Sateca) e ad ingresso libero, che a partire dalle ore 22 vedrà protagonista sul palco una formazione tutta calabrese ma dal fascino argentino: i Nuevo Mas en Tango.

L’inedito quartetto, formato da autentici talenti – il sassofonista Danilo Guido, il fisarmonicista Salvatore Cauteruccio (che vanta l’incisione, da leader, di “Tangout”, disco che ha ricevuto la nomination Orpheus come “Miglior cd per fisarmonica jazz” nel 2008), il cantante e bassista – qui anche pianista – Roberto Musolino (che nel corso della sua prestigiosa carriera ha collaborato con Claudio Baglioni, Toost Thielemans, Gavin Harrison, Karl Potter, Armando Corsi, Marco Rinalduzzi) e Fabrizio La Fauci, batterista che vanta collaborazioni con musicisti quali Alex Britti, Lutte Berg, Fresu, De Paula, nonché Gegè Telesforo, Britti, Califano, ecc. – proporrà al pubblico un appassionante viaggio tra suoni e colori del Sud del mondo, per una serata che sarà un perfetto connubio tra ritmi argentini e sonorità tanghere, groove e melodia, passione e sentimento, ricerca e tradizione, colori e ombre.

Per l’occasione, accanto a loro, in qualità di special guest, si esibirà Umberto Napolitano, musicista che vanta collaborazioni con artisti di grande rilievo (tra cui Mango, Rosario Giuliani, Giovanni Amato, Giancarlo Maurino, Dario Rosciglione e Daniele Sepe), considerato da anni uno dei migliori pianisti jazz della Calabria.

Dopo la tradizionale tappa alle Terme Luigiane, quella dedicata al cantautorato di qualità a firma del poliedrico musicista Sasà Calabrese (in programma domenica 18 nel centro storico di San Marco Argentano), l’attesissimo concerto del quintetto di Dario Deidda con ospite Gegè Telesforo che si terrà lunedì 19 al Castello Ducale di Corigliano Rossano e la “cinque giorni” nel segno del Cetraro Jazz, l’evento che negli anni si è conquistato il ruolo di Festival Jazz Internazionale della Calabria riprenderà il suo percorso nel territorio regionale facendo tappa il 25 agosto a Lamezia Terme (con il concerto del quartetto del giovane pianista calabrese Francesco Scaramuzzino con ospite il nuovo talento del jazz italiano: il crooner Davide Cerreta), il 26 al Parco Ecolandia di Reggio Calabria(laddove sarà di scena la vulcanica cantante americana Martha High & The Soul Cookers) e il 27 a Soveria Mannelli (che vedrà sul palco allestito nel giardino di Palazzo Marasco la grandissima Joy Garrison); il 28, poi, lo splendido chiostro di San Domenico a Cosenza costituirà il perfetto scenario per la travolgente esibizione dei The Hoppers capitanati dal portentoso sassofonista Dan Kinzelman, mentre il 29 agosto gli appassionati potranno godersi la serata nel segno dei coinvolgenti Sing Swing nel centro storico di San Basile.

Prima del gran finale all’insegna del VI Calabria Jazz Meeting (congresso annuale degli operatori del settore jazzistico della regione, in programma a Cetraro nell’ultimo week end di settembre), il XVIII PJF farà tappa per la seconda volta a Sibari nell’esclusivo Minerva Resort Golf & Spa e nella città che nel lontano 2002 gli ha dato i Natali: Diamante, il cui caratteristico centro storico il 19 settembre ospiterà il concerto dei Toca Tango, realizzato in joint venture con la manifestazione Osa Street Art diretta da Antonino Perrotta.

INFORMAZIONI

Associazione Culturale Picanto

Mobile: 345/9514139

E-mail: peperoncinojazzfest@gmail.com

Web: www.peperoncinojazzfestival.com

Facebook: Peperoncino Jazz Festival

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi