Il giovane Ribera tra Roma, Parma e Napoli 1608-1624

ritratto

 

Fino all’8 gennaio 2012 sarà possibile ammirare – nella Sala Causa del Museo di Capodimonte a Napoli – la mostra “Il giovane Ribera tra Roma, Parma e Napoli 1608-1624”, dedicata al grande pittore spagnolo, considerato tra i maggiori esponenti della pittura di area naturalista e caravaggesca in Italia e in Europa. L’esposizione è posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana.

Presentata al Museo del Prado a Madrid, nella scorsa primavera, la mostra è organizzata dal Museo Nacional del Prado e dalla Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico, Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Napoli – Museo Nazionale di Capodimonte. Responsabile scientifico dell’edizione italiana è Nicola Spinosa, uno dei massimi esperti del maestro spagnolo e autore di una recente e completa monografia; il comitato scientifico, per l’ esposizione spagnola, è composto da Gabriele Finaldi, José Milicua e Javier Portùs.

Il progetto è stato realizzato dalla Regione Campania – Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali, e dall’Unione Europea, in collaborazione con Banco di Napoli, Gesac, Grimaldi Lines, Metropolitana di Napoli , Amici di Capodimonte, con il Patrocinio del Comune di Napoli e della Provincia di Napoli.
L’organizzazione e la promozione sono a cura di Revolution.

Al Museo di Capodimonte, sono presentati circa 40 capolavori del giovane Ribera, con alcune modifiche rispetto alla precedente esposizione spagnola del Prado e, grazie anche all ’aggiunta di nuove opere, si offre l’opportunità di approfondire uno dei momenti più alti e significativi della civiltà figurativa del primo Seicento. La mostra pone l’attenzione sui primi anni della produzione dell’artista presentando, in un confronto finalmente diretto, tele spesso oggetto di appassionato dibattito.

 

Sarà possibile ammirare un gruppo di dipinti, alcuni dei quali esposti per la prima volta, che documentano con grande efficacia i momenti diversi dell’attività romana e i successivi sviluppi napoletani, prima che il pittore giungesse a quella svolta stilistica che lo avrebbe portato, dopo il 1624, alla piena maturità, fase alla quale appartengono alcune celebri opere, quali il Sileno ebbro, il San Girolamo con l’angelo del Giudizio e la Trinitas terrestris e santi, esposti abitualmente nelle collezioni permanenti di Capodimonte.

Jusepe de Ribera (Játiva, 1591 – Napoli, 1652), uno dei maggiori esponenti della pittura di area naturalista e caravaggesca in Italia e in Europa, giunse giovanissimo da Játiva, presso Valencia, a Roma intorno al 1608 dove lavorò per committenti e collezionisti sia spagnoli che locali realizzando opere di grandissima intensità. Dopo un breve soggiorno a Parma intorno al 1610 – grazie alla protezione del marchese Mario Farnese, cugino del Granduca Ranuccio, incontrato nella città pontificia – sarà di nuovo a Roma, accolto tra i membri dell’Accademia di San Luca, trattenendosi fino al 1616, quando si trasferì definitivamente a Napoli, capitale del viceregno spagnolo in Italia meridionale, dove fu attivo fino alla sua scomparsa, nel 1652.

Il catalogo della mostra è pubblicato da Arte’m; presentazioni di Lorenza Mochi Onori, Stefano Caldoro, Giuseppe De Mita, Miguel Zugaza; testi di Gabriele Finaldi, José Milicua, Éva Nyerges, Gianni Papi, Javier Portús, Nicola Spinosa, Antonio Vannugli.

 

 

Informazioni Evento:

 

 

Data Inizio:23 settembre 2011
Data Fine: 08 gennaio 2012
Luogo: Napoli, Museo di Capodimonte – Sala Causa
Orario: 10.00–19.30(la biglietteria chiude alle 19.00) / chiuso mercoledì
E-mail: sspsae-na.capodimonte@beniculturali.it
Sito Web: http://www.polomusealenapoli.beniculturali.it

 

 

Dove

 

 

Napoli, Museo di Capodimonte – Sala Causa
Città: Napoli
Indirizzo: via Miano
Provincia: (NA)
Regione: Campania
E-mail: sspsae-na.capodimonte@beniculturali.it
Sito web: http://www.polomusealenapoli.beniculturali.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi