Hirpus Duo con Carmine Ioanna e Pasquale Innarella sul palco del Jazzflirt Festival

Hirpus Duo con Carmine Ioanna e Pasquale Innarella sul palco del Jazzflirt Festival

Si arricchisce di un’altra data l’XI edizione del Jazzflirt festival!!!

Giovedi 13 agosto, presso l’incantevole Spiaggia dei Sassolini di Scauri, (già teatro di numerose pellicole della storia del cinema, come “Il Conte di Montecristo” con Gérard Depardieu e “Per Grazia Ricevuta” di e con Nino Manfredi) piccola e suggestiva baia sita all’interno del Parco regionale di Gianola e del Monte di Scauri, il MARY ROCK, in collaborazione con l’Associazione Jazzflirt – Musica & Altri Amori, sull’onda del successo ottenuto con la piacevole serata del 17 luglio in cui si è esibito Paolo Angeli e la sua chitarra sarda preparata, propongono un’altra interessante serata con l’esibizione del duo HIRPUS composto da Carmine Ioanna alla fisarmonica e Pasquale Innarella ai sassofoni.

 

Pasquale Innarella e Carmine Ioanna, assai distanti all’anagrafe (il sassofonista è nato nel 1959, il fisarmonicista nel 1985), hanno in comune la terra d’origine: l’Irpinia.

Le radici geografiche non vincolano comunque il duo che utilizza musiche e brani propri, classici del jazz, canzoni latino americane, brani o frammenti di musica popolare e da ballo irpine e provenienti da ogni parte del mondo.

Tutti i brani diventano a volte un romantico soffio oppure un vorticoso e intrigante spunto per le improvvisazioni che a loro volta possono secondo il caso restare collegate alla parte armonica, oppure allontanarsene improvvisando per dipingere nuovi scenari e poi rientrare nella poetica del brano di partenza o andare verso altri brani, altri suoni e altri umori.

 

Dopo questo appuntamento, e salvo altre piacevoli sorprese, il festival riprenderà il 18 e 19 settembre nella Corte Comunale di Formia per tre concerti.

 

Per Venerdi 18 settembre è in programma il vocalist Ainé uno dei migliori nuovi talenti della musica italiana ed unico rappresentante del contemporary r&b in Italia, accompagnato dalla sua band, formata dalla giovane ricchezza del jazz italiano ed europeo come il trombettista Daniele Raimondi, il pianista Seby Burgio, il contrabbassista Emanuele Triglia e il batterista Dario Panza.

 

Per la serata finale del 19 settembre è previsto un doppio concerto.

Primi a salire sul palco saranno i giovanissimi Opus Incertum ossia Domenico Vellucci (Sax Alto & Tenore), Emilia Zamuner (Voce), Paolo Zamuner (Piano), Giulio Tosti (Organo), Giovann

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi