Gli albergatori nel mirino, attenzione alle false mail di prenotazione

Gli albergatori nel mirino, attenzione alle false mail di prenotazione

La Polizia di Stato si sta occupando della ennesima tipologia di truffa che imperversa sul web. La vicenda è al vaglio degli investigatori del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per il Veneto. Questa volta ad essere nel mirino sono gli albergatori che si servono di un noto servizio di prenotazione on-line. Le modalità con cui agiscono i criminali informatici sono molto semplici: attraverso una e-mail, molto simile a quelle provenienti dal citato sito di prenotazione, invitano a onorare quanto dovuto attraverso un bonifico invece dell’usuale sistema di accredito automatico. Allo scopo di dare maggiore verosimiglianza alla e-mail è indicato un numero telefonico al quale un risponditore automatico conferma il contenuto della missiva. Diversi albergatori della provincia di Venezia, purtroppo, sono caduti nel tranello versando sul conto dei malfattori diverse migliaia di euro. La Polizia Postale e delle Comunicazioni ricorda ancora una volta che sul web nulla è come appare e che dietro alla e-mail in questione vi sono dei criminali informatici. Prima di disporre un bonifico occorre sempre fare attenzione e in caso di dubbio non bisogna esitare a rivolgersi alla Polizia di Stato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi