Giornata Internazionale del Jazz

Giornata Internazionale del Jazz

Giornata Internazionale del Jazz. Un evento imperdibile, martedì 30 aprile alle ore 21 al teatro Argentina di Roma, verrà festeggiata la  Giornata Internazionale del Jazz, con il concerto, realizzato con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e in collaborazione con il Comitato Italiano per l’UNICEF  per favorire la raccolta di fondi a sostegno del programma di aiuti per la drammatica crisi umanitaria in Siria.La serata sarà presentata da Gegè Telesforo.

 

La musica ha dimostrato attraverso le varie epoche di essere un potente strumento di comunicazione. Il Jazz è una forma di musica nata, all’inizio del 900, dall’incontro tra la cultura africana e quella europea, propagatasi inizialmente nel sud degli Stati Uniti per poi diffondersi in tutto il mondo, prendendo il meglio dalle varie nazioni e arricchendosi attraverso la fusione delle diverse culture.

Oggi è una forma d’arte internazionale che parla tante lingue: è un mezzo di comunicazione che trascende le differenze di razza, religione, etnia o nazionalità. Basandosi sull’improvvisazione e sulla personale interpretazione, è sinonimo di libertà. Appartiene al mondo  ed è un formidabile strumento di dialogo interculturale, di unificazione e di coesistenza pacifica.

 

E’ per questo motivo che l’UNESCO ha deciso di celebrare il 30 aprile di ogni anno la “Giornata Internazionale del Jazz” in tutto il mondo.

 

Ad aprire la serata, Piero Angela, con una breve introduzione sull’importanza della musica jazz. Seguirà il concerto con il quartetto di Stefano Di Battista con Stefano Di Battista, sax alto e soprano, Julian Oliver Mazzariello, pianoforte,Daniele Sorrentino, contrabbasso e Roberto Pistolesi, batteria. Stefano Di Battista, è uno dei musicisti di punta della scena italiana jazz, richiestissimo in tutto il mondo, ha collaborato con i più grandi musicisti del panorama jazz internazionale,tra i tanti ricordiamo Michel Petrucciani, Elvin Jones, Michael Brecker. Ha partecipato più volte al Festival di Sanremo  vincendo la categoria gruppi,ha aperto col suo gruppo il concerto del Primo Maggio a Piazza S.Giovanni a Roma e recentemente partecipato su Raiuno all’omaggio a Lucio Dalla,col quale aveva collaborato. Woman’s Land,è il suo ultimo lavoro discografico, nel quale tutti i brani presentati sono dedicati a donne meravigliose, coraggiose, indimenticabili della letteratura del cinema, della musica,della scienza.

Ospiti della serata due grandi  interpreti del jazz italiano che la Giornata Internazionale del Jazz vuole omaggiare:Enrico Rava e Rita Marcotulli.

Enrico Rava, è il jazzista italiano più conosciuto ed apprezzato a livello internazionale. Da sempre impegnato nelle esperienze più diverse e più stimolanti, è apparso sulla scena jazzistica a metà degli anni sessanta, imponendosi rapidamente come uno dei più convincenti solisti del jazz europeo. La sua schiettezza umana ed artistica lo pone al di fuori di ogni schema e ne fa un musicista rigoroso, ma incurante delle convenzioni. La sua poetica immediatamente riconoscibile, la sua sonorità lirica e struggente sempre sorretta da una stupefacente freschezza d’ispirazione, risaltano fortemente in tutte le sue avventure musicali.

Rita Marcotulli è  una delle pianiste italiane più apprezzate a livello europeo, dotata di una sensibilità e di capacità compositive e improvvisative uniche. Ha vinto  il Premio Ciak d’oro, il Nastro d’argento e il David di Donatello per la miglior colonna sonora del film “Basilicata Coast to Coast” di Rocco Papaleo,prima donna a ottenere questi riconoscimenti. Ha vinto il Top Jazz edizione 2011 come miglior musicista dell’anno,

La Giornata Internazionale del Jazz di Roma darà spazio anche ai giovani talenti del jazz italiano,sul palco infatti il giovane pianista Enrico Zanisi recente vincitore del  premio Top Jazz come Miglior Nuovo Talento 2012, lo storico premio assegnato dalla rivista Musica Jazz in base al voto espresso da circa cento giornalisti musicali del settore. Accanto a lui altri due giovani talenti, Joe Rehmer, contrabbasso e Alessandro Paternesi, batteria.

 

L’evento, prodotto da Marco Patrignani, Paolo Petrocelli e Dana Keilani, in collaborazione con Luciano Linzi, è organizzato da Forum Artists, dipartimento di management e produzione del Forum Music Village di Roma, ed  dal nucleo Global Shapers di Roma, una comunità di giovani di eccellenza tra i 20 e i 30 anni costituitasi su impulso del World Economic Forum.

 

L’evento è ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.

I biglietti si potranno ritirare presso la biglietteria del Teatro Argentina entro il 28 aprile.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi