Gara Nazionale Primo Soccorso Cri al via, tra i partecipanti anche la squadra della Mezzaluna Rossa Siriana

Gara Nazionale Primo Soccorso Cri al via, tra i partecipanti anche la squadra della Mezzaluna Rossa Siriana

Si svolgerà a Benevento il 20, 21 e 22 settembre la XX Gara Nazionale di Primo Soccorso della Croce Rossa Italiana. La città campana accoglierà circa 500 volontari della CRI provenienti da tutto il Paese pronti a sfidarsi nell’organizzazione, gestione e intervento in situazioni di emergenza. Tra i partecipanti anche la squadra della Mezzaluna Rossa Siriana (SARC): sei volontari SARC prenderanno parte all’evento condividendo con i colleghi italiani le buone pratiche d’azione nelle situazioni di emergenza e le tecniche salvavita. Madrina della manifestazione è la presentatrice RAI Lorena Bianchetti.

I partecipanti italiani arriveranno da 17 regioni; in competizione Umbria, Abruzzo, Basilicata, Lombardia, Calabria, Sardegna, Sicilia, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Campania, Liguria, Marche, Emilia e Veneto. I volontari coinvolti saranno tantissimi e per tutte le attività specifiche della Croce Rossa. Dai simulatori ai truccatori, dai giudici ai master, dagli istruttori di Diritto Internazionale Umanitario agli Operatori Area Cooperazione Internazionale, dagli istruttori di protezione civile agli operatori di Servizio psicosociale (Se.p.), dagli esperti in logistica fino a tutti i volontari che, con la loro passione e il loro altruismo, contribuiranno alla riuscita di un evento così importante per l’Associazione. Le simulazioni di soccorso dove i partecipanti dovranno intervenire saranno di vario genere, dagli incidenti sportivi a quelli domestici, passando per quelli sul luogo di lavoro fino agli incidenti stradali. Durante la Gara sarà prevista la prova di soccorso in una maxi emergenza e l’intervento in una situazione relativa al diritto internazionale umanitario nel corso della quale i volontari dovranno considerare la protezione dell’emblema o la valutazione delle violazioni Diu in una scena di conflitto simulata. Ogni prova affrontata dalle squadre sarà sottoposta all’attenta valutazione di giudici, i quali, assegnando un punteggio basato sulle tecniche adottate ma anche sul comportamento e le conoscenze di ciascun componente della squadra, determineranno i vincitori.

Inoltre, per la prima volta nelle situazioni di soccorso sarà presente anche un team Se.p. per la valutazione dell’approccio psicologico all’infortunato da parte dei volontari. Il team migliore si aggiudicherà il premio “Luisa Monti”, a memoria di una volontaria CRI scomparsa. La squadra migliore nel Basic Life Support vincerà invece il Premio dedicato al volontario CRI Roberto Verusio,

Lo spirito della Gara Nazionale è di aggregare i volontari della Croce Rossa Italiana nel segno dell’Emblema e di un’esperienza positiva e di crescita, con il motto “imparare, condividere, unire”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi