Fuorigioco, la commedia in scena in prima nazionale al Teatro dell’Orologio di Roma

Fuorigioco, la commedia in scena in prima nazionale al Teatro dell’Orologio di Roma

Dopo Invidiatemi come io ho invidiato voi di Tindaro Granata, FUORIGIOCO è il secondo spettacolo del percorso monografico che il Teatro dell’Orologio dedica a Proxima Res, produzione artistica milanese fondata nel 2009.

FUORIGIOCO, scritto da Lisa Nur Sultan, è un progetto di Emiliano Masala, che ne cura anche la regia; in scena Giampiero Judica, Elisa Lucarelli, Emiliano Masala e Francesca Porrini. Dopo una residenza creativa al Teatro dell’Orologio, debutta in prima nazionale ed è in scena dal 13 al 22 ottobre 2015 in Sala Moretti.

 

SINOSSI

La Storia si ripete sempre tre volte: la prima come tragedia, la seconda come farsa e la terza come partita di calcio.

28 giugno 2012: Italia-Germania, semifinale degli Europei.

Gli occhi del paese sono puntati su SuperMario, perché non ci faccia fare la fine della Grecia. E poi certo anche sull’altro Mario, perché a Bruxelles convinca la Merkel ad allentare la cinghia.

Ma a noi interessa il terzo Mario, il compagno di Anna, che abita in quel palazzo, dietro quella finestra, e stasera vorrebbe guardarsi la partita come tutti, ma non potrà. Perché sul cornicione accanto, Adriano e Laura si tengono per mano: si vogliono buttare. Ma perché? E soprattutto, perché proprio ora?!!

Siam pronti alla morte, l’Italia chiamò, sì!

La partita ha inizio.

 

NOTE DI REGIA

FUORIGIOCO è una commedia amara, che racconta dinamiche universali di crisi di coppia e dilemmi esistenziali dentro la cornice di una partita che fu simbolica, nell’estate più angosciante della recente storia italiana.

Era l’estate dello spread, e degli Indignados nelle piazze.

Era l’estate in cui chiunque di noi ha pensato “mi butto”. Che spesso voleva dire “me ne vado”, mi chiamo fuori. Ma per ogni persona che ha pensato di andarsene, ce n’è stata una che ha provato a dissuaderla.

In questa storia cercheremo di capire i perché, di chi fugge e di chi tifa Italia.

Senza fare sconti a nessuno, con la consueta ironia e il cinismo che deriva da una feroce autocritica, dei nostri quattro racconteremo le bassezze, gli slanci poetici e l’allegra disperazione, misurandoci questa volta coi codici del dramma da camera. O meglio, da cornicione.

90 minuti in equilibrio non solo fuori da un palazzo, ma anche e soprattutto nelle pareti di casa nostra.

 

PROXIMA RES

La compagnia è stata fondata nel 2009 e ha la sua sede a Milano.

Proxima Res è un laboratorio permanente di idee; un centro di produzione artistica; un luogo di studio, in cui sviluppare talenti e dialogare alla ricerca di forme teatrali che comunichino pensiero; un incontro tra artisti: registi, drammaturghi, coreografi, attori e danzatori che desiderano sviluppare le loro intuizioni, lavorare insieme per ampliare la ricerca e lo studio sullo spettacolo dal vivo; infine una scuola di teatro e di movimento, un “luogo” di allenamento e ascolto per il corpo e una scuola di formazione attoriale. Sostiene progetti di giovani artisti che in questi anni faticano ad avere visibilità e spazio.

www.proximares.it

 

INFO E PRENOTAZIONI

La prenotazione è vivamente consigliata

06 6875550 | biglietteria@teatroorologio.com

le prenotazioni possono essere effettuate

dal lunedì al venerdì dalle 11:00 alle 19:00

 

intero 15 euro

ridotto 12 euro

ingresso consentito ai soli soci: tessera associativa annuale 3 euro

www.teatroorologio.com

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi