Fumo Blu – un progetto di Luca Coclite a cura di Marco Trulli

Fumo Blu – un progetto di Luca Coclite a cura di Marco Trulli

Fumo blu è un progetto di Luca Coclite che si concentra sul tema della produzione del carbone vegetale, in un contesto di lavorazione e trasformazione del legno.

Coclite, invitato a partecipare alla quinta edizione di Fuoco project, realizza negli spazi del deposito della legna da ardere dell’azienda Trulli Legna e Camini, un percorso articolato di suggestioni e richiami al mondo dei carbonai.

La produzione del carbone di legna, tradizione lavorativa diffusa in maniera consistente in Italia fino agli anni ’60, è ormai un ricordo lontano nell’immaginario del nostro paese. L’intervento di Luca Coclite trae origine proprio dalle memorie della lavorazione del carbone, dal lungo isolamento nei boschi dei carbonai e dalla loro interpretazione delle reazioni naturali del legno al processo di carbonizzazione.

I segni del fuoco e del fumo, diventano una costellazione di suggestioni dalla quale Coclite trae spunto per la sua ricerca. Attraverso la decostruzione dei segnali derivati dal lungo processo di combustione del legno, l’artista compone una partitura di simboli e rievocazioni dei fumi e dei suoni del carbone che diventano parte di un paesaggio di suggestioni sonore e visive.

Il suono vitreo del carbone, codice primitivo che indica all’orecchio esperto dei carbonai la  qualità del prodotto, il fumo azzurro, segnale di buona cottura del carbone, sono le suggestioni principali da cui l’artista parte per immaginare un percorso di rilettura della storia della lavorazione del carbone che diventa astrazione simbolica.

I segnali vengono isolati e ricomposti in un insieme che allude alla complessità di riti e comportamenti del lavoro nel bosco, tra conoscenze tecniche e simbolismi magico-religiosi.

Un grande triangolo ricavato all’interno della grande catasta di legna rievoca la forma della carbonaia, una struttura arcaica, primitiva e, allo stesso tempo, traccia un parallelo con il contesto di provenienza del legno, costruendo in questo modo un nesso tra paesaggio naturale e scenario.

Un percorso che riflette sulle suggestioni di un rituale antico, sui suoni, i colori e gli strumenti utilizzati per produrre, attraverso un processo tecnico ormai fuori dal tempo, una materia vegetale che suona come il vetro, fuma di un colore azzurro e, secondo il lessico massonico, per il quale il carbone è materia purificatrice “pulisce le bestie dai lupi”.

Fuoco project continua in questo modo la sua attività di ricerca sull’immaginario del lavoro nel bosco.

 

Inaugurazione 19 Settembre ore 18.00

Trulli Legna e Camini srl

Via Batteria Siacci, snc

Anzio (Roma)

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi