Fruit Exhibition, al via la settima edizione a Palazzo Isolani a Bologna

Fruit Exhibition, al via la settima edizione a Palazzo Isolani a Bologna

Fruit Exhibition, al via la settima edizione a Palazzo Isolani a BolognaTorna a Bologna Fruit Exhibition, il market internazionale dell’editoria d’arte indipendente che raccoglie le più interessanti pubblicazioni cartacee e digitali che includono libri d’artista, cataloghi, progetti grafici, riviste, cartotecnica e zine.

La settima edizione di Fruit Exhibition sarà ospitata per la prima volta nella sede dello storico Palazzo Isolani, che si affaccia sulla suggestiva piazza Santo Stefano nota per le sue Sette Chiese. L’evento aperto al pubblico con una selezione di oltre 100 tra i migliori editori indipendenti italiani e stranieri, presenta un programma di conferenze, workshop, mostre e installazioni.

Fruit Exhibition, che nelle tre giornate della scorsa edizione ha attirato un pubblico di oltre 6.000 visitatori, si svolge anche quest’anno in concomitanza con Arte Fiera e Art City, nel fine settimana che ogni anno Bologna dedica all’arte contemporanea, garantendo un importante afflusso di appassionati di linguaggi visivi contemporanei.

Come omaggio alla capacità di sorridere degli imprevisti e dei piccoli e grandi paradossi della vita quotidiana, Fruit Exhibition dedica il focus di questa edizione allo humor. Perché in Italia per occuparsi di cultura (e di editoria) è sempre necessario un po’ di buon-umore, perché c’è bisogno di leggerezza, di colori shock, di stupore, di ironia, di satira e anche di humor nella sua accezione viscerale di fluido corporale, forza vitale che trascina al di là della forma e degli stili.

Novità di quest’anno, il premio FIP – Fruit Indie Publishing, promosso da Fruit Exhibition in collaborazione con la storica cartiera Favini, e rivolto ai migliori prototipi di libro artisticoprogetti editoriali indipendenti e zines. Il concorso è gratuito e rivolto a tutti gli artisti e editori che presenteranno entro il 15 marzo 2019 un progetto editoriale inedito, in formato digitale, che indaghi il tema dello humor e si distingua per la ricerca tecnica e formale in relazione ai contenuti. Scopo del concorso è far emergere la diversità e la vivacità espressiva del settore editoriale indipendente, per incoraggiare e omaggiare tutti gli artisti e creativi che hanno scelto il libro o la rivista come forma d’espressione, in quanto media e oggetto d’arte tradizionale e al contempo d’avanguardia.

Cronòtopo la narrazione della biblioteca attraverso l’arte è invece il progetto che l’artista Cosimo Veneziano ha concepito per l’anniversario di Salaborsa, a partire da una sua residenza nella città di Bologna che l’ha portato a creare manifesti e segnalibri per la storica biblioteca bolognese e realizzare infine, la mostra Out of the Aeons che si terrà nei giorni di Fruit Exhibition. Le opere che verranno esposte in biblioteca sono l’esito del lavoro che l’artista ha fatto sul luogo, conservando un forte legame con esso e con la sua memoria collettiva. Si focalizza sull’editoria d’arte scandinava Norske Bøker – A Travelling Collection a cura di Codex Polaris, ospitata da Un Altro Studio, in via Capo di Lucca, mentre all’interno di Palazzo Isolani trovano spazio le mostre Some Sheep dell’artista inglese Judith Erwes e I Drink Alone, una selezione di disegni originali tratti dall’ultimo libro d’artista di Kay Arne Kirkebø, che ritraggono scene di vita quotidiana con un’intensa sfumatura dark, ma al contempo piene di humour.

Tra le attività a cui si potrà aderire nei giorni del festival non mancano i talk, tra cui Big data e design: come l’infografica ha cambiato i giornali con Marco Enrico Giacomelli (vice direttore di Artribune) e Stefano Cipolla (Art director L’Espresso) e Italian paper, il magazine indipendente oggi in Italia con i maggiori protagonisti della rinascita dei magazine cartacei italiani; la presentazione di Art Book Stories un documentario sull’editoria indipendente artistica che l’Associazione Crudo sta girando con la collaborazione di vari partners, tra cui la fondazione FITSTIC; le presentazioni di libri, che vede protagonisti, tra gli altri, Alterazioni Video e Fosbury Architecture che parleranno di INCOMPIUTO: La nascita di uno stile edita da Humboldt Books; i workshop, come Indie Paper con Edizioni del Frisco e Francesco Ciaponi incentrato sul fenomeno della rinascita dei magazine indipendenti per concludere con la progettazione e realizzazione di una zine o un magazine a tema libero e rigorosamente analogico; oppure Art Tattoo Shop con Erik Kessels e Chantal Rens dove i due artisti danesi inviteranno i partecipanti a creare e giocare con immagini e collage.

Fruit Exhibition è un progetto di Crudo con il sostegno del Comune di Bologna e di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, e segnalato da ART CITY Bologna 2019.www.fruitexhibition.com

Orari: venerdì 1 gennaio 19 – 00; sabato 2 gennaio 11 – 00; domenica 3 gennaio 11 – 21
Ingresso: biglietto al costo di 6 euro, valido per le tre giornate

ESPOSITORI
Alessando Cripsta (ITA) – Anita Scianó- Herbarium Recordationis (ITA) – Anna Fietta (ITA) – Anomali (ITA) – Anonima Impressori + Officina del Giorno Dopo (ITA) – Archivia (ITA) – BEKKO (ITA) – BOLO paper (ITA) – Canicola Edizioni (ITA) – Casagallery Itinerante (ITA) – Charlie Welch / Sissyboy (USA) – Checkpoint Charly (ITA) – Chippendale Studio (ITA) – Collettivo Canederli (ITA) – Collletttivo (ITA) – Cose A caso Design(ITA) – Damocle edizioni (ITA) – Davide Bart Salvemini (ITA) – De Press (ITA) – Demian 5 (CH) –  Diego Bonci(ITA) – Ediciones Tralarì (ES) – Edition Taube (DE) –Edizione Multicolore (DE) – Elsa Tranchesi “Elsillus” (ITA) – FLOW photozine (ITA) – Galleria Disastro (ITA) – Giada Fuccelli(ITA) – Giulia Violanti (ITA) – Gram Publishing (ITA) – in the bush (ITA) – KABUL Magazine(ITA) – Kristian Ujhelji (AT) – Kulturfolger (CH) – LABA (ITA) – Le Palle (ITA) – Lendroit éditions (FR) – Libri Finti Clandestini (ITA) – LinEEtte (ITA) – LÖK ZINE (FR) – Mandria Studio (ITA) – Marco Brancato (ITA) – Martinut (ITA) – Melma (ITA) – Microamica (ITA) – Myau Zine (ITA) – Nannini editore (ITA) – Nicholas Perra (ITA) – Numero Cromatico (ITA) – Obsolete Shit (ITA) – Odno Bold (MN) – Officina Typo (ITA) – Pelo Magazine (ITA) – PICA – disegni al cianotipo (ITA) – Ppac77 (ITA) – Press Press (ITA) – Prott Edizioni (ITA) – Psychiazine (ITA) – RAUM Italic (DE) – Risotop Verlag (DE) – Serendippo Print (ITA) – Skinnerboox (ITA) – Studio Saòr (ITA) – Studio SingintheRain (TW) – SurenSuzi (MN) – Tazi Zine (ITA) – This Is Not A Love Song (TINALS) (ITA) – Unpatient (UK) – Unirsm Design(ITA) – Ventura Vincenzo (ITA) –  Verdirosa Michelle (ITA) – Virva (DE) – Wasabi Gummybears (ITA) – Wittykiwi (ITA)

HUMOR FOCUS
Banana Project (IT) / Buffalo zine (UK) / Damiani editore (IT) / David Shrigley (UK) / Dirty Furniture (UK) Elephant (UK) / Fanpages (UK) / Four Corners Books (UK) / Gestalten(DE) Hato press (UK) / Homo Cats (USA) / Idea books (NL) / Innen zines (CH) / Kesselskramer (NL) / Lars Muller (CH) /  Marfa Journal (UK)  / Maria Paton (UK) Metronom Books(IT) / Mondo Zero Press (IT) / Mushpit (UK) / Nervi cani (IT) / Nieves books (CH) / Paradigm Publishing (USA) / Plastik magazine (UK) / Platò (IT) / Put A Egg On It (USA) / Rotopol Press (DE) / RVB books (FR) / Self Pubishing Be Happy editions (UK) / Seigensha (J) / Slurp design (IT) / Studio Rebigo (IT) / zioxla (USA)

FRUIT BOOKSHOP
A dance mag (IT) A queer culture illustrated guide (IT) All things jesbian (USA) Andrea Éva Győri (HU) Ape Paper Edition (BE) Archivist (UK) Athleta Mag (IT)  Baron (UK)  Bookworks (UK)  Broccoli magazine (USA) Browns Edition (UK) Cakeboy (USA) C*ndy (ES) Coltrane Dixon – Trapped in Suburbia (NL) Corraini Edizioni (IT) Cyber femme (USA) Daniel Gustav Cramer (DE)  Daniela Comani (Italy) Design Giving magazine (UK) Edition Gargarismes (FR) Editions Patrick Frey (CH) Edizioni del Frisco (ITA) Encens (FR)  FFF zine (UK) Frute (IT) Aysen Gerlach (USA)  Gestalten (DE) Humboldt Books (IT) Hunter (IT) Improper printing (USA) Lars Müller Publishers  (CH) Megan Pickering (UK) Mémoire Universelle (FR) Migrant journal (UK/Swiss)  mono.kultur  (DE) Nang magazine (IT) Odiseo (ES) Pemiter Books (USA) Phile magazine (USA) Pleasure Garden (UK) Poin.51 magazine (UK) PrimaryInformation (USA) Puss Puss (UK) RAUM Italic (DE) Regina Schilling (USA) Riposte (UK) Rosebud (AT) RVM (IT)  Sirene Publishing  (IT/UK) Slanted (CH) Sonnenzimmer (USA) Stranedizioni (IT) Sternberg Press (DE) The Funambolist (FR) The Green Box (DE) The Gourmand (UK) The Spectorbooks (DE)  Tissue  (DE) Typical Girls

Fruit Exhibition 
settima edizione

1 | 2 | 3 febbraio 2019
Palazzo Isolani, Bologna
Via Santo Stefano, 16

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi