Finge un  controllo e tenta la rapina

Finge un controllo e tenta la rapina

Un cittadino romeno di 21 anni è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma con l’accusa di tentata rapina aggravata in concorso. Il 21enne, già noto alle forze dell’ordine, ieri sera, in via Gabriele D’Annunzio, si è avvicinato ad un cittadino del Bangladesh e qualificandosi come appartenente alle forze dell’ordine gli ha chiesto di poter vedere il portafogli con i documenti. La vittima, insospettita dal modo di fare, ha chiesto allora, a sua volta, di poter visionare il tesserino di riconoscimento. A questo punto, vistosi scoperto, il rapinatore lo ha aggredito con calci e pugni al corpo e centrandolo con una pietra alla testa nel tentativo di portargli via il portafogli. Dei passanti, vista la scena, sono subito intervenuti riuscendo a bloccare l’aggressore ed hanno chiamato il 112, numero di pronto intervento dei Carabinieri. I militari giunti sul posto hanno preso in consegna il rapinatore che è stato arrestato ed associato presso la Casa Circondariale di Regina Coeli. La vittima, soccorsa è stata trasportata in ospedale per le cure del caso ne avrà per sette giorni.

Proseguono i controlli dei carabineri nella movida capitolina. Trastevere, testaccio e ponte milvio le zone passate al setaccio nel week end. 24 persone arrestate, 7 denunciate e 29 contravvenzioni ad esercizi pubblici per violazione del divieto di vendita alcolici.
oltre 400 persone e 250 veicoli controllati.

Roma – Proseguono i controlli e l’attività dei Carabinieri del Gruppo di Roma nei quartieri della movida capitolina. Centro Storico, Trastevere, in particolare la zona di Piazza Trilussa, Testaccio e Ponte Milvio le zone passate al setaccio dai militari. I servizi di controllo effettuati nel week-end hanno permesso di arrestare 25 persone per reati vari, e di controllare oltre 400 persone e 250 veicoli, sottoponendo all’esame dell’etilometro la maggior parte dei conducenti: anche questa volta non sono mancate le denunce per guida in stato di ebbrezza ed il ritiro di patenti di guida. Intensa anche l’attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti per cui sono state 6 le persone arrestate, tutti stranieri, e sequestrati centinaia di dosi di eroina e marijuana; 10 persone sono state arrestate in flagranza di reato per furti e borseggi e 7 persone, di cittadinanza romena, arrestate per rissa in Via Luigi Piolti de Bianchi, in zona Monte Mario, a causa di futili motivi scaturiti dal loro stato d’ebbrezza. Inoltre sono state denunciate 6 persone di cui 1 per furto, 1 per vendita merce con marchi contraffatti, 2 per rapina, 2 per guida in stato di ebbrezza, 1 per atti osceni in luogo pubblico e 2 persone sono state segnalate alla Prefettura per uso di droga; elevate decine di contravvenzioni al Codice della Strada; 29 contravvenzioni sono state elevate nei confronti di titolari di esercizi pubblici in ottemperanza all’Ordinanza Sindacale per il divieto di vendita di alcolici oltre il limite consentito.

Altri 2 borseggiatori arrestati. in manette anche due 14 enni e un’altra denunciata.

Roma – Continua incessante da parte dei Carabinieri della Compagnia di Roma Centro l’attività di contrasto al fenomeno dei borseggi in danno soprattutto dei numerosi turisti in visita nella Capitale. Dopo gli arresti dei giorni scorsi, altri due sono i borseggiatori finiti nella rete dei militari. Il primo, un cittadino lituano di 34 anni, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Roma Aventino subito dopo aver sfilato il portafogli dalla tasca di una turista, che viaggiava su di un  autobus della linea urbana 64, all’altezza di Corso Vittorio Emanuele II. Le altre borseggiatrici arrestate sono due nomadi 14enni, domiciliata rispettivamente presso il campo di via Ostiense e di Via Pontina, note soprattutto ai Carabinieri che svolgono servizio preventivo antiborseggio sui mezzi pubblici del centro. E così i Carabinieri del Nucleo Operativo della  Compagnia di Roma Centro e della Stazione Roma Vittorio Veneto le hanno sorprese dopo che aveva alleggerito del portafogli un turista all’interno dei treni della metropolitana all’altezza della fermata “Termini”, senza che la vittima neanche  se ne accorgesse. Se ne sono accorti i Carabinieri che la tenevano d’occhio e l’hanno fermata. Infine, sempre i Carabinieri della Stazione Roma Vittorio Veneto hanno denunciato a piede libero un’altra 14enne che aveva rubato un cellulare ad un turista mentre era sul treno della stessa fermata metropolitana. La refurtiva recuperata è stata restituita ai legittimi proprietari.

Roma – Guidava senza patente con auto noleggiata. Transessuale 28enne denunciato dai carabinieri. Denunciato anche un altro conducente per guida in stato di ebbrezza.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro, la notte scorsa, nella centralissima via dei due macelli, hanno fermato un cittadino brasiliano, transessuale, di 28 anni, e lo hanno denunciato a piede libero perchè guidava senza patente. L’episodio è accaduto alla mezzanotte di ieri, quando i militari dell’Arma,  durante un servizio di controllo alla circolazione stradale nell’ambito della “movida” capitolina, hanno fermato la Peugeot guidata dal 28enne. L’auto, di proprietà di una società di autonoleggio, era stata presa a nolo da un suo amico, anch’egli brasiliano, che in quel momento non era con lui. Dopo aver accertato che il giovane non aveva mai conseguito la patente, i Carabinieri hanno accompagnato l’incauto conducente in caserma dove lo hanno denunciato. L’autovettura, invece,  è stata riconsegnata al suo amico, quale legittimo possessore. In un’altro episodio notturno, anche questa volta i Carabinieri del Nucleo Operativo Roma Centro, hanno denunciato, dopo un inseguimento, un romano 31enne per guida in stato di ebbrezza. La corsa del folle è iniziata nei pressi di Piazzale Flaminio quando i Carabinieri gli hanno intimato l’alt. Oltre a non fermarsi, lo spregiudicato conducente proseguiva la marcia senza incurante di fermarsi agli incroci semaforici che trovava  per strada. Dopo qualche minuto, l’inseguimento è terminato in Via del Castro Pretorio dove il giovane è stato bloccato. Sottoposto all’esame dell’etilometro, I Carabinieri hanno accertato che il tasso risultava parecchio superiore al limite consentito.

San Lorenzo – Operazioni antidroga dei carabinieri, 4 arresti in due giorni

Roma – Anche questa notte i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante nel corso di un servizio antidroga nel quartiere di San Lorenzo, sono riusciti ad arrestare un pusher che si aggiunge ai 3 della notte precedente. L’ultimo a finire in manette è stato un cittadino marocchino, di 20 anni, senza fissa dimora, già conosciuto alle forze dell’ordine per spaccio di sostanze stupefacenti. I militari lo hanno beccato mentre vendeva alcuni grammi di marijuana ad una persona che dopo essere stata identificata è stata segnalata al Prefetto come assuntore. Sequestrati sia lo stupefacente che il denaro rinvenuto, mentre il pusher è stato portato in caserma in attesa del rito direttissimo. La notte precedente, gli stessi Carabinieri nel corso di un’analoga attività antidroga avevano arrestato un cittadino del Marocco, di 21 anni, un cittadino del Senegal di 27 anni e un cittadino algerino di 21 anni, anche loro sorpresi dai militari mentre smerciavano marijuana ed eroina. Gli acquirenti identificati anche in questo caso erano stati segnalati al Prefetto come assuntori.

Aurelia – Altri 2 taccheggiatori arrestati in un centro commerciale

Roma – Già nella giornata di ieri due taccheggiatori erano stati fermati dai Carabinieri all’interno di un centro commerciale di via Aurelia sorpresi a rubare merce dagli scaffali di un negozio. A distanza di 24 ore altri due ladri sono stati arrestati, questa volta dai Carabinieri della Stazione di Roma Bravetta, all’interno dello stesso centro commerciale. I militari hanno sorpreso due cittadini polacchi entrambi 40enni dopo aver rubato vari capi di abbigliamento. I due ladri, approfittando della folla, hanno rotto le placche antitaccheggio di alcuni indumenti rubandoli e dileguandosi velocemente, pensando di averla fatta franca.  I due “malfattori” sono stati invece notati dal personale addetto alla vigilanza che li ha bloccati e ha immediatamente chiamato il 112, numero di pronto intervento dei Carabinieri. I militari giunti sul posto li hanno presi in consegna ed arrestati. Accompagnati in caserma in attesa del rito direttissimo, dovranno rispondere di furto aggravato in concorso mentre la refurtiva, è stata restituita al legittimo proprietario.

Tor Bella Monaca – Litiga con la moglie, la picchia e sequestra in casa. Oppone resistenza ai carabinieri che intervengono e lo arrestano.

Roma – I Carabinieri della Stazione di Roma Tor Bella Monaca hanno arrestato, nella notte, un cittadino romeno di 41 anni dopo essere intervenuti nella sua abitazione dove, al termine dell’ennesima lite con la moglie, connazionale di 27 anni, l’aveva picchiata e sequestrata in casa. I militari, avvertiti da una chiamata al 112, sono giunti in via Giovanna Maria Bonzanigo dove era stata segnalata la lite animata in abitazione. Giunti alla porta di casa da dove provenivano urla di aiuto e rumori hanno chiesto di aprire. Ha aperto il marito violento che si è scagliato anche contro i Carabinieri. A quel punto l’uomo è stato bloccato e arrestato. Condotto in caserma, in attesa del rito direttissimo, dovrà rispondere di resistenza, violenza, lesioni a pubblico ufficiale, sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia.

Ponte Testaccio – Carabinieri arrestano 3 pusher di marijuana

Roma – I Carabinieri della Stazione Roma Trastevere e quelli della Stazione Roma Garbatella, ieri sera, nel corso di mirati servizi antidroga, hanno arrestato 3 pusher di marijuana nei pressi di Ponte Testaccio in tre distinte operazioni. In manette sono finiti, un cittadino del Gambia, di 48 anni, nullafacente, già noto alle forze dell’ordine, sorpreso mentre si aggirava con fare sospetto tra alcuni giovani. Gli altri due, un cittadino senegalese e uno del Gambia, di 28 e 24 anni, entrambi incensurati e senza fissa dimora,  sono stati notati cedere stupefacente in prossimità del “Villaggio Globale”. Il 48enne è stato trovato in possesso di diverse dosi di marijuana già confezionate, pronte alla vendita, ed alcune decine di euro, provento dell’illecita attività, il tutto nascosto negli indumenti. Gli altri due pusher sono stati invece bloccati dai militari mentre stavano cedendo dello stupefacente a due giovani acquirenti. Nel corso della perquisizione personale i militari hanno rinvenuto e sequestrato una cinquantina di dosi, pronte per la vendita, e quasi 500 euro in contanti, provento dell’attività illecita. I pusher dopo l’arresto sono stati portati in caserma e mentre, il primo è stato trattenuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo, gli altri due sono stati associati al carcere di Regina Coeli.

Roma – Tre predoni di “oro rosso” arrestati dai carabinieri.

I Carabinieri della Compagnia di Roma Casilina hanno arrestato tre cittadini romeni, due  34enni ed un  35enne, per furto di cavi in rame. I tre “ predoni” in via delle Messi d’Oro si sono introdotti furtivamente all’interno dell’isola ecologica ed hanno trafugato numerosi cavi di rame. I Carabinieri in transito nella zona hanno notato gli strani movimenti dei tre ladri e li hanno fermati. Arrestati ed accompagnati in caserma, sono in attesa  del rito direttissimo, dovranno rispondere di furto aggravato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi