Festival dei Teatri d’Arte Mediterranei, al via la XI edizione

Festival dei Teatri d’Arte Mediterranei, al via la XI edizione

28 – 29 – 30  AGOSTO, FORMIA 

dedicato a Mario Piccolino

Uomini futuri!

Chi siete?

Eccomi qua,

tutto

dolori e lividi.

A voi io lascio in testamento il frutteto

della mia anima.

(Vladimir Vladimirovi? Majakovskij)

 

E’ al via la XI Edizione del “Festival dei Teatri d’arte mediterranei” in programma dal 28 al 30 Agosto a Formia (LT). L’evento è promosso dal Teatro Bertolt Brecht all’interno del progetto delle Officine culturali della Regione Lazio in collaborazione con l’Ente Parco Riviera di Ulisse ed il Comune di Formia.

 

Tre giorni di eventi, mostre, laboratori, concerti, spettacoli teatrali, incontri ad ingresso gratuito con un interessante programma arricchito da ospiti nazionali ed internazionali dedicato quest’anno a Mario Piccolino, il blogger ucciso brutalmente nel maggio scorso. 

 

Si parte il 28 Agosto alla ore 7:00 presso il Parco di Gianola nel suggestivo scenario a strapiombo sul mare dei ruderi della Villa di Mamurra con una vera piece di teatro, musica e danza “Le Memorie di Adriano” forte del successo giù ottenuto presso il Cisternone romano nell’ambito del Maggio dei monumenti. Si proseguirà  il 29 con l’ “Antigone” del Matuta Teatro di Sezze e il 30 con la “Medea” (30 Agosto) nella rilettura di Andres Pocina pubblicata in occasione dell’evento formiamo dalla casa editrice “Il Sextante”.

 

Dalle 9 alle 12 il laboratorio tenuto dall’ attore di origine messinese con esperienza trentennale nel teatro di prosa e di ricerca Gianfranco Quero sulle tecniche dell’attore dalla parola al gesto applicate ai testi di Luigi Pirandello mentre dalle 15 alle 17 il tradizionale laboratorio sull’uso dei trampoli tenuto da Pompeo Perrone.

 

Si continua alle 18:00 con il reading presso l’ex Seven Up sottratto alla Camorra con testi tratti da “Non aspettiamo l’apocalisse” di Maurizio Patriciello e Marco Demarco a cura di Chiara Ruggeri e Pompeo Perrone.

 

Alle 19:30 alla Torre di Mola la presentazione corale del libro “Il respiro delle onde” (Edizioni Helicon) di Alessandro Izzi a cui seguirà l’inaugurazione della mostra d’arte contemporanea di Raffaele Mollo.

 

In serata doppio spettacolo: alle 21:00 “Il porto dei treni pesanti” con Gianfranco Quero e la drammaturgia di Gennaro Aceto, alle 22:30 la musica dei popoli migranti, del sud e del mare con “Metamorfosi” in concerto.

 

“Con questo festival chiudiamo i dieci anni trascorsi e apriamo i prossimi dieci con lo sguardo sempre rivolto al Mediterraneo e sempre più convinti che Formia ed il golfo di Gaeta possano essere un punto culturale fondamentale per i teatri del mare. Speriamo di poter sempre far crescere il festival per qualità e quantità di proposte, eventi, incontri e dibattiti ospitando artisti provenienti dai diversi Paesi che affacciano sul Mediterraneo. Un’attenzione particolare sarà sempre più dedicata ai popoli migranti che usano questo mare come loro sentiero. Usiamo, inoltre, questa undicesima edizione per festeggiare i risultati raggiunti in questi due anni ultimo il riconoscimento da parte del Ministero dei beni e delle attività culturali che premia i sacrifici degli artisti e degli operatori del Teatro Bertolt Brecht. Dedichiamo, infine, questo festival a Mario Piccolino, uno di noi barbaramente ucciso e purtroppo troppo presto dimenticato ”, afferma il direttore artistico Maurizio Stammati.

 

 

Programma dettagliato, iscrizioni ai laboratori e info:

www.teatrobertoltbrecht.it

tbbcomunicazione@gmail.com

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi