Festa dell’Unità di Bologna, gran finale del Festival delle Arti

Festa dell’Unità di Bologna, gran finale del Festival delle Arti

Domenica 16 settembre alla Festa dell’Unità di Bologna il gran finale del Festival delle Arti premierà i nuovi talenti nelle diverse categorie dello spettacolo, della musica e dell’arte per l’XI edizione del concorso ideato da Andrea Mingardi in collaborazione con Beba Naldi.

 

Dalle ore 21, con il padrone di casa Mingardi, saliranno sul palco dell’Estragon i giovani che nei giorni scorsi si sono contesi un posto nella finalissima valutati rigorosamente dal vivo come di consueto da Lady Casting Gianna Tani, nota come la casting director più famosa d’Italia.

 

A premiare i vincitori, con una borsa di studio, sono attesi ospiti illustri del mondo dello spettacolo e della cultura.

 

Il Festival, che ha il patrocinio del Comune di Bologna, della Provincia di Bologna e della Regione Emilia-Romagna, è un concorso nazionale, multidisciplinare a iscrizione gratuita, che si prefigge di dare palco, pubblico e chance a giovani artisti emergenti, sottolineando sempre quanto sia fondamentale in questo settore lo studio, l’impegno e la tenacia. Tutte le Istituzioni didattiche più importanti del territorio sono al fianco dell’iniziativa: Conservatorio Musicale GB. Martini, Accademia di Belle Arti di Bologna, Università degli Studi, Teatro Arena Del Sole e Academy Musicali.

 

La finalissima sarà ripresa e mandata in onda su twww.tv Canale 7 Gianna Tani web channel (http://giannataniwebchannel.twww.tv).

 

Alle ore 20 lo Stand45 | Bologna In-Sorge propone musica, teatro, circo, danza. Sarà una serata dai contenuti a sorpresa con la quale il circolo Arci Spazio Indue presenterà le proprie attività artistiche in calendario a partire dalla riapertura, dopo la pausa estiva, prevista il 18 settembre 2012. La colonna sonora sarà curata da Ciumbia Maria Dj.

 

Alle ore 21 in Piazza Rodari la Compagnia Bella attende i piccoli visitatori con lo spettacolo d’attore “Gigino orecchio fino”, mentre alla stessa ora i più grandi potranno sciogliersi nelle danze in Piazza dell’Ulivo con la musica dell’Orchestra Vincenzo Serra

 

Alle ore 21.30 nello spazio dei Giovani Democratici si potranno ascoltare dal vivo 3 giovani band emergenti: i Derrick, gli Eggsite, trio indie rock/pop/wave, e i Vaudeville & Bad Omens, rock band che si sta facendo conoscere nell’ambito musicale europeo e che ha all’attivo l’album “Voyage”, uscito lo scorso anno.

 

Alle 21.45 i ballerini di “Puro Tango” saranno i protagonisti delle esibizione di tango argentino all’Osteria del Sindaco, mentre alle ore 22.00 alla Republica Negra saliranno in consolle Puma & Gian dj e Ygor dj e all’Arci Jazz Club il pianobar di Vittorio Bonetti farà compagnia ai tiratardi.

 

 

L’ultima serata della Festa, lunedì 17 settembre, si chiuderà come ogni anno con il grande spettacolo pirotecnico sul cielo del Parco Nord. L’appuntamento con il naso all’insù è per le ore 23.

 

Ma prima di allora, chi vorrà potrà trovare ancora numerose occasioni di divertimento.

 

Dalle 20 all’1 lo Stand45 | Bologna In-Sorge sarà interamente dedicato al tango argentino: previsti corsi gratis, musica live, ballo ed esibizioni a cura dell’Associazione La Milonga.

 

Alle 21 in Piazza dell’Ulivo la balera attende gli affezionati del liscio per ballare con la musica dal vivo dell’Orchestra Rossella Ross.

 

Alle 21,30 lo spazio dei Giovani Democratici accenderà i riflettori su tre giovani band: Il Vaso di Pandora, NOP e Licenza Acustica.

 

Gruppo nato nel 2009 a Bologna e influenzato da artisti come Tool, Skunk Anansie, Muse, Foo Fighters e Afterhours, Il Vaso di Pandora si propone con una musica affascinante e sofisticata nella scrittura, dove grandi aperture melodiche danno voce ad un’anima intrisa di mistica introspezione. All’Ep “Istinto”, uscito ad aprile 2010, seguirà fra poche ore (la presentazione ufficiale è prevista il 22 settembre) il primo album: 9 tracce che spaziano tra diverse sonorità, da influenze quasi gothic e tracce più tipicamente rock.

 

I NOP nascono dalle ceneri di vari gruppi. Debuttano insieme nel 2011 suonando su piccoli palchi locali, dove si fanno notare. Il 5 novembre 2011 i NOP iniziano ufficialmente la loro collaborazione artistica con la San Luca Sound, casa discografica bolognese, con cui seguiranno il progetto della produzione di un EP. Il 29 dicembre iscrivono “L’unico per te”, primo singolo del cd in produzione, a SanremoSocial. Pur non ottenendo l’accesso al Festival questa operazione li porta sulle prime pagine di molti siti web e di alcuni quotidiani. L’11 maggio 2012 esce ufficialmente “A Piedi Nudi nella Neve”, il primo Ep dei NOP.

 

Licenza Acustica è invece un progetto nato dall’incontro artistico tra Bruno Contin (Pianoforte, tastiere, chitarra acustica) e Elena Rizzo Nervo (Voce), all’inizio del 2008. L’elemento principale che caratterizza lo stile del gruppo è la prevalenza degli arrangiamenti acustici, anche se non mancano sperimentazioni in chiave semi-acustica, elettronica e rock. Il repertorio è costituito in gran parte da brani di propria composizione e brani della tradizione cantautoriale e pop-rock, italiani ed internazionali, rivisitati in chiave acustica ed originale. Il 28 ottobre del 2011 hanno pubblicato “Arrangiati”, il primo album completamente autoprodotto, che contiene 10 brani inediti.

 

Alle ore 22, infine, all’Osteria del Sindaco suonerà Vittorio Bonetti mentre alla Republica Negra la musica latinoamericana sarà selezionata dai tre dj di casa, che si sono alternati in queste sere di Festa: Ygor, Luca e Tony Dj.

 

Tutti i concerti e gli spettacoli della Festa sono ad ingresso gratuito.

Per info: 051 323334 (Festa Unità), www.festaunita.pdbologna.org

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi