Federico Laterza presenta Worldream

Federico Laterza presenta Worldream

Martedi 28 giugno,Casa del Jazz Festival presenta Federico Laterza “Worldream”. Il progetto  Worldream  nasce nel 1990 per iniziativa del pianista Federico Laterza come laboratorio di ricerca delle radici comuni dell’improvvisazione,  attraverso strade tracciate da suoni e soprattutto emozioni  appartenenti  a un incontro  possibile di  latitudini musicali solo apparentemente lontane .  Fondamentale alla realizzazione di quest’ambito sonoro il sodalizio con Sanjay Kansa Banik, (India) maestro di tabla, strumento principe della musica classica indiana che ha studiato sin da bambino assorbendo a fondo quell’altissima scienza orientale del ritmo che è componente essenziale di questo viaggio musicale, la cui sezione ritmica condivide con il percussionismo influenzato dalla musica meodiorentale ed africana di Giovanni Lo Cascio.

 

In “Canto de perdas’ troviamo compagni di viaggio antichi e nuovi : le ciaramelle lucane e il lirismo mediterraneo di Paolo Innarella, il solido ‘timing’ del contrabassista  Stefano Cesare, le chitarre di Lutte Berg  che incontrano i Worldream senza nulla  risparmiare della vocazione all’esplorazione confermata dal musicista svedese  in anni di militanza in sfere musicali ’ trasversali’. In questa avventura fatta di materiale frutto di ‘interplay’ estemporaneo quanto di composizioni basate su moduli ritmici appartenenti alla tradizione classica indiana (Normalmente non succede: 11/4 Local times: 7/4  Canto de perdas 5/4  Go therteen: 13/4) si incontrano paesaggi sonori solo apparentemente distanti, non semplicemente sovrapposti ma compenetrati fino a diventare linguaggio  che non ha bisogno di dizionari e grammatiche, ma solo di orecchie ben  aperte.

 

Casa del Jazz: viale di Porta Ardeatina, 55

Info: 06/704731

www.casajazz.it

ingresso:10 euro

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi