Fausto Mesolella, un ciao e un grazie dal Premio Bianca d’Aponte

Fausto Mesolella, un ciao e un grazie dal Premio Bianca d’Aponte

Fausto Mesolella, un ciao e un grazie dal Premio Bianca d’Aponte – Il Premio Bianca d’Aponte saluta con infinita tristezza il suo storico direttore artistico Fausto Mesolella. Era stato a fianco alla manifestazione sin dalla sua nascita, anzi proprio lui aveva pensato ad un concorso riservato a cantautrici.

È stato un direttore artistico anche sul campo, guidando dal palco la serata finale del Premio, che si tiene ogni anno al teatro Cimarosa di Aversa, e facendola diventare una festa della musica, aperta a incontri, duetti e incroci artistici continui.

È stato unico ed insostituibile. Niente sarà più lo stesso senza di lui, eppure siamo sicuri che ci sarà sempre vicino. Lui e l’Insanguinata, la sua magica chitarra.

Grazie Fausto, salutaci Bianca.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi