Fabrizio Sferra Quartet in concerto a la Casa del Jazz

Fabrizio Sferra Quartet in concerto a la Casa del Jazz

La Casa del Jazz presenta venerdi 6 e sabato 7 maggio, Fabrizio Sferra Quartet con Francesco Bigoni, sax tenore, Roberto Cecchetto chitarra, Francesco Ponticelli, contrabbasso. Una proposta stuzzicante, che vede, un grande chitarrista, Robeto Cecchetto e due giovani talenti, Francesco Bigoni e francesco Ponticelli, al fianco di Fabrizio Sferra, uno dei più ricercati batteristi italiani. Con grande consapevolezza dei propri mezzi tecnici ed espressivi Sferra affronta una formula che privilegia un’improvvisazione quasi totale: un tema, un canovaccio armonico su cui sbizzarrirsi con creatività, fantasia, musicalità, senza perdere mai di vista il lirismo e la cantabilità. Sono questi i punti di partenza per le molteplici scorribande dei quattro musicisti, sempre affrontate con tecnica invidiabile, associata a una sensibilità rara.

Fabrizio Sferra, prediletto dai più grandi jazzisti italiani (Enrico Rava, Enrico Pieranunzi, Rosario Giuliani, Antonello Salis, Stefano Battista, Danilo Rea, tra gli altri, con i quali ha collaborato o ancora collabora) a quasi cinquanta anni per la prima volta dirige un suo gruppo. Nella sua trentennale carriera, oltre ai già citati italiani, ha collaborato con star internazionali come Chet Baker, Lee Konitz, Mal Waldron, Joe Pass, Kenny Wheeler. Ha fatto parte di due tra i più fortunati e interessanti trii jazz italiani: lo Space Jazz Trio (con Enrico Pieranunzi e Enzo Pietropaoli) e i Doctor 3 (con lo stesso Pietropaoli e Danilo Rea).

Francesco Ponticelli è un altro giovane talento scoperto da Enrico Rava, col quale collabora frequentemente. Ha suonato nei più importanti festival italiani (Umbria jazz, Villa Celimontana…) e all’estero (Cannes, Angra jazz festival…) e con artisti italiani (Roberto Gatto, Gianluca Petrella, Paolo Fresu…) e internazionali (Tony Man, Bill Smith, Matt Renzi, Steve Langone…). E’ anche compositore e porta avanti diversi gruppi come leader.

Roberto Cecchetto, uno dei chitarristi più originali della scena musicale italiana. Nel 1993 Enrico Rava mette in piedi un quintetto elettrico, il Rava Electric Five, con il quale inciderà diversi dischi ,partecipa alle più prestigiose manifestazioni della scena jazz internazionale in particolare in Francia, Austria, Germania, Canada e Giappone Tra le sue esperienze di maggior interesse  il Downtown trio, completato da Giovanni Maier al contrabbasso e Michele Rabbia alla batteria. Nel 2007 viene votato come Miglior Strumentista ex aequo con Stefano Bollani nella Categoria “pianoforte-tastiere-chitarra” del referendum Top Jazz indetto dalla rivista specializzata Musica Jazz. Nel maggio 2009 è stato pubblicato per Parco della Musica Records il disco del Downtown trio con ospite Antonello Salis, “Memories” (maggio 2009). Tra i suoi più recenti progetti, il duo con Giovanni Guidi al pianoforte e il quartetto “Mantra” con Francesco Bearzatti, Luca Bulgarelli e Ivo Parlati il quale ha realizzato il cd omonimo ad aprile 2010 sempre per PdMR.

Francesco Bigoni,tra il 2004 e il 2005 suona nel quintetto “Under 21” di Enrico Rava. Ha suonato in Italia, Francia, Germania, Slovenia, Finlandia, Danimarca. Ha partecipato, tra gli altri, ai seguenti festival: Clusone Jazz, Umbria Jazz, Musicus Concentus – Firenze, Modena Jazz Festival, Terni in Jazz, Fandango Jazz Festival – La Palma Club (Roma), Carega Jazz Festival – Verona, Crossroads – Emilia Romagna, – Maribor (Slovenia), Gubbio No Borders – Gubbio (PG), Young Jazz In Town – Foligno (PG).Ha suonato con, tra gli altri: Marc Abrams, Ralph Alessi, Vincenzo Bardaro, Stefano Battaglia, Paolo Birro, Salvatore Bonafede, Robert Bonisolo, Antonio Borghini, Domenico Caliri, Max Chiarella, Daniele D’Agaro, Paolo Damiani, Alessandro Fedrigo, Claudio Filippini, Jonathan Gee, Kyle Gregory, Gerhard Gschloessl, Giovanni Guidi, Daniel Kinzelman, Joao Lobo, Emanuele Maniscalco, Pasquale Mirra, Alessandro Minetto, Piero Odorici, Walter Paoli, Francesco Ponticelli, Enrico Rava, Stefano Risso, Kevin Russell, Chris Speed, Leonid Soybelman, Achille Succi, The Tiptons, Dario Volpi, Enzo Zirilli.È membro dell’etichetta/collettivo El Gallo Rojo (www.elgallorojorecords.com).I suoi progetti includono W.C. Connection, Osmiza, El Gallo Rojo double quartet, Rootless, Tetrapak. È membro di Shtik, Laser Pigs, Orange Room, Orchestra Vertical, tra gli altri.

Casa del Jazz: viale di Porta Ardeatina, 55

Info: 06/704731

www.casajazz.it

Ingresso : 10 euro

 

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi