Fabrizio Bosso e Massimo Popolizio presentano Shadows – Le memorie perdute di Chet Baker all’Auditorium Parco della Musica di Roma

Fabrizio Bosso e Massimo Popolizio presentano Shadows – Le memorie perdute di Chet Baker all’Auditorium Parco della Musica di Roma

Fabrizio Bosso e Massimo Popolizio presentano Shadows – Le memorie perdute di Chet Baker all’Auditorium Parco della Musica di Roma – Giovedì 31 ottobre, in occasione del Roma Jazz Festival “Speech” 2013, presso la Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica in Roma, Fabrizio Bosso e Massimo Popolizio, accompagnati al pianoforte da Julian Oliver Mazzariello, presentano “Shadows – Le memorie perdute di Chet Baker”.

 

Le memorie perdute è il titolo del diario di una vita scritto da Chet Baker, ritrovato dieci anni dopo la morte del “James Dean” dei musicisti, progenitore del cool jazz che Fabrizio Bosso, Julian Oliver Mazzariello e Massimo Popolizio interpretano e rileggono.

 

Le note di Baker saranno restituite dalla tromba di Fabrizio Bosso e le sue memorie dalla voce di Massimo Popolizio. Un incontro che avrà il potere di evocare il passaggio unico su questa terra di un romantico jazzista alato. Il 13 maggio 1988 Chet Baker morì cadendo da una finestra del Prins Hendrik Hotel di Amsterdam. Quello che viene prima è una folle corsa tra musica, eroina, cool jazz, dagli anni Cinquanta agli Ottanta, dentro e fuori dal carcere, di amore in amore, da una parte all’altra dell’Atlantico, fino in Italia.

 

Per la prima volta Chet Baker ci fa ascoltare la sua vera voce, lasciandoci entrare nel suo mondo scompigliato e affascinante. In questo prezioso memoriale, scoperto a dieci anni dalla sua morte misteriosa, si susseguono ricordi d’infanzia, vividi e complicati rapporti d’amore, l’esperienza del carcere e delle droghe e infine – naturalmente – la musica. Durante tutto l’arco della sua vita Chet Baker torna sempre, infatti, a rifugiarsi sotto le ali accoglienti delle note della sua tromba e della sua voce inconfondibile.

 

Contemporaneamente a Shadows, proseguono gli impegni artistici di Bosso e Popolizio. Fabrizio Bosso è impegnato nelle ultime rifiniture del nuovo album Purple con il trio Spiritual che uscirà a fine novembre per il marchio Verve (Universal) e nella presentazione di “A Joyful Day”, il concerto del 17 novembre che il Moncalieri Jazz Festival gli dedica per festeggiare i suoi 40 anni a cui parteciperanno, oltre all’Orchestra Rai di Torino, anche molti amici che hanno segnato i momenti importanti della sua carriera.

 

Massimo Popolizio attualmente sta girando con Mario Martone il film su Leopardi, dove interpreta Monaldo, il padre del poeta. E’ nel cast nella seconda serie de “Una grande famiglia” con la regia di Riccardo Milani, in onda su Raiuno. E’ Sindona nella fiction “Qualsiasi cosa accade” sul Caso Ambrosoli con la regia di Alberto Negrin. Dal 18 gennaio al 18 febbraio è al Piccolo Teatro di Milano nella nuova produzione “Visita al padre” del drammaturgo tedesco contemporaneo di successo Roland Scilmmelpennig, con la regia di Carmelo Rifici. n cui Popolizio è protagonista con Anna Bonaiuto. Popolizio è protagonista anche nella ripresa del “Joihn Gavriel Borkan ” di Ibsen con la regia di Piero Maccarinelli.

 

Giovedì 31 ottobre 2013

Sala Sinopoli ore 21

Roma – Auditorium Parco della Musica

 

FABRIZIO BOSSO – tromba

MASSIMO POPOLIZIO – voce recitante

JULIAN OLIVER MAZZARIELLO – pianoforte

 

Testi tratti da:

Come se avessi le ali. Le memorie perdute

Chet Baker 

(minimum fax 2009)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi