E’ uscito oggi Beautiful Sadness, l’attesissimo debut album di Fil Bo Riva

E’ uscito oggi Beautiful Sadness, l’attesissimo debut album di Fil Bo Riva

E’ uscito oggi Beautiful Sadness, l’attesissimo debut album di Fil Bo Riva – Anticipato dal singolo L’impossibile, divenuto nelle ultime settimane un vero e proprio tormentone radiofonico, Beautiful Sadness si presenta come il disco della consacrazione mainstream per l’artista romano di base a Berlino, considerato uno dei nomi più interessanti della scena indie internazionale.

Fil Bo Riva non è solo il nome d’arte del cantautore Filippo Bonamici. E’ anche il nome di un progetto che unisce i talenti di due amici: Bonamici e il chitarrista Felix A. Remm. Con l’uscita dell’album di debutto Beautiful Sadness, composto da 13 canzoni sincere e senza tempo, Fil Bo Riva è pronto a plasmare e trasformare il progetto in qualcosa di veramente speciale.

Fil Bo Riva non è uno di quei musicisti che sin da piccolo sognava di diventare una star, eppure la musica è stata la sua costante compagna di viaggio. Nato e cresciuto a Roma, ha subìto il fascino della musica italiana degli anni Sessanta, decisiva nell’influenzare il suo approccio alla melodia. I quattro anni trascorsi in un collegio in Irlanda gli hanno fatto conoscere una nuova e affascinante scena musicale, ma la scintilla decisiva è arrivata con il trasferimento a Berlino.

È lì che Fil Bo Riva incontra il chitarrista Felix A. Remm e il produttore Robert Stephenson (Mighty Oaks), due figure che hanno svolto un ruolo importante nello sviluppo della sua musica e che gli hanno permesso di fare il salto di qualità. Con loro nel 2016 registra il suo EP di debutto, If You’re Right, It’s Alright contenente la bellissima e fortunata Like Eye Did. Un esordio che spalanca all’artista italiano le porte dei club e dei festival di tutta Europa. Nel frattempo, tra un tour e l’altro, Fil Bo Riva ha continuato a lavorare sul suo album di debutto e a stuzzicare i suoi fans con nuova musica.

“Questo disco – spiega Fil Bo Riva – lo vedo quasi come un mix tra un progetto di un artista solista e una band. Senza i miei musicisti la musica avrebbe suonato in maniera molto diversa”.

Il tono è da subito definito con la canzone di apertura, l’euforica Time Is Your Gun, piena di voci che si librano in ascesa così come le sognanti linee di chitarra. Il brano richiama il periodo di massimo splendore delle gioiose canzoni indie, da cantare a squarciagola agitando le mani nell’aria, e si candida ad essere un inno da festival estivo. Blindmaker, allo stesso modo esaltante, percorre una linea immaginaria in equilibrio tra solidi groove di chitarra e aperti crescendo. “It feels so right I could die / Loving you” canticchia Fil Bo Riva, rivelando il suo animo romantico. Il ritmo indie sincopato di Go Rilla ha il dna del successo radiofonico, mentre Radio Fire – un dialogo tra amanti addolorati – ha un oscuro tono di spavalderia e sfumature lussuriose, una moderna ballata malinconica caratterizzata da un’intrigante linea di chitarra.

A proposito di amore, uno dei temi ricorrenti all’interno di Beautiful Sadness, Fil Bo Riva spiega: “Ho scritto delle cose che stavo vivendo, problemi ed esperienze bellissime con la mia ragazza”. In Radio Fire, per esempio, Fil canta “You mean too much to me”, un sentimento che nel brano Head Sonata (Love Control) si trasforma in “I’m trina get control of this love”. Non mancano le sfumature poetiche, come quando in Baby Behave canta “Inside your wondering eyes I see the stars”, una dolcezza che si ritrova anche in L’over, un brano che parla di solitudine e cuori infranti. Sentimenti che raggiungono il picco in L’impossibile, una traccia lenta e sensuale che mette in risalto sia l’abilità nel songwriting di Fil Bo Riva che la produzione artistica del disco. Da sottolineare, in questo brano, la scelta di inserire un coro in italiano – la lingua natia di Filippo – cantato su vibranti chitarre e pianoforti sussurranti.

Immensamente orgoglioso delle sue origini italiane, con questo disco Fil Bo Riva vuole provare a dimostrare che qualsiasi artista, indipendentemente dalle proprie radici, può ottenere successo a livello internazionale. Beautiful Sadness è il suo fiero tentativo di realizzare questo sogno.

BEAUTIFUL SADNESS TOUR

03.04.2019 – Milan, Magnolia

04.04.2019 – Bologna, Locomotiv

05.04.2019 – Turin, Spazio 211

07.04.2019 – Rome, Monk

24.04.2019 – Hamburg, Große Freiheit 36

26.04.2019 – Hannover, Capitol

27.04.2019 – Münster, Sputnikhalle

28.04.2019 – Antwerp, Trix

30.04.2019 – Paris, Backstage

01.05.2019 – London, Oslo

02.05.2019 – Amsterdam, Paradiso

08.05.2019 – Dresden, Scheune

09.05.2019 – Munich, Muffathalle

10.05.2019 – Salzburg, Rockhouse

11.05.2019 – Linz, Posthof

14.05.2019 – Lausanne, Le Romandie

15.05.2019 – Zurich, Dynamo

16.05.2019 – Nuremberg, Z-Bau

17.05.2019 – Zwickau, Alter Gasometer

23.05.2019 – Kassel, 130bpm

24.05.2019 – Frankfurt am Main, Sanktpeter

26.05.2019 – Dortmund, FZW

27.05.2019 – Cologne, Gloria

30.05.2019 – Berlin, Huxleys

Nato e cresciuto a Roma, Filippo Bonamici alias Fil Bo Riva si è trasferito a Dublino per studiare, quindi nel 2012 si è stabilito a Berlino. Nel 2016 ha pubblicato il suo primo EP, If You’re Right, It’s Alright.

Da allora si è fatto notare suonando in tutta Europa e aprendo i tour di diversi artisti, tra cui Matt Corby, Aurora, Milky Chance e Joan As a Police Woman. In seguito sono arrivati i festival internazionali e due tour europei da headliner con concerti spesso sold out.

Dopo una serie di singoli rilasciati nel corso dell’ultimo anno, il 22 marzo 2019 è uscito il suo primo disco ufficiale, Beautiful Sadness.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi