Polacchi aggrediscono un connazionale per rapinargli il portafogli e il cellulare

Polacchi aggrediscono un connazionale per rapinargli il portafogli e il cellulare

Polacchi aggrediscono un connazionale per rapinargli il portafogli e il cellulare. I Carabinieri della Stazione Roma San Pietro hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto due cittadini polacchi, rispettivamente di 24 e 26 anni ed entrambi già noti alle forze dell’ordine, con l’accusa di rapina. I due, ieri notte, all’interno del terminal Gianicolo, in via Urbano VIII, hanno aggredito un connazionale di 30 anni, colpendolo a calci e pugni e rapinandolo del portafogli e del cellulare, fuggendo poi via. La vittima a questo punto ha allertato il 112. I Carabinieri intervenuti sul posto, grazie anche alla descrizione dettagliata fornita dalla vittima, dopo una breve indagine hanno rintracciato e fermato i due rapinatori. Bloccati dai Carabinieri i due sono stati associati presso la Casa Circondariale di Roma Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità giudiziaria. La vittima invece soccorsa presso l’ospedale “Santo Spirito”, a causa delle lesioni riportate ne avrà per almeno 20 giorni.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi