D’oh! Nut! Mmmh… Donut!

D’oh! Nut! Mmmh… Donut!

D’oh! Nut! Mmmh… Donut!

Allora: premesso che fanno 36° di fuori e che ovviamente non si tratta di un dolce ipocalorico od estivo, le ciambelle americane o meglio donuts rimangono sempre un must per tutti gli appassionati dei simpson prima e dipendenti di dunkin donuts dopo! Vi posto la ricetta che ho preso direttamente da un sito che praticamente “ruba” le ricette alle multinazionali e poi le pubblica, io non so se crederci molto, provandola però e riadattandola alle misure del sistema metrico decimale sono riuscito a farle e sono anche decisamente buone!

Per diciamo 20 donut:

7 g di lievito di birra fresco, 30 ml di acqua a 36°, 180 ml di latte tiepido, 37 g di burro, 1 uovo medio (60 grammi), 75 g zucchero semolato, un cucchiaino di sale (io uso il maldon sempre), 350 g farina manitoba, olio per friggere.

Per la glassa semplice allo zucchero e burro:

75 g burro, 250 g zucchero a velo, 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia (mai la vanillina), 80 ml di acqua.

Sciogliere il lievito nell’acqua, aggiungere il latte, il burro ammorbidito, l’uovo , lo zucchero, il sale e metà della farina e mescolare per 30 secondi, aggiungere l’altra metà della farina ed impastare, far lievitare poi per un’ora.

Formale le ciambelle, io uso il tagliapasta per le cambelle (per chi è di roma lo si trova da tervi, è lo stesso attrezzo per fare gli occhi di bue), far lievitare le ciambelle per 30-45 minuti stando bene attenti a non farle attaccare sulla superficie, quindi usare tipo carta forno oppure un canovaccio bello asciutto spolverizzato di farina.

Quando l’olio, che nel frattempo avrete messo sul fuoco in una pentola larga col fondo basso, arriverà a 180° allora poche per volta fare cuocere le ciambelle 30 secondi per lato (secondo più secondo meno), scolatele e tenetele su una griglia a raffreddare.

Per la glassa mescolate tutti gli ingredienti insieme ed otterrete una specie di sciroppo in cui immergere le ciambelle, all’inizio sembreranno troppo glassate ma poi la ciambella stessa tenderà ad assorbire l’acqua e ad imbeversi di zucchero, deliziose!

N.B. per le glasse colorate ho usato invece un altro tipo di glassa che si fa con 500g di zucchero a velo e 100g di albume di uovo, si sbattono insieme e si colorano ed insaporano a piacere, io per esempio quelle rosa le ho aromatizzate alla fragola, altre alla nocciola, quelle verdi al the verde matcha, quelle gialle alla vaniglia, bianche al cocco con farina di cocco e latte di cocco in polvere, mentre quelle al cioccolato erano semplicemente ricoperte di cioccolato fondente fuso.

Bon appetit!

 

di Adriano

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi