Din – Design In a Milan Design Week dal 9 al 14 Aprile 2019

Din – Design In a Milan Design Week dal 9 al 14 Aprile 2019

Din – Design In a Milan Design Week dal 9 al 14 Aprile 2019 – “Il giro del mondo in 2.000 metri quadri”. Ritorna per il settimo anno consecutivo Din – Design In, evento di design internazionale che avrà luogo dal 9 al 14 aprile 2019 in occasione del Fuorisalone di Milano. Dopo il successo delle 6 edizioni precedenti conferma la sua presenza all’interno del distretto più stimolante della Milan Design Week: il Lambrate Design District, dove il visitatore potrà perdersi fra mostre di qualità realizzate da designer e realtà imprenditoriali indipendenti, scuole e accademie internazionali.

La sede espositiva è un ex capannone industriale di 2000 mq, dove Promotedesign.it crea un percorso esperienziale scovando e selezionando accuratamente brand innovativi, young label e marchi storici per mostrare il meglio che il panorama del design contemporaneo ha da offrire. Nelle edizioni precedenti Din – Design In ha ospitato oltre 800 realtà provenienti da più di 80 nazioni differenti che hanno mostrato la propria idea di design, raccontando l’iter progettuale che ha portato alla realizzazione dell’oggetto e messo in evidenza le caratteristiche distintive di ogni singolo Paese.

“Durante l’edizione 2018 – afferma Enzo Carbone, CEO di Prodes Italia, società che ha fondato nel 2010 Promotedesign.it – abbiamo piacevolmente constatato negli occhi dei visitatori lo stupore nel trovare così tante realtà internazionali e innovative all’interno di un unico spazio così ampio. Per il 2019 abbiamo lavorato attivamente per coinvolgere organizzazioni e aziende da tutto il mondo, che con i propri prodotti possano valorizzare il Distretto di Lambrate”.

Sulla parete esterna del capannone vivrà l’Installazione “Beyond the Wall” dell’artista Erika Calesini . L’opera vuole veicolare un messaggio attuale e dal forte impatto comunicativo: “Non arrendersi, andare oltre, superare le barriere quando veniamo messi a confronto con situazioni difficili, come le barriere che ci dividono dagli altri”. Il design, in primis, stimola a superare i classici confini della progettazione per raggiungere l’essenza dell’innovazione e della sperimentazione.

Upcycling and new materials

Parlando di sperimentazione non si possono tralasciare gli aspetti ecosostenibili del design, al giorno d’oggi sempre più rivolto a limitare gli sprechi e all’uso di materiali alternativi e green. È il caso dei progetti RIMU, PUKEN e WALUNG di Alessio Tanzini – Alma Eterea Zero Waste Design. RIMU è una compostiera organica orizzontale che aiuta le persone a ridurre i propri rifiuti organici, trasformandoli in humus utile per le piante da giardino. PUKEN è un contenitore per conservare a freddo frutta e verdura senza l’utilizzo della corrente elettrica. WALUNG è un contenitore per alimenti sfusi, con la caratteristica di possedere un corpo in vetro e una base in terracotta su cui vi è un taglio che permette la fuoriuscita controllata degli alimenti.

Direttamente dalla Danimarca sbarca a Lambrate UnKnown Furniture, il brand creato dal designer lettone Raimonds Cirulis, presenta [BLACK] series, la prima linea di arredi interamente in lava / basalto vulcanico mai creata al mondo. La flessibilità e le qualità uniche del materiale non hanno limiti per la creazione di design innovativi. La lava è anche conosciuta come basalto vulcanico – noto anche come “materiale industriale verde del XXI secolo”. Le pietre di basalto si trovano nella crosta terrestre: vengono riscaldate a 1450 gradi Celsius e la massa liquida viene pressata attraverso ugelli per produrre fibre lunghe. Con queste fibre ogni mobile è modellato a mano.

Sperimenta e utilizza nuovi materiali NOTHING, collettivo di designer con base a Brooklyn, NY fondato da Caroline Kable, Peter Lokken e Hayoung Lee. Insieme realizzano oggetti scultorei unici, funzionali e decorativi, utilizzando componenti naturali. Ne è un esempio Fabrazzo, una serie di tessere di carta riciclata realizzate con scarti di tessuto.

Design Academies

Grande spazio è lasciato alle Accademie e alle Scuole di tutto il mondo che, con i loro progetti sperimentali, mostrano al visitatore un volto fresco e avanguardistico del design. Ne è un esempio l’istallazione realizzata dagli studenti del Masterstudio Design del FHNW Academy or Art and Design di Basilea, che consiste in una struttura pneumatica trasparente riempita di aria di montagna svizzera, pronta ad offrire ai visitatori l’opportunità di prendere una boccata d’aria fresca durante la settimana frenetica del Fuorisalone. Flow Pressure catalizza una riflessione critica e giocosa attraverso il simbolo della bolla, traducendola in iterazioni astratte, come ad esempio la bolla ambientale e la bolla economica, in un’esperienza fisica e interattiva che tratta in modo specifico gli effetti dell’inquinamento atmosferico.

L’Università degli studi G. d’Annunzio di Chieti-Pescara presenta parte delle attività didattiche sviluppate nel Dipartimento di Architettura, all’interno Corso di Laurea in Design. Nello specifico gli studenti espongono artefatti comunicativi progettati durante i corsi di studio. Vengono mostrati i migliori risultati ottenuti nei primi due anni di vita del corso di Product Design nell’ambito del sistema cucina e Design del sistema arredo bagno e wellness. Per l’area Comunicazione gli studenti propongono i migliori elaborati sui temi progettuali legati al Design del Manuale d’uso dell’immagine coordinata per i musei della Provincia di Pescara.

Le studentesse del NID, Nuovo Istituto Design di Perugia, rinnovano la loro presenza al Din, per il terzo anno consecutivo, esponendo una serie di oggetti in ceramica derivati da uno studio sulla semiotica di oggetti esclusivamente decorativi, secondo un trend che vede gli spazi domestici sempre più popolati da accessori iconografici.

Art and Design

Fondamentale è quest’anno la componente artistica, che fondendosi con le linee eleganti dei mobili e dei complementi d’arredo dà vita prodotti a metà strada tra l’arte e il design. Direttamente da Abu Dhabi presenta la sua selezione di prodotti Encrypted Art Gallery, una fusione tra una galleria antica e uno studio di design. Il risultato è uno spazio concettuale volto a mostrare oggetti unici che siano al tempo stesso funzionali ed esteticamente apprezzabili. Tra tutti spicca Illusion, lampada da tavolo composta da un blocco acrilico che ospita una Light Capsule e un piccolo lavabo in cima. Questo complemento d’arredo dal sapore orientale è l’oggetto ideale per posizionare utensili della vita quotidiana, mascherando la sua funzionalità con la sua forte componente artistica.

Vicini all’arte, dell’illustrazione in questo caso, sono i prodotti del brand Pictoom, che deriva dalla fusione delle parole Pitcure e Room, ossia arte in una stanza. Non è quindi solo arte e non è solo arredamento: è l’immagine che veste il mobile ed è il mobile che dà forma all’immagine. È un’arte che ha la forza di uscire dalla carta per creare un legame diretto con le persone: Pictoom vuole realizzare un mobile fatto di arte che sia comprensibile, umano ed emozionante. Questa fusion tra I due mondi è stata possibile grazie alla collaborazione dell’azienda Marogna e alcuni degli illustratori italiani più famosi anche a livello internazionale.

All’interno dello spazio industriale riconferma inoltre la sua presenza ilTemporary shop di circa 300 mq firmato Artistarjewels.com, dedicato alla vendita di creazioni uniche e creative di gioiello contemporaneo. Nell’area esterna invece, dedicata al food, verrà realizzato un giardino d’inverno, pronto ad accogliere i visitatori che da tutto il mondo creeranno sinergie stimolanti con i designer coinvolti nell’esposizione. La Food Court sarà un’oasi a metà strada tra il food e il design, dove potersi rilassare nella colorata e vivace cornice del Lambrate Design District. Tra le proposte food Lembo Bistrot, Baladin, Motogrill Guzzi e Luigi’s.

Din – Design In 2019
Via Massimiano 6 / Via Sbodio 9
Milan Design Week – 9/14 Aprile 2019
Dal 9 al 13 Aprile dalle 10.00 alle 20.00
14 Aprile dalle 10.00 alle 18.00
Apertura Straordinaria Mercoledì 10 Aprile fino a 00.00

Exhibitors

About Space (Italy), ACQUAFUOCO (Italy), AIDA ATELIER Tokyo (Japan), Alberto Vendrame (Italy), Alessio Tanzini – Alma Eterea Zero Waste Design (Italia), Andrea Toffanin / W.A.T. 1988 (Italy), Arnaud Auclair (France), BANNACH (Germany), BrainOn project by Francesco Cottone – Ivan Martini (Italy), Calcestudio (Italy), COLLI CASA (Italy), Daniela Oldani Ceramiche (Italy), Daniele Giovanelli – Dgsign Pottery (Italy), Daniele Robbiati (Italy), DBE_DiARC_Unina – TRASFORMER DESIGN (Italy), Dipartimento di Architettura / Università G. d’Annunzio di Chieti- Pescara (Italy), DoAC – Design of Art collection (Italy) , Duevì (Italy – Brazil), dukta – flexible wood (Switzerland), DUYGU AZUN KOPRULU (Italy), Encrypted Art Gallery (United Arab Emirates), Erika Calesini (Italy), ERMINIO ALEKOS SERPENTE / eas design studio (Italy), Fem Laboratorio Creativo (Italia), Folding Pets (Italy), Giovanni Barbieri (Italy), HOSKI / Andrzej Chomski ARBRE / Remigiusz Choluj ARBRE / Rafal Patoka (Poland), Iron Hive (Germany – Italy), Jucá Mobília (Brazil), Julian Valentin (Switzerland), Kaitlyn Cirielli (Grrreenware) & Max Pratt (Pratt Frameworks) (USA), Kohoutek Old Wood Design (Czech Republic), LAMURRA (Romania), LEGSWERK (Pakistan), LyZadie Design Studio (New Zeland), Masterstudio Design (Switzerland), MAX KASYMOV INTERIOR/DESIGN (Russia), MYPIXXELS (Italia), Nap Design (Italy), NE Studio (Brazil – Italy), NID – Nuovo Istituto Design (Italy), NOTHING (USA), NOVE.3 (Italy), NURB (Italy), paolo colpo architetto – progetto piccola italia (Italy), PICTOOM (Italy), SEKKEI SUSTAINABLE DESIGN (Italy), Shijian Design (China), sid&sign (Italy), Sologgetti (Italy), SPARX Living (The Netherlands), Stefano Cavalli (Italy), Studio Dip (Italy), TOO (Australia), Unknown Furniture / The [BLACK] series (Denmark), Vittorio Scarnati (Italy), YU RONG (USA)

Temporary Shop by Artistar Jewels

ADRIANA GUELFI HERRERA (Uruguay), Angie Wu / AWU Studio (China), Anna Hüfner (Germany), AQVA & Co S.R.L (Italy), Atelier Kirie (Italy), Belle Paiva Jewelry (Brazil), Carolina Ravarini (Italy), Cynthia Nge – Minicyn (France), Dalia AbuSharar Jewelry (Jordan), DOMENIKA KONSTANTINIDI / LA LUPA DESIGNS (Greece), Farah Abdelhamid (Egypt), Francesca Paolin / Paolin 3D (Italy), Guido Guzzi – MYOWN® (Italy), Hawraa Almaqseed/ INDSOPH – aich Jewellery (Kuwait), IMMAGO jewels (Italy), INEKE OTTE (The Netherlands), IVONOVI (Singapore), LAURA VISENTIN (Italy), LEFFLOW.COM (Greece), Lunante (Italy), Malvina – Body Ornaments (Italy), MARCO DAL MASO (Italy), Midzo (Croatia), Natalia Ntefa Art & Jewellery (Greece), Nera Weiss (Italy – Germany), nooii (Italy), Olga Oblezina (Russia), Pikaya Jewellery (UK), PiLAR BAKER (USA), SEBNEM MELIS YARMAN / UBIK LAB (Turkey), Slate Jewelry by Christine Rio (Canada), Sonja Attar / Wild City (Austria), SUÌ fine geometry (Slovenia), Sunset Yogurt / Cosima Montavoci (Italy)

Outside

Dr. Hauschka Experience
Erika Calesini

Food Court

Beer Bike Baladin, Che Fico, Il Battello di Arona, Lembo Bistrot, Luigi’s, MotoGrill Guzzi, Open Baladin On The Road, Ramen Oriental Street Food, Sicilandia

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi