Daniele Ronda, il I maggio sul palco del concertone a Roma

Daniele Ronda, il I maggio sul palco del concertone a Roma

Daniele Ronda, il I maggio sul palco del concertone a Roma. Il cantautore emiliano DANIELE RONDA porterà il dialetto piacentino sul palco del Concertone del 1° maggio a Roma (Piazza San Giovanni), con uno spettacolo travolgente che darà vita ad un connubio tra la musica folk del nord e del sud Italia, grazie alla contaminazione musicale e culturale con i TARANPROJECT, il più importante gruppo di musica popolare calabrese guidato da Mimmo Cavallaro e Cosimo Papandrea.  Sul palco con Daniele Ronda, oltre ai TaranProject, ci saranno anche i due pilastri della sua band Folklub: Sandro Allario e Carlo Raviola. L’evento musicale sarà trasmesso in diretta tv su Rai3 e in live streaming sul sito www.rai.it.

 

I componenti della band TaranProject, prodotti dalla storica casa discografica CNI (Compagnia Nuove Indye) e rappresentanti del circuito di eventi Calabriasona, sono Mimmo Cavallaro (voce, chitarra battente), Cosimo Papandrea (voce, organetto, chitarra, lira calabrese), Giovanna Scarfò (voce, tamburello, danze), Andrea Simonetta (chitarra classica, mandola), Gabriele Albanese (sax soprano, pipita, marranzano), Carmelo Scarfò (basso elettrico) e Alfredo Verdini (tamburello, percussioni).

 

Sul palco del Concertone Daniele Ronda, oltre a regalare un’inedita versione di “Stilla chiara” di e con i TaranProject, presenterà anche il brano “LA RIVOLUZIONE”, estratto dal suo omonimo nuovo album di inediti, pubblicato  il 25 marzo e prodotto da Bollettino Edizioni Musicali/JM Production e distribuito da Artist First nei negozi tradizionali, in digital download e sulle piattaforme streaming.

L’artista è attualmente in tour in tutta Italia per presentarne live i brani e il suo travolgente repertorio pop/folk (con brani tratti dai precedenti dischi “Daparte in folk” e “La sirena del Po”), accompagnato sul palco dalla sua band Folklub, composta da Sandro Allario (fisarmonica, pianoforte, organo hammond), Carlo Raviola (basso), Matteo Calza (chitarra elettrica, chitarra classica, chitarra acustica, mandolino e banjo) e Marcello Borsano (batteria).

 

Questi i prossimi appuntamenti de “LA RIVOLUZIONE-TOUR: il 4 maggio in piazza Giovanni Paolo II a Trezzo sull’Adda (MI); il 17 maggio durante la manifestazione “Comuni per lo sport” di Caraglio (Cuneo); il 18 maggio durante la manifestazione “Storia e sapori” in piazza Roma a Dolcè (Verona); il 6 giugno al Materia Prima Beer ‘n Music Festival di Castegnato (Brescia); il 10 giugno al Lazzaretto di Bergamo; il 15 giugno alla  Festa della Birra di Guardamiglio (Lodi); il 21 giugno all’ HB KULT di Piacenza; il 10 luglio durante la manifestazione “Como live” a Como; l’11 luglio durante la manifestazione “Sagra della Tira” a Cairo Montenotte (Savona); il 26 luglio durante la manifestazione “Agno open air festival” ad Agno nel Canton Ticino in Svizzera; il 9 agosto all’Auditorium Horszowski di Monforte d’Alba (Cuneo).

 

 

È attualmente in rotazione radiofonicaOGNUNO DI NOI”, il secondo singolo estratto dall’album, ed è online lo spiritoso video del brano che vede protagonisti, insieme a Daniele Ronda e alla sua band Folklub, i sosia di Vasco Rossi, Piero Pelù, Ligabue, Zucchero, Bono Vox, Michael Jackson e Lady Gaga, che si alternano al microfono di un casting per diventare la voce della band. Il video del brano è visibile al link: http://youtu.be/hHYuumDWuCE

 

Questa la trackilst dell’album “La Rivoluzione: “La rivoluzione”; “Un attimo”; “Ognuno di noi”; “Sembra che pianga”; “La monetina”; “Gli occhi di mia nonna”; “La regina”; “Il dottore”; “Del nostro amore”; “Il fuoco ed il tempo”; “Le donne italiane” (feat. Alessia Tondo).

 

Daniele Ronda, cantautore, autore e arrangiatore (ha firmato, tra gli altri, i celebri brani “Lascia che io sia” e “Almeno stavolta” di Nek), nel 2011 ha fatto il suo esordio discografico con l’album “Daparte in folk“, inserendosi tra le voci più autorevoli del folk italiano. Il disco contiene duetti con Davide Van De Sfroos e Danilo Sacco (ex cantante dei Nomadi), oltre ad alcuni brani scelti per diventare la colonna sonora del film “La finestra di Alice” (con Sergio Muniz, Fabrizio Bucci, e Debora Caprioglio). Nel novembre 2012 ha pubblicato il suo secondo disco, “La sirena del Po” (oltre 10.000 copie vendute), e dal 1° dicembre dello stesso anno (con lo storico live al Palabanca di Piacenza, dove registra il sold out con oltre 3.000 persone paganti!) ha tenuto oltre 120 concerti in tutta Italia. Nel 2012 ha vinto il premio Mei come “Miglior progetto musica giovanile sul dialetto” e nel 2013 ha ricevuto il “Premio Lunezia Etno Music”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi