Daniele Ronda e Alberto Bertoli in concerto a Modena con uno spettacolo inedito Bertoli – Ronda, a Muso Duro

Daniele Ronda e Alberto Bertoli in concerto a Modena con uno spettacolo inedito Bertoli – Ronda, a Muso Duro

Il cantautore piacentino DANIELE RONDA e il modenese ALBERTO BERTOLI si esibiranno insieme il 20 settembre a Modena,  in occasione della Festa Provinciale del PD, con lo spettacolo  “BERTOLI-RONDA: A MUSO DURO (Loc. Ponte Alto – inizio concerto ore 21.30 – ingresso gratuito), un concerto dal sound folk nel quale i due artisti regaleranno una fusione di suoni di  immagini e di parole del tutto inediti.

 

BERTOLI-RONDA: A MUSO DUROè un spettacolo nato dall’incontro fra Alberto Bertoli e Daniele Ronda nel back stage del Concertone del 1° maggio 2014 a Roma, dove i due artisti hanno deciso di collaborare per rendere omaggio alla storia della “Bottega Bertoli”.  Durante la serata infatti duetteranno, oltre che su alcuni brani tratti dal loro repertorio personale, sui grandi classici di Pierangelo Bertoli, il cantastorie emiliano padre del giovane Alberto, tra questi: “Spunta la luna dal monte”; “A muso duro”; “Eppure Soffia”; “Cent’anni di meno” “Oracoli”; “Per dirti t’amo”; “Varsavia”, “Caccia alla Volpe”, “Rosso colore”,  “Delta”,  “La prima pioggia”,  “Italia d’oro”, “Prega crest”, “Roca blues”, “Il Pescatore”.

 

Daniele Ronda, cantautore, autore e arrangiatore (ha firmato, tra gli altri, i celebri brani “Lascia che io sia” e “Almeno stavolta” di Nek), nel 2011 ha fatto il suo esordio discografico con l’album “Daparte in folk“, inserendosi tra le voci più autorevoli del folk italiano. Il disco contiene duetti con Davide Van De Sfroos e Danilo Sacco (ex cantante dei Nomadi), oltre ad alcuni brani scelti per diventare la colonna sonora del film “La finestra di Alice” (con Sergio Muniz, Fabrizio Bucci, e Debora Caprioglio). Nel novembre 2012 ha pubblicato il suo secondo disco, “La sirena del Po” (oltre 10.000 copie vendute), e dal 1° dicembre dello stesso anno (con lo storico live al Palabanca di Piacenza, dove registra il sold out con oltre 3.000 persone paganti!) ha tenuto oltre 120 concerti in tutta Italia. Nel 2012 ha vinto il premio Mei come “Miglior progetto musica giovanile sul dialetto” e nel 2013 ha ricevuto il “Premio Lunezia Etno Music”.

 

Alberto Bertoli, figlio del cantautore emiliano Pierangelo Bertoli, segue il padre per diversi anni e nel 2004 incide ”Le cose cambiano”, pezzo inedito scritto interamente da Ligabue, al quale segue un Ep “Il tempo degli eroi” (2009). Nel 2010 apre due date di Ligabue negli stadi e a settembre 2012  partecipa al concerto benefico “Italia Loves Emilia” dove interpreta il brano “A muso duro” insieme ai più grandi artisti italiani e davanti a 25.000 persone.

Nel 2013 è ospite al “Nomadi Incontro” dove presenta il brano “E così sei con me” dedicato al padre e scritto a quattro mani con Massimo Vecchi. Viene invitato inoltre da Luca Carboni a partecipare, insieme ad altri, ad alcune date del “Fisico&politico-tour” dove i due artisti duettano sul brano “Eppure Soffia”. Alberto Bertoli è attualmente in tour per presentare i brani del suo ultimo disco “Bertoli” (2014) prodotto da I Nomadi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi