Dall’opera tragica alla tragedia di un clown

Dall’opera tragica alla tragedia di un clown

Dall’opera tragica alla tragedia di un clown. Sabato 1 giugno al Bertolt Brecht il doppio spettacolo del II anno del laboratorio clown

La tragedia nasce per definizione dal conflitto tra gli uomini e gli dei. Ma è quando l’uomo entra in conflitto con sé stesso che nasce il clown.

Da questa premessa prende vita lo spettacolo “Dall’opera tragica alla tragedia di un clown” in scena domani al Teatro Bertolt Brecht di Formia alle ore 19:00 e alle ore 21:00. Protagonisti i ragazzi dal 17 ai 22 anni del II anno del laboratorio triennale clown tenuto da Salvatore Caggiari.

Avete mai immaginato le tragedie di Shakespeare in chiave comica? Romeo e Giulietta, Amleto, Otello, Machbeth: storie d’amore e di potere così forti possono arrivare a suscitare il riso? Nello spettacolo i testi del drammaturgo inglese diventano le tragedie di un clown.

Non la parodia dei grandi classici, non un riadattamento del noto, non una presa in giro ma l’impossibilità di raccontare un testo in quanto clown. Una tragedia in chiave moderna che si ispira ai versi più famosi per raccontare la comicità di oggi, il conflitto dell’uomo con sé stesso che riesce a far ridere.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi