Dai Favonio all’Alba. Parte da Verona il tour di presentazione dell’album “Parole in primo piano”

Dai Favonio all’Alba. Parte da Verona il tour di presentazione dell’album “Parole in primo piano”

 

Parte sabato 26 settembre – da Verona “Dai Favonio all’Alba”, il live tour dei Favonio per promuovere l’album “Parole in primo piano”. Verona è la città natale della poetessa Alba Avesini. Suoi sono i testi di tutte le canzoni, tratti dal libro “Poesie e filastrocche”, un’opera letteraria che il marito Enrico de Angelis, e l’amica Francesca Rizzotti, decisero di pubblicare a dieci anni esatti dalla sua scomparsa.

Il tour promozionale, le cui date sono in continua evoluzione, toccherà anche Milano (il 6 novembre a La Salumeria della Musica) e Foggia (il 20 dicembre al teatro Umberto Giordano).

Il disco è composto da nove brani, molto diversi una dall’altro. Come la personalità di Alba Avesini: forte e variegata, come le sue liriche. E le tante facce di questa femminilità che compongono un ritratto di donna e poetessa: la dolcezza, l’erotismo, la malinconia, l’esuberanza, il sorriso ed altro ancora. Ogni canzone ha quindi una sua particolarità, è un mondo a sé, sia dal punto di vista lirico-tematico che musicale: si va da funk al jazz fino alla bossanova. A chiudere il disco, un decimo brano, “La canzone dei vecchi amanti” di Jacques Brel, in una traduzione inedita di Paolo Marrone e Mimmo Petruzzelli.

Nell’album le canzoni sono interpretate da Paolo Marrone, voce dei Favonio e da 9 signore della canzone italiana: Alice, Rossana Casale, Patrizia Laquidara, Petra Magoni, Margot, Giovanna Marini, Momo, Erica Mou e Paola Turci. In tour, anche se si prevedono sorprese, accanto a Marrone ci sarà Helena Hellwig, cantautrice e interprete di grande intensità e carattere.

 

Molto amati dalla critica, i Favonio hanno esordito nel 2008 con un album omonimo, a cui ha fatto seguito nel 2012  “Brutto di faccia brutto di cuore”. Il gruppo foggiano nasce nel 2001 dall’incontro fra Paolo Marrone (voce solista) e Mimmo Petruzzelli (fiati). Si fanno subito apprezzare per la “diversità” musicale, ottenendo il Premio della Gazzetta del Mezzogiorno nel concorso “Spazio Giovani” nel 2003. Gli anni successivi li vedono protagonisti, e spesso vincitori, di vari concorsi e festival.

Otto musicisti che, dopo un lungo percorso che li ha visti confrontarsi con diversi generi musicali (dal jazz al blues, dal latin al funk fino alla canzone d’autore), hanno concentrato le proprie esperienze e sensibilità nel progetto musicale Favonio, che prende il nome dal tipico vento che sferza le aride campagne della provincia di Foggia.

 

Alba Avesini è stata una importante operatrice del Club Tenco. Ha lavorato per un grande editore come redattrice, traduttrice e autrice, specialmente nel campo della letteratura per ragazzi. È stata la traduttrice ufficiale italiana degli albi di Asterix firmati Goscinny & Uderzo, su espressa richiesta dell’editore originale francese. Alla sua memoria Paolo Conte dedicò pubblicamente la Targa Tenco 2005 per il miglior disco dell’anno, vinta con la sua “Elegia”.

Il volume “Poesie e filastrocche” è stato curato da Enrico de Angelis e Francesca Rizzotti per le edizioni Scripta. Contiene liriche scritte durante una vita, tra il 1967 e il 1999.

 

I FAVONIO:

Paolo Marrone (voce); Mimmo Petruzzelli (sax); Lucio Pentrella (chitarre); Giuseppe Guerrieri (batteria); Giovanni Mastrangelo (basso); Stefano Capasso (tastiere, pianoforte e fisarmonica);Piernicola Morese (percussioni); Antonello Del Sordo (tromba)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi