”Cupido scherza e… spazza” e ”Quale onore”, gli spettacoli in scena al Teatro Parioli di Roma

”Cupido scherza e… spazza” e ”Quale onore”, gli spettacoli in scena al Teatro Parioli di Roma

Da giovedi 17 a domenica 27 gennaio, al Teatro Parioli Peppino De Filippo, la Compagnia di Teatro Luigi De Filippo presenta: Peppino, quante belle risate, di Peppino De Filippo, regia Luigi De Filippo. Saranno presentati, ”Cupido scherza e… spazza” e ”Quale onore”, due atti unici,classici esempi del grande Teatro umoristico dei De Filippo, maestri nell’Arte di far ridere riflettendo.Tra il primo e secondo atto il monologo ”La Donna in Frak”, presentato da Fabiana Russo.

“CUPIDO SCHERZA E… SPAZZA!”

VINCENZO ……………………………………………   Luigi De Filippo

SALVATORE ………………………………………….  Gennaro Di Biase

ROSINA ………………………………………………..  Roberta Misticone

STELLA ………………………………………………..  Stefania Ventura

PASCUTTELLA ……………………………………….  Paolo Pietrantonio

LA DIAVOLA ………………………………………….  Stefania Aluzzi

CARMINE ……………………………………………..  Ricccardo Feola

NICOLA LA CROCE …………………………………  Vincenzo De Luca

DON GIOVANNI ……………………………………..  Michele Sibilio

E’ una farsa umoristica in un atto, rappresentata per la prima volta al teatro Kursaal di Napoli nel 1931. Racconta la storia di Vincenzo, uno spazzino premiato dal direttore della nettezza urbana per aver restituito una busta contenente molti soldi trovata per strada. La moglie Donna Stella, accetta la corte di Pascuttella, caporale dei netturbini, mentre Rosina, la nipote non ricambia l’amore di Salvatore che trova troppo ignorante ed invadente. Il giovane, respinto, si vendica rivelando la tresca della moglie a Vincenzo. Pascuttella gli spiega che si tratta di un amore “plutonico”, ma quando sta per convincerlo, entra in scena un suo vecchio creditore che lo picchia e lo minaccia con il martello. Vincenzo lo disarma e il creditore va via. Quando la gente del vicolo entra in casa, trova Vincenzo con il martello in mano e Pascuttella a terra malconcio. Farà quindi credere di averlo malmenato per aver insidiato la moglie, salvaguardando così il suo onore.

“QUALE ONORE!”

DON FERDINANDO ………………………………… Luigi De Filippo

COSIMO ……………………………………………… Vincenzo De Luca

LAURA    ……………………………………………… Stefania Ventura

ARCANGELI ………………………………………….. Gennaro Di Biase

EGIDIO ………………………………………………..  Paolo Pietrantonio

ROSINA ………………………………………………..  Stefania Aluzzi

COMMENDATORE ………………………………….  Luca Negroni

MUSICISTA CON CHITARRA ……………………..  Riccardo Feola

MUSICISTA CON MANDOLINO …………………..  Fabiana Russo

 

Un modesto impiegato, sperando in un avanzamento, invita a cena a casa sua il suo Direttore. Un vicino di casa invadente gli fa credere che la sua abitazione è troppo modesta per ricevere una tale personalità.

In pochi minuti gli trasforma la casa, rendendola più ricca e sontuosa.

Ma tali esagerazioni suscitano il sospetto del Direttore, che ordina una severa inchiesta.

 

INGRESSO:platea 25 euro;galleria 20 euro

Teatro Parioli Peppino De Filippo  Via Giosuè Borsi 20, 00197 – Roma

tel . 06 8073040

www.teatropariolipeppinodefilippo.it

 

Un grande interprete del Teatro napoletano.

Nasce a Napoli nel 1930. La madre, Adele Carloni, è una giovane e bella attrice della Compagnia di Vincenzo Scarpetta. Il padre Peppino, è un giovane e promettente attore commediografo. Luigi compie i suoi studi tra Napolie Roma dove si trasferisce con la sua famiglianel 1941.

Ama scrivere racconti e novelle che pubblica su diversi giornali. Quindi si dedica alla sua passione più grande, cioè il Teatro. Debutta nel 1949 al Teatro Valle di Roma con una rivista scritta da lui e intitolata “Questa sera alle nove”, e la recita assieme ai suoi compagni di Liceo ottenendo un grande successo. Dopodiché, come professionista, entra nella Compagnia del padre ed inizia il vero tirocinio di attore che, con gli anni, lo porterà alla sua definitiva affermazione.

Nel 1960 sposa a Roma l’ attrice inglese Ann Patricia Fairhurst, dalla quale poi si separa dopo qualche tempo. Nel 1970 sposa l’ attrice francese Nicole Tessier, dalla quale nel 1972 ha una figlia, Carolina, che lo ha reso nonno di recente, mettendo al mondo una bella bimba di nome Emma Nicole. Rimasto vedovo sposa, nel 1997 a Roma, Laura Tibaldi che ora lo coadiuva nella sua attività teatrale. Dal 1980 ha una sua Compagnia di Teatro con la quale ottiene eccezionale successo, sia in Italia che all’ Estero, proponendo le sue commedie, oltre a quelle di suo padre Peppino e di suo zio Eduardo, ma anche personalissime interpretazioni di classici di Molière, Gogol, Machiavelli e Pirandello.

Più volte è stato premiato col “Biglietto d’ oro”, campione d’ incassi.

Il Presidente della Repubblica Napolitano, lo ha insignito della onorificenza di Grande Ufficiale della Piccola Repubblica per particolari meriti artistici.

Quella di Luigi, attore e commediografo, è una comicità che diverte, fa riflettere ed appassiona attraverso un Teatro sempre attuale che, sorridendo, ci racconta la fatica di vivere.

Infine, a coronamento della sua prestigiosa carriera, Luigi De Filippo nel 2011, assume, assieme alla moglie Laura, la gestione del nuovo Teatro Parioli Peppino De Filippo, e ne diviene il Direttore Artistico proponendo al pubblico una stagione teatrale ricca di eventi artistici di grande interesse.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi