Contestaccio Live Music, i concerti dal 16 al 18 novembre 2017

Contestaccio Live Music, i concerti dal 16 al 18 novembre 2017

Contestaccio Live Music, i concerti dal 16 al 18 novembre 2017. Giovedì 16 novembre salirà sul palcoscenico del Contestaccio DAP (Andrea D’Apolito), giovane cantautore romano dal sound eclettico, di stampo nordeuropeo, che nel 2015 ha pubblicato il suo primo album “Resonances”. Con numerose date in Italia e alcune all’estero si esibisce in diverse formazioni per raccontarsi con la sua musica. Spesso lo troviamo in solo, in versione acustica ma non esattamente minimale, dove la sua dote di polistrumentista si manifesta su chitarre e tastiere ma anche sul suo amatissimo harmonium indiano. Oltre ai brani del disco, interamente scritti da lui, è proprio su quest’ultimo strumento che sperimenta con le cover, spaziando da grandi classici a brani più di nicchia. Mentre il suo sound distintivo fa da fil rouge, ogni brano di DAP gode di una sua identità ben definita. Ognuno incapsula un momento, un punto di vista, una tappa nella crescita personale dell’autore, che attraverso i testi in inglese non rinuncia mai a fornire al pubblico una tesi ben precisa. Resonances parla d’amore più che di storie d’amore, di un proprio modo di affrontare la vita.

Nei primi anni della sua carriera calca i palchi romani con diverse formazioni e nel corso del tempo ha collaborato attivamente in molti progetti cantautoriali e non, al fianco di artisti come Livia Ferri, Katres, Barbara Eramo, Gabriele Dorme Poco e The Sessions Voices. Il suo progetto nasce nel 2010, inizialmente in versione acustica e solista, per poi arricchirsi nel tempo della collaborazione di altri tre elementi che oggi formano la band e il cui contributo va ben oltre il mestiere di musicisti. L’album ha un sapore folk, indie nella misura in cui è stato prodotto in modo indipendente ed è caratterizzato da arrangiamenti raffinati ma allo stesso tempo altamente fruibili. Molti anche i featuring, piccoli tocchi di classe condivisi con le voci femminili di Vahimiti Cenci e Sara Sileo, con la chitarra di Jorma Gasperi e Daniele Sinigallia, che dell’album è anche produttore artistico, con Alessio Magliocchetti Lombi che ha impreziosito Not Again con la sua National resofonica ed infine, su Stromboli, brano dedicato a uno dei suoi luoghi del cuore, con la tromba di Paola Fecarotta. Dap è un mondo da scoprire, un intreccio di talento e poesia. La voce calda e il suono moderno dell’album, sapranno portare gli spettatori nel magico mondo di questo cantautore.

Ad aprire il concerto i SeeD Acoustic Trio, un trio acustico composto da tre voci, tastiera e chitarra. I membri della band si sono conosciuti all’interno di un’accademia di musical, ma li accomuna un passato da musicisti. I membri della band  sono Simona Foschetti (voce), Matteo Germani (tastiera), Nicoló Capodacqua (chitarra).

Venerdì 17 novembre

Max Smeraldi & Freddy Rising

Presentano il disco Strada Maestra

 Venerdì 17 novembre al Contestaccio Max Smeraldi e Freddy Rising in concerto presenteranno il loro ultimo disco Strada Maestra, progetto nato da un’idea dei due musicisti che ha l’obiettivo di rendere omaggio a tutta quella musica che in una parola definiamo Hard Rock. La strada maestra rappresenta infatti la musica che i due artisti hanno respirato, vissuto, metabolizzato in tutti questi anni di cover band e progetti personali. Da qui la scelta di cantare in italiano in un disco hard rock che idealmente si ricollega alla “bibbia” del rovescio della medaglia,  un disco amato dell’epoca d’oro del rock italiano che nulla aveva da invidiare ai blasonati gruppi esteri. Un disco che potremmo definire vintage, registrato mantenendo  intatta la potenza e l’autenticità dei brani con un forte richiamo stilistico all’universo dei  Whitesnake ,  Purple,  Rainbow.

Freddy Rising è il cantante e membro fondatore degli ACTING OUT, una Cover Band attiva sulla scena romana dalla fine del 1989 al 1998 che ha all’attivo moltissimi concerti nei migliori club di Roma e Provincia. Gli anni seguenti lo vedono presente in progetti acustici ed elettrici con musicisti del calibro di Rudy Costa, Titta Tani. Paolo Caucci, Fabio Capulli. Dopo alcuni anni di inattività Freddy da Gennaio 2012 partecipa all’originale  progetto musicale dei MARTIRIA  un gruppo che propone Epic Metal a livello Internazionale e si esibisce a Roma, Londra e Atene. Freddy con loro incide il 5° CD della Band, un Concept album dal titolo  “ROMA SPQR” (Myfraveyard Records) riscuotendo un notevole successo di critica e di pubblico. Nel 2013 Freddy entra negli Anno Mundi, band di ispirazione sabbathiana che ha in cantiere il secondo CDin uscita a fine 2017. Partecipa con questa band come opening act degli scandinavi Brutus e al successivo. Alla fine del 2014 Freddy esce con un singolo “Altro di Me”con due brani cantati in Italiano che hanno avuto un ottimo e immediato riscontro positivo da parte di pubblico e addetti ai lavori.

Massimiliano Smeraldi (in arte Max) dal 1972 al 1984 si dirige verso il genere Heavy Metal suonando in pubblico con i Clap e gli Acquarium. Dopo le prime esperienze musicali  entra nel gruppo ALTER EGO realizzando il primo lavoro promosso dal Management di Fabrizio Capanna “Pocker d’assi”(datato 1985 e stampato in 5000 copie) a cui farà seguito la tournee gemellata con i nascenti Europe. Nel 1984 viene chiamato dal Banco del Mutuo Soccorso per la realizzazione dell’album ” 13. Come turnista sarà presente nei lavori di Barbara Cola, BMS  Cristiano Malgioglio, Cliò. Il suo primo CD da solista “Strade Roventi”è datato 1997. Primo classificato all’Heavy Metal guitar war (1999). Secondo classificato alla “Notte Mondiale dei chitarristi (2000). Chitarrista del gruppo Death Metal dei Dayen con cui realizza l’omonimo CD. Seguono una serie di ottimi  lavori come “La danza delle Fate” “Our shadows” e l’ultimo “Flames of the Heart” insieme ad infinite partecipazioni tra cui lo splendido solo su “Vecchio Blues” e la splendida versione della Cover di Y. Malmsteen “Dreaming” proprio con Freddy Rising che lo consacrano come Guitar Hero. Presente inoltre nella compilation Metal Years Vol.2 con il brano “Viking” (Ace Records 2015).

Sabato 18 novembre

Lemuri il Visionario in concerto

Opening Act “Sendorma”

Uno spettacolo che racchiude al suo interno diverse forme d’espressione artistica: la musica, la letteratura, il teatro e la video arte. Sabato 18 novembre al Contestaccioandrà in scena Lemuri il Visionario con un “Concerto Rock” acustico liberamente ispirato all’omonimo romanzo a fumetti di Vittorio Centrone e Giulio De Vita.  Lemuri, il bizzarro protagonista di questa storia, è uno strano musicista che ha vissuto rinchiuso in una stanza per otto anni. Ha finalmente recuperato la memoria e possiede la capacità di viaggiare nel tempo, captando l’energia degli oggetti. Un concerto visionario che esalta la forza controcorrente della malinconia.

Il pubblico, immedesimandosi nelle tragicomiche vicende di Lemuri, viene invitato ad abbattere con la fantasia le pareti circostanti avventurandosi in uno spazio onirico e visionario. Questo avviene attraverso la musica e le illustrazioni del noto fumettista friulano Giulio De Vita. Sul palco, Lemuri che canta e suona il piano, è accompagnato da tre musicisti. Umberto Vitiello interpreta Magiaci e suona percussioni, pianoforte e chitarra, Stefano Tedeschi interpreta Pier e suona le chitarre e Max Minoia suona pianoforte, chitarra, basso e percussioni. L’avventura musicale che Lemuri affronta partendo dal suo incredibile paesino dimenticato dal mondo fino a raggiungere una delle nostre metropoli, per poi tornare al punto di partenza ormai diverso dai suoi ricordi, diventa così il viaggio che ognuno di noi deve affrontare per abbandonare l’infanzia e diventare un adulto. Per tutta la durata della performance l’eroe errante apre la sua anima attraverso un diario di parole e canzoni in cui ci racconta le sue paure, il crudo confronto con le vuote ed effimere chimere del nostro mondo, le sue fragilità fisiche e psichiche, la sua impari lotta contro il tempo per arrivare finalmente a ritrovare se stesso, dare un senso alla sua antica clausura e ripartire verso nuove avventure che saranno pubblicate sotto forma di fumetto sul mercato europeo a partire dall’autunno 2018 dalla casa editrice francese Glénat.

Ho sempre trovato naturale oltrepassare la linea sottile che separa la realtà dai sogni; lo faccio sistematicamente quasi ogni giorno. Mi ci vogliono pochi minuti per raggiungere il mio giardino segreto. Penso con insistenza ad un avvenimento, osservo attentamente un paesaggio o mi lascio attrarre dai dettagli di un oggetto, quindi chiudo gli occhi e lascio semplicemente che il buio prenda forma.” È questo uno dei tipici pensieri di LEMURI, il visionario e bizzarro protagonista del concerto che il Contestaccio propone.

Aprirà il concerto la band alternative rock torinese “Sendorma”, caratterizzata da liriche taglienti, pulsazioni ipnotiche e racconti surreali. I membri del gruppo sono Edoardo Pacchiotti (voice & guitar), Fabio Fornaro (drum), Tommy Ainardi (bass), Simone Guzzino (guitar).

Via Monte Testaccio, 65b

Inizio concerti ore 22:00

PRENOTAZIONE CONSIGLIATA  (06 57289712 // 45.2596703)

http://www.contestaccio.com/

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/contestaccio/ 

– INGRESSO GRATUITO –

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi