Conoscenza e incanto, per scoprire i tesori del Trentino

trentino

 

Prenderà il via sabato e domenica prossimi con quattro distinti appuntamenti in programma ad Ala, Bondone, Cles e Villa Lagarina il programma di “Conoscenza e Incanto nell’architettura del passato”, un’iniziativa che l’Assessorato alla Cultura della Provincia ha messo in calendario raccogliendo le proposte di alcune realtà attive sul territorio trentino nella valorizzazione del patrimonio storico e architettonico (l’Associazione Dimore Storiche Italiane, il FAI – Fondo Ambiente Italiano e l’Istituto Italiano dei Castelli) e affidandone il coordinamento organizzativo al Centro Servizi Culturali Santa Chiara. Il programma spazia su un ventaglio di iniziative che, attraverso rievocazioni a carattere storico e visite guidate, intendono favorire la conoscenza di edifici, alcuni dei quali di proprietà privata, solitamente esclusi al pubblico, ma la cui presenza sul territorio rappresenta una testimonianza di grande rilievo del nostro passato.

Questo il calendario degli appuntamenti programmati per le giornate di sabato 10 e domenica 11 settembre:

Visite guidate alla chiesetta di Maso San Vito Alto a Cles

Sabato 10 settembre alle ore 14,30 – 15,30 e 16,30
Domenica 11 settembre alle ore 10,00 e alle ore 11,00
Ingresso libero
Chiesetta votiva edificata nel XV secolo e ampliata nel XVII, custodisce preziose sculture lignee e un altare in legno dorato della bottega dei fratelli Strudl. Il maso attiguo, di più recente costruzione, fu adibito nel 1800 ad abitazione di caccia dell’allora proprietario Luigi de Campi, storico e archeologo, scopritore della “tabula clesiana”.

Visita guidata a Palazzo Priami/Madernini/Marzani di Villa Lagarina

Sabato 10 settembre ad ore 18,00 – 19,00 e 21,00
Domenica 11 settembre ad ore 18,00 – 19,00 e 21,00
Ingresso libero

Al pari di molti altri edifici antichi del Trentino, è frutto di accorpamenti successivi avvenuti fra il XVI e il XIX secolo. Verso la fine del’600 fu venduto dalla famiglia Priami, originaria della Lombardia, alla famiglia Madernini dalla quale passò per eredità alla famiglia Marzani. Suddiviso fra varie proprietà verso la metà degli anni cinquanta, è stato in parte nuovamente acquisito nel 1995 da Antonia Marzani che, assieme alla sorella Carla, ha ridato all’edificio la sua funzione di dimora signorile.

Visite guidate a Castel San Giovanni (Bondone) e rievocazione storica

Domenica 11 settembre visite dalle ore 10,00 alle 18,00
Rievocazione storica dalle 14,30 alle 18,00
Ingresso libero

Si erge su un’isolata prominenza rocciosa dalla quale domina il lago d’Idro e la parte meridionale della Valle del Chiese. Edificato, nella sua parte più antica, attorno al XII secolo e posto a baluardo dei confini del Principato vescovile di Trento, appartenne fino alla metà del secolo scorso alla famiglia Lodron. Nel 1956 ne acquisì la proprietà un industriale milanese che, alla sua morte, lo lasciò in eredità all’Istituto Italiano dei Castelli che, a sua volta, lo cedette al Comune di Bondone.

Visita guidata a Palazzo Azzolini/Malfatti di Ala

Domenica 11 settembre dalle ore 16,00 alle 17,30
Ingresso libero

Residenza del tardo Settecento che chiude sul fondo piazza San Giovanni. La sua facciata, alta e severa, è caratterizzata dalla regolare simmetria dei quattro ordini di finestre e dei due poggioli con balaustra in pietra posti ai lati del portale d’ingresso. Al primo piano è posto il salone, affiancato da altri eleganti locali decorati e affrescati. Al piano terra si trovano le scuderie e il romantico giardino. (fl)

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi