Con una pistola giocattolo crea il panico al cinema. In manette un pregiudicato romano

Con una pistola giocattolo crea il panico al cinema. In manette un pregiudicato romano

Con una pistola giocattolo crea il panico al cinema. In manette un pregiudicato romano – Crea il panico in un cinema brandendo tra la gente una pistola, risultata poi essere un’arma giocattolo. Pregiudicato romano arrestato dai carabinieri.

 

 

Roma – Momenti di panico si sono vissuti nella tarda serata di ieri in una sala cinematografica di via della Lega Lombarda. Un pregiudicato romano di 45 anni, intorno alle 23:30, dopo aver bevuto qualche bicchiere di troppo, è entrato nell’androne del multisala ed ha iniziato a inveire immotivatamente contro tutti i presenti mostrando una pistola. Immediato è scattato il fuggi fuggi generale verso le uscite e il direttore del cinema ha contattato il “112”. I Carabinieri della Compagnia Roma Parioli, dopo aver messo in sicurezza tutti i passanti, sono intervenuti all’interno del cinema riuscendo a immobilizzare l’uomo, nonostante una strenua resistenza opposta all’arresto, e a disarmarlo. Solo a questo punto i militari si sono resi conto che la pistola era una perfetta replica, innocua e caricata a salve, sprovvista del tappo rosso. Il pregiudicato è stato arrestato con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, porto di armi e oggetti atti ad offendere. Trattenuto in caserma, sarà messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per il rito direttissimo.

 

 

Carabinieri arrestano uomo che molesta una donna sul “64”.

 

 

Roma – I Carabinieri della Stazione Roma Porta Cavalleggeri, mentre si trovavano a bordo di un autobus della linea 64 per un servizio antiborseggio, hanno arrestato un cittadino somalo di 50 anni che stava molestando una donna emiliana, di 40 anni, in visita a Roma. E’ successo all’altezza di largo di Torre Argentina. La donna era appena salita quando il cittadino africano le si è piombato addosso tirandola a se. I Carabinieri presenti sull’autobus, in abiti civili, sono immediatamente intervenuti arrestando l’uomo con l’accusa di violenza sessuale. Per la turista, per fortuna, solo un grosso spavento. L’arrestato sarà giudicato con il rito direttissimo.

 

 

Villa Pamphili – Carabinieri fermano pregiudicato senza patente a bordo di uno scooter rubato.

 

 

Roma – I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno denunciato un 42enne romano, già conosciuto alle forze dell’ordine, in Via Aurelia Antica, sorpreso a bordo di uno scooter rubato. La pattuglia dei Carabinieri, mentre effettuava un servizio di controllo del territorio volto anche a garantire sicurezza a vacanzieri e sportivi che affollano la Villa Pamphili nel giorno di festa, ha fermato l’uomo a bordo di una Honda SH. Il 42enne è apparso subito impacciato ed agitato. Per questo motivo i militari lo hanno controllato accuratamente scoprendo che il veicolo era rubato e che chi lo guidava  era senza patente. Accompagnato in caserma, l’uomo è stato denunciato a piede libero per il reato di ricettazione ed a suo carico è stata elevata una sanzione di oltre 2mila euro per guida senza patente.

 

 

 

Carabinieri arrestano 3 cittadini romeni trovati con carte di credito di dubbia provenienza.

 

 

Roma – I Carabinieri della Stazione di Roma Monte Mario, nel corso di un controllo, hanno arrestato 3 cittadini romeni, senza fissa dimora, di 18, 28 e 44 anni, con l’accusa di illecita detenzione di carte di credito. I militari, nel transitare in via Trionfale, hanno notato i 3 stranieri armeggiare con fare sospetto nei pressi di un bancomat per poi allontanarsi. I militari insospettiti dai loro movimenti hanno deciso di effettuare un controllo allo sportello bancomat per verificare se avessero applicato dei congegni per la clonazione delle carte. Constato che era tutto a posto, i militari hanno seguito il gruppetto in via Giuseppe Taverna, fin dentro un casolare dove dimorano. Lì a seguito di un’ispezione i militari hanno rinvenuto due carte di credito e la somma contante di 350 euro, che avevano poco prima prelevato dallo sportello bancomat. Portati in caserma i 3 sono stati trattenuti in attesa del rito direttissimo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mentre, le carte di credito sono state sequestrate, in attesa che vengano effettuati accertamenti in merito alla loro provenienza, assieme ai soldi contanti.

 

 

 

Rapina una prostituta perchè non soddisfatto del rapporto. La vittima chiede aiuto ai carabinieri che inseguono e bloccano il malvivente.

 

 

Roma – I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un cittadino romeno di 27 anni che dopo essersi appartato con una prostituta italiana, probabilmente perché non soddisfatto del rapporto, l’ha rapinata. E’ successo nella tarda serata di ieri nei pressi di viale dell’Oceano Pacifico. Dopo essersi appartato con una donna italiana di 45 anni, l’ha aggredita al volto con schiaffi e pugni portandole via i soldi che aveva con se. Una pattuglia di Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, che si trovava in transito, ha accolto la richiesta di aiuto della vittima, bloccando il malvivente dopo un breve inseguimento a piedi. L’uomo è stato arrestato e dovrà rispondere di rapina nel corso del rito per direttissima che si celebrerà questa mattina a piazzale Clodio.

 

 

Tor Bella Monaca – Altri 2 corrieri della droga arrestati dai carabinieri. Sorpresi alla fermata del bus con 1,5 kg di marijuana.

 

 

Roma – Nella serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Roma Tor Bella Monaca hanno arrestato una coppia di cittadini nigeriani (25 lei, 32 lui) controllata alla fermata dell’A.T.A.C. e trovata in possesso di quasi un chilogrammo e mezzo di marijuana. I militari, impegnati nei servizi di controllo presso le fermate dei bus più a rischio del quartiere, hanno notato una coppia di nigeriani che alla vista dei militari ha assunto un atteggiamento strano: i due sono sembrati subito nervosi e per evitare il controllo hanno finto di baciarsi. I Carabinieri di pattuglia hanno così deciso di controllarli. I loro sospetti hanno trovato conferma quando nelle borse dei due africani è stato trovato quasi un chilo e mezzo di marijuana. A quel punto la coppia è stata portata in caserma. Arrestati per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, i due saranno processati con il rito direttissimo. La settimana scorsa, gli stessi Carabinieri della Stazione di Tor Bella Monaca avevano arrestato un altro corriere africano: un cittadino del Gambia di 26 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, in Italia senza fissa dimora, dopo averlo controllato a bordo di un autobus di linea e sorpreso in possesso di uno zaino contenente 1 Kg di marijuana.

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi