Che mestiere farò da grande? E il bambino e il cane, i due appuntamenti alla Casina di Raffaello di Roma

Che mestiere farò da grande? E il bambino e il cane, i due appuntamenti alla Casina di Raffaello di Roma

Che mestiere farò da grande? E il bambino e il cane, i due appuntamenti alla Casina di Raffaello di Roma – Sabato 25 febbraio 2012 alle 16.00, nuovo appuntamento con il laboratorio di Maria Vittoria Tolazzi “Il bambino e il cane. La magia di un mondo in comune”, ospitato dalla Casina di Raffaello, ludoteca di Villa Borghese che l’Assessorato alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani di Roma Capitale, in collaborazione con Zètema Progetto Cultura e Tidò_Comunicazione  ha destinato ai bambini dai 5 ai 10 anni.

 

 

In questo incontro, Brenno, Otello e i piccoli ospiti di Casina di Raffaello cercano le risposte ad una domanda che prima o poi tutti i bambini si pongono “Che mestiere farò dal grande?”. Pittore? Scrittore? Ballerina? Cuoco? I nostri amici cercheranno di approfondire i motivi che spingono un bambino a immaginarsi dottore invece che avvocato, ballerina invece che maestra, la ragione per cui nella mente infantile il mestiere si identifichi con una precisa tipologia di persona e quanto i bambini siano condizionati dalla “professione” dei grandi, compresi i genitori, nella loro crescita.

 

 

Altri interrogativi su cui riflettere condurranno i bambini verso il mondo degli animali, per esaminare ad esempio il concetto di ” cane da….” (da caccia, da pastore, da difesa, etc), nell’incertezza che potremmo essere noi uomini ad uniformare ogni realtà al nostro modo di vedere utilitaristico, senza considerare la diversa essenza delle creature che ci vivono intorno, con determinate doti che le caratterizzano e le rendono uniche.

 

 

Anche per gli esseri umani, le qualità di ognuno conducono i singoli verso mestieri diversi, più o meno importanti e gratificanti, ma ciò non dovrebbe comportare differenze nel giudizio sul valore delle persone. Accettare e considerare gli altri per quello che sono e non per ciò che fanno è la partenza per il rispetto della natura di ciascuno di noi.

 

 

Ancora una volta il cane con la sua immediatezza e spontaneità di comportamento dimostrerà in maniera facilmente comprensibile dai bambini che nei sentimenti e nella relazione con gli altri conta quello che si ha nel cuore, non quello che si sa fare. E Brenno e Otello hanno un cuore molto grande.

 

 

Il progetto dell‘Associazione Mondi a Confronto Onlus è curato da Maria Vittoria Tolazzi, operatrice in Pet Therapy, in collaborazione con il CISI. Durante l’incontro i partecipanti verranno seguiti da Daniela Mosca, educatrice all’infanzia, Lara Crescimbene, biologa etologa e operatrice in Pet Therapy e Tommaso Stegagno, biologo etologo ed educatore cinofilo. Questi ultimi condurranno i due cani, Otello e Brenno, protagonisti dell’incontro e abilitati alle TAAA (Terapie e Attività Assistite con Animali).

 

 

CASINA DI RAFFAELLO

Viale della Casina di Raffaello (piazza di Siena), Roma

 

IL BAMBINO E IL CANE

INGRESSO

5 euro

La prenotazione per un massimo di 15 bambini

si potrà effetturare sul posto a partire dalla mattina stessa

 

Durata: 1 ora

Età consigliata: dai 5 anni in poi

 

Info e prenotazioni

060608 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00); 06-8558334

www.casinadiraffaello.it info@casinadiraffaello.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi