Casa della Memoria e della Storia di Roma, ecco il calendario dei prossimi appuntamenti

Casa della Memoria e della Storia di Roma, ecco il calendario dei prossimi appuntamenti

Casa della Memoria e della Storia di Roma, ecco il calendario dei prossimi appuntamenti – PROSSIMI APPUNTAMENTI ALLA CASA DELLA MEMORIA E DELLA STORIA

 

● Mercoledì 23 novembre dalle ore 17.00  – Sala Multimediale

Presentazione del libro “OLTRE LA STORIA. L’EROE DELL’AMORE. VITA E MORTE DEL VICE BRIGADIERE SALVO D’ACQUISTO” di MARIA GRAZIA FIDA (Editrice Berti, Piacenza, 2011).

Un profilo biografico del Vice Brigadiere dei Carabinieri Salvo D’Acquisto, rigoroso e per certi aspetti inedito, basato su materiale documentale, e che contemporaneamente evidenza lo spessore ideale e l’importanza formativa di una persona che, in coerenza con i propri valori, ha preferito sacrificare la propria vita, pur di garantire la salvezza a potenziali vittime innocenti.

Iniziativa a cura della Biblioteca della Casa della Memoria e della Storia in collaborazione con ANCFARGL

 

● Sabato 26 novembre dalle ore 17.00 – Sala Multimediale

Appuntamento con “VOCI DALL’ARCHIVIO SONORO “FRANCO COGGIOLA” DEL CIRCOLO GIANNI BOSIO”. L’iniziativa si propone di illustrare l’approccio metodologico che sta alla base del lavoro condotto dai ricercatori del Circolo Gianni Bosio, prendendo spunto sia dall’ascolto di materiali sonori raccolti nei due cd allegati al volume “LA VALNERINA TERNANA. UN’ESPERIENZA DI RICERCA-INTERVENTO”, che dalla ricerca condotta sulle forme e sui contenuti dell’espressività popolare nei Castelli Romani, che verrà pubblicata prossimamente. Un primo obiettivo è quello di sottolineare il fondamentale rapporto tra la conoscenza del lavoro di ricerca sul campo e l’attività condotta dagli insegnanti della Scuola di musiche del Circolo, in modo che sia costante ed efficace la relazione tra la documentazione e lo studio e la trasmissione delle forme musicali e dei modi del canto nella cultura popolare. E’ da considerare poi centrale il significato politico in senso ampio che il metodo di lavoro messo in atto in queste ricerche costituisce in se, in quanto capace di influire sia sul contesto sociale in cui la ricerca si svolge, che sulla soggettività degli stessi ricercatori.

E’ presente il Prof ALESSANDRO PORTELLI.

Iniziativa a cura del Circolo Gianni Bosio

 

● Martedì 29 novembre dalle ore 16.00 – Sala Multimediale

Seconda lezione presso la Casa della Memoria e della Storia del corso di formazione per insegnanti su “LA RESISTENZA DEGLI INTERNATI MILITARI NEI LAGER NAZISTI” aperto a studenti universitari, laureandi e dottorandi.

Esperti e testimoni illustrano agli insegnanti la vicenda della deportazione dell’Esercito Italiano dopo l’8 settembre 1943. Il tema di oggi è “FINALMENTE A CASA: RIMPATRIO, ACCOGLIENZA, INTEGRAZIONE. GLI IMI FRA MEMORIA E RIMOZIONE”  a cura della Dott.ssa SABRINA FRONTERA, assegnista di ricerca di Storia contemporanea Università “La Sapienza”.

Coordinatrice degli incontri la Prof.ssa  ANNA MARIA CASAVOLA, direttore bollettino “Noi dei  Lager”e nel comitato direttivo del Museo storico della Liberazione.

Iniziativa a cura di ANEI in collaborazione con Museo Storico della Liberazione e Federazione Nazionale Insegnanti

 

 

Venerdì 2 dicembre dalle ore 17.30 – Sala Multimediale

Presentazione del libro “RIBELLI! GLI ULTIMI PARTIGIANI RACCONTANO LA RESISTENZA. DI IERI E DI OGGI” (Infinito edizioni, 2011) scritto a quattro mani dai giornalisti DOMENICO GUARINO e CHIARA BRILLI  abbinato al video omonimo “RIBELLI!” di MASSIMO D’ORZI e PAOLA TRAVERSO (Il Gigante Prod.) di cui viene proiettato a seguire il trailer.

Riflettere con alcuni tra gli ultimi partigiani  ancora in vita sulla Resistenza, sulla sua attualità, sul fascismo e l’antifascismo, sui regimi di ieri e oggi, sulla ribellione giovanile, che ancora una volta, allora come oggi, si riaffaccia nuda e cruda nelle piazze. E’ questo l’intento dell’ultimo libro di Domenico Guarino e Chiara Brilli, in libreria da pochi giorni.

Intervengono i due autori.

Iniziativa a cura di ANPI di Roma e del Lazio

 

 

● Sabato 3 dicembre dalle ore 17.00 – Sala Multimediale

Presentazione del libro “LA VALNERINA TERNANA. UN’ESPERIENZA DI RICERCA-INTERVENTO” di VALENTINO PAPARELLI e ALESSANDRO PORTELLI (Ed. Squilibri), primo numero della nuova collana di strumenti di lavoro “I GIORNI CANTATI” del Circolo Gianni Bosio. L’iniziativa è inserita nell’ambito del progetto “Suoni della Memoria”, con il contributo dell’Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia di Roma. Ne parlano MIMMO FERRARO, VALENTINO PAPARELLI e ALESSANDRO PORTELLI. Interventi musicali a cura di LUCILLA GALEAZZI, SARA MODIGLIANI e PIERO BREGA.

Iniziativa a cura del Circolo Gianni Bosio

 

● Spazio Mostre

Si conclude sabato 3 dicembre 2011 la mostra fotografica “CATALOGO DELLE COSE ILLUMINATE NUMERO DUE” di MAURIZIO AGOSTINETTO.

Un viaggio in 300 immagini, scattate durante un viaggio in bicicletta di 960 chilometri dal Passo del Brennero ad Auschwitz. Interviene l’autore.

La mostra è promossa da Roma Capitale – Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico, Dipartimento Cultura, Servizio Spazi Culturali in collaborazione con il Centro Ebraico Italiano “Il Pitigliani” e con Zètema Progetto Cultura.

 

 

● Lunedì 5 dicembre dalle ore 17.00 – Sala Multimediale

Presentazione del libro “CARLO LEVI SEGRETO” di GIOVANNI RUSSO (Dalai editore, 2011).

Giovanni Russo incontrò giovanissimo Carlo Levi in Lucania e gli è poi sempre stato vicino. In queste pagine, ricche di aneddoti, Russo ne rivela aspetti fino ad ora rimasti sconosciuti, che contribuiscono a darne un inedito ritratto. Levi rivive nella sua generosità, intelligenza, intimità e nella frequentazione del mondo intellettuale romano. Ma sono descritti anche il legame con Saba, con gli scrittori e artisti torinesi d’anteguerra, e con quelli conosciuti a Parigi e Roma. L’impegno antifascista costò a Levi il confino in Lucania, ad Aliano, dove incontrò quel mondo contadino pieno di miti, di superstizioni ma anche di valori, di cui dette nel Cristo si è fermato a Eboli un’interpretazione poetica, ancora oggi fondamentale per comprendere il problema meridionale. L’autore ci parla dell’importanza che rivestì per Levi la pittura, delle sue poesie, della sua attività di giornalista, e delle origini de L’orologio, il libro in cui è mirabilmente ritratta la Roma del dopoguerra e la crisi del governo Parri. La vita di Levi acquista il passo del romanzo: l’infanzia e la giovinezza a Torino, la lotta clandestina contro il fascismo, l’impegno durante e dopo la guerra quale direttore de “La Nazione” di Firenze e dell'”Italia libera”, l’appassionata difesa degli emigranti durante la sua attività di senatore. Fino alla morte, è stato convinto che l’amore per l’arte e la fedeltà agli ideali di giustizia e libertà fossero inscindibili.

Relatori: FILIPPO LA PORTA, GENNARO SASSO  e LUCIO VILLARI. Coordina VITTORIO CIMIOTTA.

Iniziativa a cura di FIAP di Roma e del Lazio

 

● Martedì 6 dicembre dalle 17.00 – Sala Multimediale

Proiezione del documentario “LE FOSSE DELL’OBLIO” di PIERO BADALONI a cura della redazione Speciali Rai prodotto da Rai Uno.

Nel luglio di 75 anni fa un generale spagnolo, dal Marocco, dette il via a un colpo di Stato contro la repubblica del suo paese. Quel generale si chiamava Francisco Franco. La sua ribellione provocò una spaventosa guerra civile, che lasciò sul campo centinaia di migliaia di morti, molti dei quali civili innocenti. E altri ancora se ne aggiunsero dopo la sconfitta dei repubblicani, negli anni della dittatura militare imposta da Franco. Dopo la sua morte, un’amnistia generale fu la condizione imposta dai militari per far tornare la democrazia in Spagna. Inutilmente i familiari delle vittime del regime chiesero giustizia per i loro cari ammazzati e buttati in fosse comuni. Solo trent’anni dopo, nel 2007, il parlamento spagnolo varò una legge per recuperare quei corpi e assieme a loro una memoria storica occultata e stravolta dalla propaganda del franchismo. Badaloni ha parlato con quei familiari, ha raccolto le loro testimonianze e ha seguito lo scavo delle fosse comuni riaperte grazie al lavoro di centinaia di volontari. Il quadro che sta emergendo è clamoroso: oltre 130 mila persone uccise e fatte sparire. E un’altra realtà inquietante sta venendo fuori dalle inchieste aperte dopo il varo della legge: il traffico dei bambini rubati a madri colpevoli solo di opporsi alla dittatura, per affidarli a coppie fedeli al regime. Oltre 30 mila i casi appurati finora. Si riuscirà a punire i colpevoli o vinceranno coloro che considerano quei crimini ormai prescritti? Il franchismo è morto con il caudillo o ancora è in grado di bloccare giudici e parlamento nel tentativo di recuperare quella memoria storica finora nascosta con le vittime del regime nelle fosse comuni?

Intervengono, oltre all’autore, LUIS DE LLERA, Membro della Real Academia Historica de la Espagna e NOELIA VIZCARRA, Giornalista.

Iniziativa a cura di Piero Badaloni

 

 

Mercoledì 7 dicembre dalle ore 17.00 – Sala Multimediale

Lezione/teatro su “ACCIAI SPECIALI – THYSSENKRUPP: UNA STORIA NOSTRA” da un’idea di ALESSANDRO PORTELLI per la regia di CATERINA CASINI.

Gli allievi del Corso “Leggere, interpretare narrare” – diretto dalla Casini presso il Circolo Gianni Bosio, raccontano la storia delle Acciaierie di Terni, nell’anniversario dell’incendio dello stabilimento torinese del gruppo Thyssen, avvenuto nella notte tra il 6 e il 7 dicembre del 2007. Introduzione e conclusioni a cura di ALESSANDRO PORTELLI autore del libro “ACCIAI SPECIALI Terni, la ThyssenKrupp, la globalizzazione” (Donzelli editore) e di  LUCIA ROSSI, Segretaria della Camera del Lavoro di Terni. Interventi musicali  a cura di  LUCILLA GALEAZZI.

Iniziativa a cura del Circolo Gianni Bosio

 

● Giovedì 8 dicembre la Casa della Memoria e della Storia rimane chiusa per la festività dell’Immacolata Concezione.

 

● Martedì 13 dicembre dalle ore 17.30 – Sala Multimediale

Proiezione del documentarioIL LORO NATALE” regia di GAETANO DI VAIO (2010, Italia 73’).

“Il loro Natale” è il primo film documentario diretto da Gaetano Di Vaio che, dopo aver ideato, scritto e prodotto “Napoli, Napoli, Napoli” di Abel Ferrara, ha voluto filmare in prima persona le storie di donne legate al mondo del carcere. Si tratta di mogli, mamme e figlie di persone recluse, che si ritrovano da sole a fronteggiare le difficoltà quotidiane legate alla sopravvivenza, di provvedere a se stesse, ai propri figli e ai congiunti detenuti. E’ uno sguardo dall’interno, di chi, come lo stesso regista, conosce la strada, la povertà, il carcere e la tossicodipendenza. Esperienze drammatiche vissute sulla propria pelle. L’idea del film è nata per rappresentare il punto di vista di chi, senza avere alcuna responsabilità, si ritrova condannato a subire indirettamente le conseguenze della detenzione; donne e intere famiglie che, improvvisamente, si ritrovano senza  fonte di sostegno. Una produzione Figlidelbronx in collaborazione con Minerva Pictures Group.

Intervengono: FRANCESCO CASCINI e l’autore GAETANO DI VAIO. Modera: GABRIELLA GALLOZZI.

Iniziativa a cura del Dipartimento Cultura di Roma Capitale

 

 

 

CASA DELLA MEMORIA E DELLA STORIA

Via San Francesco di Sales, 5 (Trastevere) – 00165 Roma

lun-sab ore 9.00/19.00 – domenica chiuso

06/6876543 – 060608

 

 

INGRESSO LIBERO

www.casadellamemoria.culturaroma.it

 

Sponsor della Casa della Memoria e della Storia

Banche Tesoriere di Roma Capitale: BNL Gruppo BNP Paribas, UniCredit, Monte dei Paschi di Siena

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi