Boom di arresti nelle utlime 48 ore

Boom di arresti nelle utlime 48 ore

Sicurezza – Carabinieri arrestano 56 persone nelle ultime 48 ore. Serrati i controlli nei quartieri Centocelle, Tor Pignattara, Pigneto e Alessandrino. In campo anche 145 carabinieri assegnati in virtù del terzo patto per “Roma sicura”

 

 

RomaCinquantasei persone arrestate e 37 denunciate è il bilancio di una straordinaria attività di controllo svolta, nelle ultime 48 ore, dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma. Alla luce dei recenti fatti di cronaca, i controlli dei militari si sono concentrati nei quartieri Centocelle, Tor Pignattara, Pigneto e Alessandrino mettendo in campo tutte le forze disponibili a cui si sono aggiunti i 145 Carabinieri, appena arrivati, in virtù del terzo patto per Roma sicura e con l’ausilio di militari provenienti dalle Compagnie di Intervento Operativo dell’Organizzazione Mobile dell’Arma dei Carabinieri. Gli arresti sono stati eseguiti quasi tutti in flagranza di reato, nel corso dei servizi di controllo mirati per verificare il rispetto delle prescrizioni da parte dei sorvegliati speciali, delle persone agli arresti domiciliari, dei pregiudicati in genere e volti al contrasto della microcriminalità. Sono stati disposti posti di blocco lungo le strade dei quartieri interessati alla ricerca di armi e droga. Oltre il 50 per cento degli arrestati sono stranieri. Undici gli arresti per spaccio eseguiti dai militari, con il sequestro di 4 kg di hashish e altre  migliaia di dosi di vari tipi di droghe pronte ad essere immesse sul mercato. Quindici i giovani segnalati come assuntori all’Ufficio Territoriale del Governo. Più di mille le persone e 460 i mezzi controllati.

 

Carabinieri sequestrano 4 kg di hashish tra i dolci della befana

 

 

Proprio nel corso di un posto di blocco i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Piazza Dante hanno arrestato, ieri, un cittadino romeno di 38 anni, già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo mentre era alla guida di un furgone è stato fermato dai militari in via Palmiro Togliatti. I Carabinieri dopo avere intimato l’alt, insospettitisi per il nervosismo manifestato dal 38enne hanno perquisito il mezzo, rinvenendo all’interno 29 panetti di hashish ben nascosti tra il carico di dolci che trasportava per la festa della Befana. Perquisita anche l’abitazione, i militari hanno rinvenuto 5000 euro in contanti, probabile provento dell’attività illecita. Arrestato, l’uomo sarà processato con rito direttissimo.

 

 

Antiborseggio e scali ferroviari, 11 arresti dei carabinieri. Ancora in manette “Nonno Benito”

 

 

Alta e costante rimane comunque l’attenzione dei Carabinieri per garantire sicurezza ai tanti turisti ancora in città per il ponte della Befana. A Termini un cittadino romeno di 24 anni, già conosciuto alle Forze dell’Ordine, è stato arrestato dai Carabinieri dopo aver aggredito e rapinato due fratelli di 20 e 23 anni; sempre a Termini una pattuglia di Carabinieri ha arrestato un cittadino afghano di 36 anni che aveva appena molestato una 16enne. Ancora otto borseggiatori sono finiti nella rete dei militari dell’Arma.  Il primo in ordine di tempo è stato un cittadino algerino di 28 anni, già noto alle forze dell’ordine, pizzicato a bordo di un treno della linea metropolitana Ostia – Fiumicino. L’uomo, giunto all’altezza della stazione ferroviaria di Roma Tuscolana, approfittando della folla di passeggeri ha tentato di sfilare il portafogli ad un passeggero ma sfortunatamente per lui sullo stesso mezzo viaggiava anche una pattuglia di Carabinieri in borghese, che notati gli strani movimenti, lo bloccato ed arrestato. Due 24enni nomadi, entrambe vecchie conoscenze delle forze dell’ordine, sono state arrestate dai Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina, fermate a bordo di un vagone della linea A della metropolitana, all’altezza della fermata “Spagna”, dopo aver sfilato il portafogli con 120 euro ad giovane turista nipponico. Una cittadina romena di 26 anni ed un cittadino marocchino di 40 sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione Roma Via Veneto, sorpresi dopo aver sfilato il portafogli ad una giovane italiana che viaggiava su di un vagone della metro linea a all’altezza della fermata “Barberini”. Due cittadini romeni rispettivamente di 25 e 27 anni, con precedenti, arrestati dai Carabinieri della Stazione di Roma Vittorio Veneto, “pizzicati” all’altezza della fermata “Repubblica” dopo aver alleggerito un turista del portafogli con all’interno 300 euro. Il protagonista dell’ultimo episodio è stato ancora una volta “nonno Benito”, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine. L’arzillo 82enne è stato arrestato dai Carabinieri del Comando Piazza Venezia in via delle Botteghe oscure all’interno dell’autobus 64 dopo aver tentato di alleggerire un turista. Gli otto “manolesta” arrestati dai Carabinieri sono a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa del rito direttissimo e dovranno rispondere di furto aggravato, mentre la refurtiva recuperata dai militari è stata restituita ai legittimi proprietari.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi