Bologna 1948: la prima Mostra d’Arte Contemporanea e la polemica con Togliatti, l’appuntamento con Artelibro Festival al MAMbo di Bologna

Bologna 1948: la prima Mostra d’Arte Contemporanea e la polemica con Togliatti, l’appuntamento con Artelibro Festival al MAMbo di Bologna

Bologna 1948: la prima Mostra d’Arte Contemporanea e la polemica con Togliatti, l’appuntamento con Artelibro Festival al MAMbo di Bologna. La giornata di sabato 20 settembre presenta un ricco programma conferenze e mostre nella sede principale di Palazzo Re Enzo e del Podestà, accanto alla grande mostra-mercato, e nel centro storico di Bologna.

La seconda giornata di Artelibro Festival del Libro e della Storia dell’Arte si apre alle 10.00 al MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna con il convegno BOLOGNA 1948: la prima Mostra d’Arte Contemporanea e la polemica con Togliatti, promosso da Fondazione Gramsci Emilia-Romagna in collaborazione con Istituzione Bologna Musei | MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna e Casa Carducci, e con la partecipazione di Angelo Guglielmi, Elena Di Gioia e Paolo Capuzzo. L’incontro trae spunto dalla “Prima Mostra Nazionale d’Arte Contemporanea” svolta a Bologna nel 1948, che suscitò aspre critiche da parte di Palmiro Togliatti che la definì “una raccolta di cose mostruose”, una condanna che alimentò il vivace dibattito tra Realismo ed Astrattismo e divise il gruppo di artisti.

Alle 10.00 nella sala dello Stabat Mater dell’Biblioteca dell’Archiginnasio si terrà una delle conferenze legate alla mostra La scrittura splendente. Tesori manoscritti dalle biblioteche italiane dal titolo NEL CREPUSCOLO DEL TARDOGOTICO: la vita christi di Ludolfo di Sassonia all’Archiginnasio etenuta da Fabrizio Lollini. La Vita Christi scritta da Ludolfo di Sassonia nel XIV secolo, il più bello tra i manoscritti conservati dalla Biblioteca dell’Archiginnasio, un’esposizione dei fatti fondamentali della vita di Gesù realizzata dal miniatore Cristoforo Cortese, che la eseguì per i Gonzaga nel 1435. L’ingresso è incluso nell’acquisto del biglietto per la mostra La scrittura splendente.
Alla stessa ora in Palazzo Re Enzo e del Podestà (Sala del Capitano) si potrà assistere a ADDIO RAGAZZE DI AVIGNONE. Stefano Zuffi dialoga con Giuseppe Chili, autore del volume che racconta un avvenimento atteso da anni previsto per il 2018. I migliori writer di tutto il mondo convergeranno in una città d’Europa per trasformarla nel corso di una sola notte. Per scoprire il piano i protagonisti dell’indagine dovranno calarsi in due mondi lontani e complementari: quello dei writer, orgogliosi, creativi e precari, e quello dei critici, artisti, galleristi che popolano l’acquario dell’arte contemporanea: personaggi eroici, comici e ambigui, dove il marketing detta le regole e segna l’incerto confine tra arte e mistificazione.
Sempre alle 10.00 nella Basilica di San Domenico (Cappella dell’Arca del Santo), Cristina Acidini sarà la protagonista del ciclo I TESORI DI BOLOGNA con un incontro dal titolo MICHELANGELO. Lezione di fronte all’angelo.

Alle 11.00 a Palazzo Re Enzo e del Podestà (Sala del Quadrante) è prevista la presentazione del libro UNA POLITICA DEI BENI CULTURALI con l’autore Andrea Emiliani, Franco Farinelli e il Soprintendente ai Beni Storico Artistici di Bologna Luigi Ficacci. Il lavoro di Andrea Emiliani è stato soprattutto quello di uno storico-amministratore impegnato nello sviluppo dei musei, del restauro e della legislazione di tutela. Numerosi sono stati i musei e le gallerie progettati, oltre la Pinacoteca Nazionale di Bologna, Palazzo Milzetti Bolognesi di Faenza, Santa Giulia a Brescia, San Domenico a Forlì e altri. L’incontro sarà l’occasione per ripercorrere le principali tappe di questa carriera.
Sempre alle 11.00 in Palazzo Re Enzo (Sala di Re Enzo) Mario Botta terrà una conferenza dal titolo PROGETTARE MUSEI, che verterà sulla progettazione dei musei, una tipologia cara all’architetto ticinese perché legata al tema della memoria. Ogni museo verrà illustrato prestando attenzione al rapporto con l’ambiente circostante a testimonianza dello sforzo dell’architetto di confrontarsi continuamente con il contesto. Tra le opere commentate ci saranno la galleria d’arte “Watari-Um” di Tokio; il MoMA di San Francisco; il museo Jean Tinguely a Basilea; il MART di Rovereto.

Alle ore 12.00 a Palazzo Re Enzo e del Podestà (Sala di Re Enzo), per il ciclo CARISSIME CUGINE. SCAMBI D’ARTE TRA ITALIA E FRANCIA Stefano Zuffi dialogherà con Cristina Acidini nell’incontro ROSSO FIORENTINO: MANIERA MODERNA A FONTAINBLEAU. I plurimillenari rapporti tra Italia e Francia sono stati costantemente un forte punto di riferimento delle rispettive identità nazionali. Non c’è settore della cultura in cui il dialogo tra le due nazioni non abbia prodotto profondi cambiamenti, reciproca ammirazione, e talvolta anche una pacifica competizione. La storia dell’arte è un palcoscenico privilegiato per assistere ad alcuni episodi esemplari. Gli incontri di questo ciclo sono dedicati ad André Chastel, appassionato studioso dell’arte italiana, inesauribile narratore della “Grande officina”.
Alla stessa ora a Palazzo Re Enzo (Sala del Quadrante) Carla Di Francesco, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna, e Paola Grifoni, Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Bologna, Modena e Reggio Emilia, presenteranno LA FABBRICA DEI SOGNI. IL BEL SAN FRANCESCO DI ALFONSO RUBBIANI, catalogo della mostra che inaugurerà il 26 settembre nell’ex chiesa di S. Mattia (via Sant’Isaia 14) nell’ambito delle Celebrazioni per il centenario della morte di A. Rubbiani. La presentazione è promossa da Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna in collaborazione con Convento di San Francesco e Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Bologna, Modena e Reggio Emilia.

Alle 13.30 a Palazzo Re Enzo e del Podestà (Sala Re Enzo) Vittorio Sgarbi parlerà di NICCOLÒ DELL’ARCA: il Compianto di Santa Maria della Vita nell’ambito del ciclo I TESORI DI BOLOGNA.

Alle ore 15.00 presso la Fondazione del Monte (Sala Conferenze) Marco Carminati racconterà IL MERCATO DELL’ARTE NEL SETTECENTO, nell’ambito del ciclo di conferenze dedicato alla mostra CAPOLAVORI DELLE COLLEZIONI D’ARTE DELLE FONDAZIONI DI ORIGINE BANCARIA ITALIANE. “La Veduta di Verona” di Bernardo Bellotto. In connessione con il tema prescelto per l’edizione di quest’anno, “Italia terra di tesori”, Artelibro presenta un unico autore e un capolavoro di indiscusso rilievo chiamato a rappresentare la ricchezza del patrimonio complessivo. Si è individuato nella grande figura di Bernardo Bellotto, pittore italiano attivo nelle grandi città dell’Europa del Settecento, l’artista ideale per dare corpo a questo progetto.
Alla stessa ora a Palazzo Re Enzo (Sala del Quadrante) il Prof. Giovanni Romano con Marco Antonio Bazzocchi e l’autrice Silvia Urbini presenterà Somnii explanatio, Novelle sull’arte italiana di Henry Thode. Lo storico dell’arte tedesco, dominato dalla passione per l’Italia, visse fino al 1914 nella villa sul Lago di Garda che diventò poi il Vittoriale di Gabriele D’Annunzio. Il libro riporta alla luce le sue novelle sull’arte italiana, in bilico tra filologia e romanzo storico. Il titolo del libro è ispirato a una di esse: la descrizione di una villa rinascimentale e del sogno umanistico e antiquario del suo proprietario. La presentazione è promossa da Viella.
Alle ore 15.00 alla Biblioteca dell’Archiginnasio (Sala dello Stabat Mater) si terrà la conferenza LA LEGGENDA DELLA BIBBIA DI MARCO POLO tenuta da il Direttore Fondazione per le Scienze Religiose Giovanni XXIII Alberto Melloni. C’è un manoscritto in briciole che fa la sua comparsa nel 2008: pare un esempio di come non si conserva un libro. La sua storia inizia molto prima,nel XIII secolo del fervore teologico, e il cammino che ha fatto non ha pari. Nessuno prima di questa bibbietta ha traversato l’Europa e la Russia, nulla è sceso coi Khan mongoli a fondare Pechino e poi ha ripreso il cammino per anni dentro la Cina fino a tornare come pegno per la prima edizione di Confucio: solo lei, la Bibbia di Marco Polo. Ingresso incluso nell’acquisto del biglietto per la mostra La scrittura splendente.
Sempre alle 15.00 al MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna Enrico Gusella presenterà il suo libro SULLA FOTOGRAFIA E OLTRE. L’autore propone un’acuta lettura sulle vite e i mondi di alcuni rilevanti testimoni del nostro tempo: i fotografi. Storie fotografiche i cui significati si svelano via via come una sequenza cinematografica, dai quali si desume come l’immagine fotografica sia portatrice di profondi contenuti, del senso spesso indefinito del mondo e della realtà, la nostra, e quella di coloro che l’hanno rappresentata. La presentazione promossa da Umberto Allemandi & C. in collaborazione con Istituzione Bologna Musei | MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna.

Alle 15.30 a Palazzo Re Enzo (Sala di Re Enzo) lo storico dell’architettura Francesco P. di Teodoro terrà la conferenza Donato Bramante: da Urbino a Roma, passando da Milano. L’intervento traccerà il percorso artistico di Donato Bramante (1444-1514), a partire dalla formazione urbinate per concludersi, col recupero della magniloquenza dell’antichità romana e l’invenzione della nuova architettura cinquecentesca, nell’ultimo definitivo suo soggiorno nella città dei papi, muovendosi tra l’infinitamente piccolo del Tempietto di San Pietro in Montorio, all’infinitamente grande della nuova Basilica Vaticana.

Alle 16.00 a Palazzo Re Enzo e del Podestà (Sala del Quadrante), la Fondazione Giacomo Lercaro di Bologna promuove la conferenza IL MISTERO DELLA CROCE NELL’ARTE ANTICA E CONTEMPORANEA. Padre Andrea Dall’Asta parlerà della rappresentazione dell’evento della Croce, che da sempre nei secoli ha suscitato un animato dibattito. Il santo di Dio, colui che incarna la stessa bellezza divina, appare infatti sfigurato, deforme, orribile a vedersi. Come conciliare questa «contraddizione», se il Novecento riscoprirà il Christus patiens di origine medioevale, inscrivendo in quel corpo lacerato le tragedie del nostro tempo?

Alle 17.00 a Palazzo Re Enzo e del Podestà (Sala del Quadrante) Maretti Editore in collaborazione con la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico presenta GIORGIO DE CHIRICO. CATALOGO GENERALE OPERE DAL 1912 AL 1976 con Paolo Picozza, Maria Paola Poponi, Katherine Robinson e Claudio Strinati. Il volume comprende 450 opere di pittura e disegno molte delle quali poco conosciute a cui si è data una catalogazione adeguata nonché un ordine cronologico attendibile.
Alla stessa ora a Palazzo Re Enzo e del Podestà (Sala del Capitano) Sergio Risaliti terrà la conferenza dal titolo APPUNTI MICHELANGIOLESCHI.
Sempre alle 17.00 al Museo Civico Archeologico Paola Giovetti e Daniela Picchi presenteranno la conferenza dal titolo TRACCE D’ANTICO NELLE MEDAGLIE. La medaglia è come uno splendido libro d’arte illustrato. La ricca collezione del Medagliere del Museo Archeologico di Bologna permette un viaggio nel tempo e nello spazio alla scoperta di opere d’arti, reperti archeologici, galleria d’arte e paesaggi antichi, mirabilmente resi da eccezionali incisori. Durante la conferenza saranno mostrate le medaglie originali, solitamente non esposte.
E alla stessa ora nel Palazzo dell’Archiginnasio (Cubiculum Artistarum) Vera Fortunati terrà la conferenza IL PAESAGGIO AGRARIO EMILIANO NELLA STORIA DELL’ARTE. La conferenza è promossa da Accademia Nazionale di Agricoltura.

Alle 17.30 alla Biblioteca di Arte e Storia di San Giorgio in Poggiale avverrà una conversazione tra Pierluigi Masini e Eugenio Riccomini dal tema LA BOLOGNA CHE ANCHE I BOLOGNESI NON CONOSCONO. L’evento è promosso da QN il Resto del Carlino.

Alle 18.00 a Palazzo Re Enzo e del Podestà (Sala del Capitano) si presenterà il libro LA GESTIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE. Una prospettiva internazionale pubblicato da Il Mulino, con la partecipazione di Federica Onofri, Dan Shoup e l’autore Luca Zan. Frutto di quindici anni di lavoro di alcuni studiosi del centro GIOCA Ricerche, il libro tratta la questione della gestione del patrimonio culturale in prospettiva internazionale. Le tradizioni amministrative che influenzano la gestione dei Beni culturali nei diversi paesi pongono elementi di specificità difficilmente superabili, la cui comprensione risulta però indispensabile per raggiungere una maggiore efficacia nella modernizzazione e riorganizzazione della gestione.

Alle 19.00 a Palazzo Re Enzo e del Podestà (Sala di Re Enzo) ci sarà UN RICORDO DI ELVIRA SELLERIO E UN OMAGGIO AI SUOI LIBRI. Nelle parole di Salvatore Nigro: “Avrei scritto io tutti i risvolti dei romanzi di Andrea Camilleri. E li avrei personalizzati, firmandoli. Era una sfida. Mi sarei dovuto confrontare con Camilleri, con le esigenze dell’editore, e con le aspettative di un pubblico enorme di lettori che mi avrebbero letto «in serie»: in attesa, di volta in volta, delle «puntate». La Signora voleva che ci inventassimo insieme quella che chiamava «una nuova arte del risvolto». Non ebbi scampo.” Con la partecipazione di Vincenzo Campo, Salvatore Nigro e Stefano Salis.
Alla stessa ora Localedue presenta CANI CORRENTI, una performance di Moe Yoshida a cura di Gabriele Tosi promossa da MDA Manifattura delle Arti. Running dog è una ricerca sugli automatismi della comunicazione, è un film realizzato davanti al pubblico attraverso una performance di disegno e scrittura esercitata all’interno del quadro di proiezione, nei momenti bianchi di un video. Dato il numero limitato di posti disponibili si consiglia la prenotazione al 3312273841. La performance verrà replicata alle ore 21.00.

Alle ore 20.00 al Cinema Lumière si terrà FLEMING NIGHTS – UNO: 007 TRA VITA REALE E FICTION. Scrittura, Cinema, Grafica e Bibliofilia, proiezione delle seconde due puntate della miniserie “Fleming: the man who would be Bond” prodotta da BBC America. La serata, a cui interverranno Matteo Codignola e Stefano Salis, è promossa da Fondazione Cineteca di Bologna in collaborazione con Artelibro. Ingresso gratuito.

Alle 20.45 alla Fondazione Cardinale Giacomo Lercaro – Raccolta Lercaro ci sarà ARCHIPITTURE IN CONCERTO. Distrazioni figurative di quattro architetti interpretate da musicisti jazz. Quattro architetti – Manuela Caldi, Paolo Capponcelli, Piero Orlandi, Daniele Paioli – prestano le loro “distrazioni figurative” all’interpretazione musicale jazz offerta dal “Pictures at in exhibitionQuartet” per una serata di figure e note. Apertura della sala a partire dalle 20.15 e ingresso fino ad esaurimento posti. A seguire, visita alla mostra. Al termine sarà offerto un rinfresco

Tornerà infine dalle 20.30 alle 22.30 la Serata d’Autore con apertura straordinaria di nove delle Gallerie d’Arte moderna e contemporanea di Confcommercio Ascom Bologna. Un omaggio ad Artelibro in forma di libri d’artista, mostre e opere in riferimento al libro d’arte e al tema dell’edizione 2014 del Festival. Partecipano le gallerie ART FORUM CONTEMPORARY, GALLERIA ENRICO ASTUNI, L’ARIETE ARTECONTEMPORANEA, GALLERIA D’ARTE MAGGIORE G.A.M., (GALLERIA+) OLTREDIMORE, P420, SPAZIO TESTONI LA 2000+45, GALLERIA STEFANO FORNI, GALLERIA STUDIO G7.

Per il programma completo: www.artelibro.it/programma-2014

Artelibro Festival del Libro e della Storia dell’Arte è promosso da Associazione Artelibro insieme a AIE – Associazione Italiana Editori, Comune di Bologna, Provincia di Bologna, Regione Emilia-Romagna, Alma Mater Università di Bologna. E’ patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dalla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Bologna, dall’Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio. E’ sostenuto da Gruppo Unipol, Fondazione del Monte di Bologna e di Ravenna, Associazione Bancaria Italiana, Confcommercio ASCOM Bologna, Coop Adriatica, Librerie.coop, APT Servizi e Unione di Prodotto Città d’Arte, in collaborazione con ALAI – Associazione Librai Antiquari d’Italia, Bologna Welcome e la media-partnership del quotidiano QN Il Resto del Carlino, di Rai Radio3 e della rivista Zero.

Biglietti: per i giorni della manifestazione (19, 20, 21 settembre): € 5,00

Il biglietto offre anche la possibilità di assistere alle conferenze in programma a Palazzo Re Enzo; all’acquisto verrà consegnato un braccialetto che permetterà la libera circolazione dentro e fuori dal palazzo durante le tre giornate di manifestazione. Ingresso gratuito il giorno dell’inaugurazione, giovedì 18 settembre, e tutti i giorni per bambini con età inferiore a 12 anni.

 

Artelibro Festival del Libro e della Storia dell’Arte

11ª edizione
ITALIA: TERRA DI TESORI
Bologna
Palazzo di Re Enzo e del Podestà

Sabato 20 settembre 2014

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi