Birra e ipertensione

Birra e ipertensione

Birra ed ipertensione? Uno dei più grandi misteri della nostra salute. Non si riesce infatti a comprendere se in dosi controllate possa far bene e tenere sotto controllo la pressione arteriosa o essere come ogni alcolico un fattore di rischio per lo sviluppo di questo disturbo e di altre malattie cardiache. Tentiamo di fare chiarezza.

Birra ed ipertensione: la quantità è importante

La birra è un’alcolico tra i più diffusi nella popolazione. Di diversa gradazione ed aroma, si è man mano diffusa in tutto il mondo con discreto successo. Se bevuta con la giusta parsimonia può essere una bevanda naturale molto buona da consumare. La quantità di questo nettare ingerito è basilare per poter godere dei suoi benefici. E’ inutile ricordare che l’abuso di alcol non solo mette a rischio il nostro fegato ed il nostro apparato gastrointestinale, ma inficia in maniera molto profonda anche il funzionamento del nostro sistema nervoso. Grandi quantità di birra possono affaticare il nostro cuore, mentre secondo diverse ricerche recentemente pubblicate, un bicchiere di birra al giorno può favorire l’abbassamento della pressione arteriosa.

 

Articolo di Valentina Cervelli

Articolo e foto Tratto da

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi