Bettye Lavette al Liri Blues Festival

Bettye Lavette al Liri Blues Festival

Sabato 2  luglio, un appuntamento impedibile per Liri Blues, sul palco, Bettye Lavette, una delle migliori vocalist di blues e soul viventi, per molti esperti la migliore in assoluto ora che altre regine della black music hanno smesso o intrapreso sentieri diversi dal classico Sixties Soul. Il suo primo hit “My Man, He’s a Lovin Man” risale al 1962 (cantato da una Bettye sedicenne) e la striscia di successi che l’hanno seguito (“Let Me Down Easy”, “Only Your Love Can Save Me”, “He Made a Woman Out of Me”) hanno fatto della Lavette quello che si dice un “perennial cult favourite” del circuito Nothern Soul in Inghilterra, anche per il fatto di aver inciso sia per la Atlantic che per la Motown incarnando una sorta di mediazione tra queste due scuole di pensiero della black music. Molti dei suoi successi degli anni Sessanta sono stati ristampati recentemente proprio per il grande interesse riscosso dalla soul music negli ultimi anni. Grande voce, se proprio deve scegliere tra gli stili della vocalità “black”, probabilmente sceglie il versante più verace e “deep” targato Atlantic; ne è esempio la toccante “Your Turn to Cry”. A differenza di molte glorie della soul music Bettye è un’artista che fa concerti, si, ma registra anche dischi e che dischi! L’ultimo “A Woman Like Me” si è guadagnato quattro stelle sulle selettive valutazioni di Music Guide con annessa recensione entusiasta.

 

Il disco è prodotto da Dennis Walker, il songwriter e produttore che sta dietro il successo di Robert Cray. Bettye Lavette si è aggiudicata il premio “Best Come Back Blues Artist Award 2004” per l’album “A Woman Like Me”. A selezionarla è stata la Blues Foundation che elargisce onorificenze agli artisti e musicisti blues attraverso gli annuali Memphis WC Handy Blues Awards – i più importanti riconoscimenti per gli artisti e musicisti blues nell’industria della musica. Battye è stata anche nominata in tre altre categorie – Soul Blues Female Artists of the Year – Soul Blues Album of the Year – e Traditional Blues Female Artists of the Year. In una votazione on line per About.com è stata votata vincitrice in tutte e quattro le categorie. Il quotidiano di Detroit “Detroit News” la definisce “un pezzo di storia dell’R&B”.

 

 

Liri Blues Festival 2011

Isola del Liri (FR)

(Piazza De’ Boncompagni)

nuovi appuntamenti

Ingresso Gratuito a tutti i concerti

 

domenica 3 luglio ore 22.00

Colosseum

info@liribluesfestival.it
339.52.94.387
338.62.06.825

www.liriblues.it

Come arrivare al Liri Blues

In Macchina, da Roma: Uscita Autostrada a Frosinone, girare a sinistra percorrere tutta la SS Monti Lepini – seguire indicazioni per “Sora” poi prendere la Superstrada Frosinone-Sora, uscita Castelliri, seguire indicazioni per Isola del Liri (5km)

In Macchina, da Napoli; Uscita autostrada Casssino seguire indicazioni per Sora – Avezzano, prendere superstrada per Avezzano-Sora, uscita Sora – seguire indicazioni per Isola del Liri

In Treno: Scendere Stazione di Frosinone, Collegamento con mezzi Cotral dal piazzale della stazione.

In Treno: da Roccasecca ad Avezzano il treno ferma nella stazione della Città, attraversando paesaggi montani suggestivi. Un esperienza da consigliare a tutti coloro che amano la Ciociaria e le sue bellezze naturali.

Comune: Centralino 0776 80.081 221

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi